Droni con il ''pollice'' verde in grado di piantare 100.000 semi al giorno

Droni con il ''pollice'' verde in grado di piantare 100.000 semi al giorno

Gli abitanti di un villaggio in Birmania, insieme all'associazione no profit Worldview International Foundation, stanno portando avanti una collaborazione con i droni e rispettivi piloti della BioCarbon Engineering, al fine di raggiungere lo scopo di riqualificare 600 ettari di terreno

di Carlo Pisani pubblicata il , alle 14:21 nel canale Tecnologia
 

Una comunità in Birmania si sta affidando ai droni per ripristinare l'ecosistema fluviale della propria regione, compiendo una fitta campagna mirata a piantare semi che con il tempo arricchiranno i terreni trattati con alberi e varie tipologie di vegetazione, elementi alla base di un ecosistema funzionale.

Ormai, siamo abituati a vedere l'utilizzo di droni in svariati settori, come ad esempio quelli utilizzati in Australia per individuare gli squali lungo le spiagge, ma in questo caso il settore è differente e si parla della terra ferma: un gruppo di abitanti di un villaggio lungo le sponde del fiume Irrawaddy, il più grande della Birmadia, inizierà ad utilizzerà a breve una flotta di droni, opportunamente modificati, con lo scopo di trasportare e posizionare nel terreno un totale di circa un milione di semi di alberi di mangrovie ma non solo.



Gli abitanti del villaggio, insieme all'associazione no profit Worldview International Foundation stanno portando avanti una collaborazione con i droni e rispettivi piloti della BioCarbon Engineering, al fine di raggiungere lo scopo di riqualificare 600 ettari di terreno.

I droni si dividono in due tipologie, ciascuna delle quali attrezzata per compiere un compito ben preciso: il primo gruppo, volando sopra la zona interessata, mappa il terreno e raccoglie informazioni sulla sua topografia e composizione, questi dati vengono elaborati al fine di determinare dove seminare e che tipo di alberi prevedere; il secondo gruppo di droni, invece, è incaricato del trasporto e posizionamento dei baccelli contenenti semi.

Le istruzioni che seguono questi droni, su dove andare e quando far cadere i semi nel terreno, sono precise al centimetro, ed inoltre riescono a garantire tempi di semina 10 volte più veloci di quello che l'uomo è in grado di compiere, e soprattutto alla metà del costo.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia07 Settembre 2017, 14:47 #1
Finalmente un uso intelligente
Rubberick07 Settembre 2017, 15:16 #2
Beh anche il riforestamento della foresta amazzonica potrebbe esser fatta in questo modo.. non ci vedo nulla di male !
Bellaz8907 Settembre 2017, 17:15 #3
Molto intelligente e molto interessante. In questo modo si puo' a basso costo fare il rimboschimento di aree lontane/inaccessibili. Chissa' se puo' essere usato efficacemente anche in aree dove ci sono stati incendi
al13507 Settembre 2017, 17:22 #4
ANCHE IO DOVREI POTER VOLARE PER POTERNE INSEMINARE 100.000 AL GIORNO
Nautilu$07 Settembre 2017, 19:09 #5
Credo che se il singolo seme non fosse solo lanciato (e quindi solo posato a terra) ma fosse anche interrato di 1cm , forse si avrebbe una percentuale di riuscita vicina al 100% , contro forse 2 ordini di misura in meno.... quindi forse molto inutile....

...o forse il seme di mangrovia , sfruttando zone molto umide, se la caverebbe anche solo "lanciato" ?
Bellaz8907 Settembre 2017, 19:59 #6
Originariamente inviato da: Nautilu$
Credo che se il singolo seme non fosse solo lanciato (e quindi solo posato a terra) ma fosse anche interrato di 1cm , forse si avrebbe una percentuale di riuscita vicina al 100% , contro forse 2 ordini di misura in meno.... quindi forse molto inutile....

...o forse il seme di mangrovia , sfruttando zone molto umide, se la caverebbe anche solo "lanciato" ?


Se guardi il video il drone non lancia 'solo' semi. Quello che lancia sono 'capsule' di coltura con dentro semi. (non saprei come descritverle altrimenti)
Maxt7507 Settembre 2017, 20:32 #7
Ci vorrebbero meno rifiuti umani che appiccano incendi. Servirebbero droni con mitragliatrici per farli fuori.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^