Intel rivela la collaborazione con Waymo per le vetture a guida autonoma

Intel rivela la collaborazione con Waymo per le vetture a guida autonoma

E' il CEO di Intel a parlarne sul blog ufficiale della società. I minivan Chrysler Pacifica sono già equipaggiati con tecnologie Intel per quanto riguarda elaborazione di dati e analisi di immagini

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:41 nel canale Tecnologia
Intel
 

"Quasi 1,3 milioni di persone muoiono ogni anno, nel mondo, a causa di un incidente stradale - una media di 3287 morti al giorni. Quasi il 90% di queste collisioni sono causate dall'errore umano" è con queste parole che il CEO di Intel, Brian Krzanich, esordisce con un post sul blog ufficiale della società, nel quale rivela la collaborazione con Waymo, la divisione di Alphabet che si occupa delle tecnologie di guida autonoma, allo scopo di fornire le capacità computazionali necessarie per i veicoli autonomi di livello 4 (elevata automazione) e livello 5 (completa automazione).

Intel non parla di alcuna "nuova collaborazione" o "nuovo accordo", ciò significa che la società ha semplicemente deciso di uscire allo scoperto e di far sapere al mondo che collabora con Waymo già da diverso tempo, ovvero da quando la controllata di Alphabet ha dato vita al suo progetto. I minivan Chrysler Pacifica di Waymo, che operano sulle strade pubbliche dell'Arizona e della California, sono quindi già equipaggiati con tecnologia Intel per tutto ciò che riguarda connettività ed elaborazione dei dati raccolti dai sensori.

La società non approfondisce particolarmente la portata della collaborazione, ma secondo le dichiarazioni di una portavoce Intel nei minivan Pacifica ci sono processori Intel Xeon per le attività di elaborazione, gli FPGA Intel Arria per l'analitica di immagine e le tecnologie Intel Gigabit Ethernet e Intel XMM per la connettività e le comuncazioni. Se Intel fornisca tecnologie per l'esecuzione degli algoritmi di deep learning di Waymo non è dato, attualmente sapere, anche se più adatti allo scopo potrebbero essere soluzioni di altre realtà come NVIDIA o la stessa Google con i suoi Tensor Processor.

"Dinnanzi alla velocità con cui la guida autonoma sta venendo alla luce, credo che i miei nipoti non dovranno mai guidare un'automobile. E' un pensiero straordinario: una cosa che il 90% degli americani fa ogni giorno, terminerà nel giro di una generazione. E' una trasformazione rapida con un altissimo potenziale di salvare vite, Intel è entusiasmata di essere in prima linea assieme ad altri leader del settore come Waymo" scrive Krzanich. Sul fronte delle tecnologie di guida autonoma, è bene ricordare, Intel ha acquisito negli scorsi mesi la società israeliana Mobileye formando una collaborazione con BMW e Fiat Chrysler per lo sviluppo di una piattaforma per la guida autonoma, che potrà essere adottata da differenti società.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^