Immotor Go: scooter elettrico intelligente, portabile e ripiegabile

Immotor Go: scooter elettrico intelligente, portabile e ripiegabile

L'Immotor Go per le sue caratteristiche originali si distingue sul mercato, in grado di raggiungere una velocità massima poco superiore alle 16 miglia orarie (25 km/h) e con un'autonomia di poco più 25 km: dotato di tre ruote offre un'ottima stabilità garantita dagli importanti pneumatici e dalle sospensioni regolabile su ogni ruota

di Carlo Pisani pubblicata il , alle 12:21 nel canale Tecnologia
 

Dall'azienda amercana Immotor, dopo essere passanto per il canale di crowdfunfing Indiegogo, arriva in commercio lo scooter elettrico di nuova concezione Immotor Go raggiungendo lo scopo della campagna di raccolta fondi ciò l'inizio della produzione in serie.

Negli States è già in vendita su Amazon, e sicuramente continuerà ad ottenere lo stesso successo riscosso fin'ora: mezzo decisamente innovativo e ben pensato con un costo di meno di 1.500 $ può giocarsela con i rivali del segmento come E-bike o Segway.

L'Immotor Go per le sue caratteristiche originali si distingue sul mercato, anche se definito scooter è più riconducibile ad un robusto monopattino elettrico in grado di raggiungere una velocità massima poco superiore alle 16 miglia orarie (25 km/h) e con un'autonomia, con una carica piena della coppia di batterie in dotazione, di poco più 25 km: dotato di tre ruote, due sul retro e una davanti, offre un'ottima stabilità maggiormente garantita dagli importanti pneumatici e dalle sospensioni regolabile su ogni ruota.

Quindi questo mezzo è abbastanza veloce per tenere il passo del traffico delle piste ciclabili e sufficientemente stabile per spostarsi tra quello delle zone pedonali, inoltre può essere facilmente richiuso in modo da trovare posto sui mezzi pubblici o in un angolo dell'ufficio o di casa.

Ci sono tre configurazioni che Immotor Go può assumere: la modalità di guida completamente aperta per i normali spostamenti, una configurazione semi-compatta che può essere sfruttata per movimentare ad esempio la borsa della spesa o pacchi e la modalità completamente ripiegata per essere riposto o portato con sé come un bagaglio.

Le batterie dello scooter sono facilmente sostituibili in pochi secondi, Immotor è al lavoro per realizzare anche un tappo che si può porre sulle estremità delle batterie, quando non utilizzate per il mezzo, dotato di porte USB standard e Type-C in modo da poter utilizzare alla necessita la carica residua delle batterie per ricaricare i propri dispositivi. Per quanto riguarda il cruscotto è decisamente ricco di funzioni: oltre al classico livello della batteria e tachimetro, Immotor Go dispone anche di funzione di geofencing (un recinto virtuale dal quale non può uscire), limitatore di velocità massima, radio, supporto universale per smartphone, Bluetooth, rete 3G inclusa per offrire un hotspot dedicato e mette a disposizione tutti i tipi di statistiche di ogni corsa o sullo stile di guida tramite la app dedicata. 

I risultati ottenuti da questa versione di Immotor Go sono la prova che l'azienda ha lavorato bene e che è in grado di fare grandi cose soprattutto se continua a sviluppare le sue preziose funzioni smart, l'autonomia ed il design pieghevole; unico accorgimento sul quale concentrarsi maggiormente magari una miglior presentazione e qualità nel pacchetto complessivo che non risulta particolarmente ricercato soprattutto nei materiali, maggiori informazioni sono disponibili sul sito del produttore.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
X3n012 Luglio 2017, 12:34 #1
sarei curioso di vederlo in modalità semi-compatta.
Cfranco12 Luglio 2017, 12:40 #2
Perché negli articoli riguardo questa tipologia di mezzi non si cita mai il "piccolo" problema che la circolazione per questi dispositivi è vietata e si rischia di prendersi più di 1000 euro di multa ?
http://www.dday.it/redazione/23210/...ttini-elettrici
Le biciclette a pedalata assistita se a norma sono assimilate alle bici, tutto il resto ( segway incluso ) è vietato se non è immatricolato, targato e assicurato
Per quel che ne so l' unico che può circolare è questo :https://monopattino-elettrico-omolo...gato-1600-watt/
edit
Ovviamente bisogna usare il casco
TheDarkAngel12 Luglio 2017, 12:51 #3
Perchè se dicessero che in italia sono essenzialmente fuorilegge, nessuno li comprerebbe
Paganetor12 Luglio 2017, 13:47 #4
ma infatti... non puoi andare sul marciapiere, non puoi andare sulle ciclabili, non puoi andare in strada... in pratica ci puoi cirare (forse) nel cortile di casa tua.
Ma la gente non lo sa, non è interessata o se ne frega proprio.
TheDarkAngel12 Luglio 2017, 14:13 #5
Originariamente inviato da: Paganetor
ma infatti... non puoi andare sul marciapiere, non puoi andare sulle ciclabili, non puoi andare in strada... in pratica ci puoi cirare (forse) nel cortile di casa tua.
Ma la gente non lo sa, non è interessata o se ne frega proprio.


E' pur vero che abbiamo un maquillage al posto del codice della strada ma visto che nessuno vuole sistemare la situazione, è di gran lunga preferibile non comprare e limitarsi alle biciclette a pedalata assistata, indubbiamente meno trendy e high tech ma ti permettono di girare senza l'ansia di multe (solo di essere investito)
Cfranco12 Luglio 2017, 15:11 #6
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
E' pur vero che abbiamo un maquillage al posto del codice della strada ma visto che nessuno vuole sistemare la situazione,

Non è così semplice sistemare la situazione, anche perché deve essere fatto a livello europeo e non solo italiano, per le bici elettriche si son trovati dei parametri, ma si trattava di una modifica su un mezzo già esistente, conosciuto da 100 anni e di cui si sapevano bene pregi e difetti
I mezzi di cui si parla sono in rapida evoluzione e non si sa bene cosa succederebbe se cominciassero a girare indisturbati per il traffico, oltretutto nella stragrande maggioranza dei casi sono assolutamente inadatti alle strade dissestate e pongono dei precisi problemi riguardo alla visibilità e alla sicurezza

Originariamente inviato da: TheDarkAngel
è di gran lunga preferibile non comprare e limitarsi alle biciclette a pedalata assistata, indubbiamente meno trendy e high tech ma ti permettono di girare senza l'ansia di multe (solo di essere investito)


*
TheDarkAngel12 Luglio 2017, 15:16 #7
Originariamente inviato da: Cfranco
Non è così semplice sistemare la situazione, anche perché deve essere fatto a livello europeo e non solo italiano, per le bici elettriche si son trovati dei parametri, ma si trattava di una modifica su un mezzo già esistente, conosciuto da 100 anni e di cui si sapevano bene pregi e difetti
I mezzi di cui si parla sono in rapida evoluzione e non si sa bene cosa succederebbe se cominciassero a girare indisturbati per il traffico, oltretutto nella stragrande maggioranza dei casi sono assolutamente inadatti alle strade dissestate e pongono dei precisi problemi riguardo alla visibilità e alla sicurezza


A guardare le strade, solo un carroarmato potrebbe girare in sicurezza
Succederebbe quello che è facile immaginare, morti, incidenti e rimborsi milionari che le assicurazioni ben si vedrebbero di pagare perché fuori normativa.
Tolta la "figosità" dei nuovi mezzi, sinceramente nulla aggiungono in più rispetto le bici.
Cfranco12 Luglio 2017, 15:30 #8
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Tolta la "figosità" dei nuovi mezzi, sinceramente nulla aggiungono in più rispetto le bici.

In realtà un vantaggio ce l' avrebbero, quello della portabilità
Una bici, anche la più microscopica pieghevole, è difficile da portare in giro ad esempio in autobus o in metropolitana, e difficilmente riesci a portartela in ufficio
Un aggeggio tipo hoverboard di qualche chilo potrebbe essere molto pratico, lo infili nello zaino, arrivi in città con l' autobus o col treno e poi ti sposti con quello anche per diversi Km per andare in ufficio
Ad esempio dalla stazione al mio ufficio sarebbero un paio di Km, farseli a piedi è un po' lunga e non c' è un autobus diretto ( oltretutto passano ogni 10 min. )
Sarebbe interessante, anche se ovviamente se vai sul marciapiede ti trovi a saltare su e giù di 30 cm che già in bici son dei bei numeri a stare in piedi, mentre se vai per strada c' è una bellissima 2 corsie dove hai la scelta tra essere travolto da una macchina ai 100 all' ora o da un camion ai 60
speyer12 Luglio 2017, 16:40 #9
La gente in generale non è interessata al codice della strada, perché dovrebbe farlo per questi mezzi?
eta_beta12 Luglio 2017, 17:38 #10
"offre un'ottima stabilità maggiormente garantita dagli importanti pneumatici"
il passeggino di mia figlia ha le ruote più grandi e si impunta su ogni asperità

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^