Domino's Pizza e Ford insieme con un'auto a guida autonoma per la consegna delle pizze

Domino's Pizza e Ford insieme con un'auto a guida autonoma per la consegna delle pizze

I clienti di Domino's della cittadina di Ann Arbor nel Michigan, sede della catena di ristorazione, avranno la possibilità di vedersi recapitare le proprie pizze da un fattorino molto particolare: più precisamente entrerà in servizio una Ford Fusion Hybrid a guida autonoma

di Carlo Pisani pubblicata il , alle 09:21 nel canale Tecnologia
 

Ford, supportata dalla catena americana Domino's Pizza, si cimenterà in una curiosa campagna di test su strada con le proprie auto a guida autonoma: il compito principale? facile, consegnare pizze. Se pur in maniera più velata, l'azienda automobilistica vuole anche approfondire e cercare di capire meglio come i clienti ad oggi si pongano verso i veicoli completamente autonomi.

Nelle prossime settimane, i clienti di Domino's della cittadina di Ann Arbor nel Michigan, sede della catena di ristorazione, avranno la possibilità di vedersi recapitare le proprie pizze da un fattorino molto particolare: entrerà in servizio un veicolo a guida autonoma basato su una Ford Fusion Hybrid, il quale però non scorrazzerà per la città da solo, almeno per il momento, infatti a bordo della vettura saranno presenti dei ricercatori Ford che, non interagiranno con il cliente, ma raccoglieranno dati e si assicureranno del corretto funzionamento di tutti i sistemi di bordo.

Sherif Marakby, vicepresidente del settore veicoli autonomi di Ford, ha descritto il progetto così: "Non vogliamo rimanere fermi finché si avrà la tecnologia per rimuovere totalmente il conducente. Stiamo cercando di iniziare a fare della ricerca sul campo. La tecnologia di guida autonoma sicuramente non è ancora pronta per essere usata liberamente su strade pubbliche, ma vogliamo iniziare a presentarla al pubblico simulando il funzionamento del veicolo in modalità completamente automatica".

I clienti che richiederanno la consegna con l'auto messa a disposizione da Ford, potranno seguire il loro ordine attraverso l'app di Domino's e, al momento dell'arrivo dell'auto davanti la propria abitazione, riceveranno un codice univoco, un po' come avviene con un Amazon Locker, da utilizzare per sbloccare l'Heatwave Compartment, cioè il contenitore che conserva le pizze calde, collocato nella parte posteriore dell'auto: per compiere questa procedura il cliente si dovrà interfacciare con uno schermo touch, e relativo altoparlante, presente all'esterno dell'auto.

"Siamo curiosi di sapere cosa pensano le persone di questo nuovo tipo di consegna", ha dichiarato Russell Weiner, presidente di Domino's USA.

Marakby, inoltre ha affermato che questa è la prima di molteplici partnership che Ford ha intenzione di stringere con varie aziende al fine di svolgere il maggior numero di test concreti su veicoli a guida autonoma, con lo scopo di raggiungere risultati degni di nota in vista della loro introduzione sul mercato entro il 2021.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen31 Agosto 2017, 12:13 #1
Sono modi per sperimentare la guida autonoma sul campo, affinandosi man mano per tratti sempre piu' lunghi e con carico piu' importante...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^