Intel completa l'acquisizione di Mobileye e guarda alla guida autonoma

Intel completa l'acquisizione di Mobileye e guarda alla guida autonoma

L'operazione, annunciata lo scorso marzo, è stata completata per un controvalore di 15,3 miliardi di dollari: nel prossimo futuro Intel si spingerà sempre più verso i sistemi di guida autonoma

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 14:01 nel canale Tecnologia
Intel
 

Intel ha completato l'acquisizione di Mobileye, azienda israeliana specializzata nello sviluppo di soluzioni di assistenza alla guida e quindi per la guida autonoma. Intel aveva annunciato nel mese di marzo, ne parlavamo in questa notizia, l'obiettivo di acquistare Mobileye per una cifra di 15,3 miliardi di dollari: l'operazione è stata completata questa settimana al termine delle abituali procedure di verifica.

Dal giorno 8 agosto Mobileye è entrata ufficialmente a far parte di Intel,ma continuerà a operare dai propri uffici in Israele. Mobileye nasce nel 1999 a Gerusalemme, Israele, dove ha sede anche oggi; Amnon Shashua, il suo fondatore, è partito con un'idea semplice ma molto avveniristica per quei tempi, ovvero realizzare un sistema di rilevamento veicoli sfruttando una singola camera e speciali algoritmi.

1502331965_new_mobileye_logo.jpg



Fondamentalmente, quindi, un veicolo equipaggiato con la singola camera prodotta da Mobileye è grado di rilevare altri mezzi in maniera automatica, a tutto vantaggio della sicurezza del veicolo su cui è installata e non solo. Ovviamente questo era solo l'inizio, a cui sono seguiti il riconoscimento della segnalazione stradale orizzontale e verticale, pedoni e tutto ciò che è seguito. I sistemi si sono rivelati nel tempo estremamente affidabili e sono stati utilizzati, negli anni, sui diversi modelli di fascia alta BMW, Volvo, General Motors e Opel. La collaborazione negli anni si è estesa a ben 27 produttori di automobili, che hanno adottato ognuno a modo proprio diverse tecnologie Mobileye.

Sarà a questo punto interessante capire in quale direzione Intel vorrà lavorare nel settore della guida autonoma, e più in generale con i produttori di automobili. Quest'ultimo settore è da vari anni a questa parte sempre più collegato a filo diretto con i produttori di semiconduttori, chiamati a offrire importanti innovazioni tecnologiche che migliorino i veicoli e rendano più sicura in generale la guida dei mezzi.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^