Altro colpo BorgWarner: il suo riscaldatore per batterie sarà nelle elettriche BMW

Altro colpo BorgWarner: il suo riscaldatore per batterie sarà nelle elettriche BMW

Il fornitore americano mette a segno un'altra importante commessa, questa volta per le elettriche iX e i4 di BMW. Il suo modulo HVCH controllerà la temperatura della batteria

di pubblicata il , alle 17:36 nel canale Auto Elettriche
BorgWarnerBMW
 

Di recente abbiamo parlato spesso del fornitore statunitense BorgWarner, che sta collezionando importanti commesse e incarichi, soprattutto per quanto riguarda il settore automotive e la relativa elettrificazione. In pochi mesi ne abbiamo parlato per la scelta dei suoi motori per un costruttore europeo, scelta replicata anche per un camion elettrico di prima fascia, e infine per la richiesta del suo inverter SiC.

L'azienda ora torna a far parlare di sé, ancora per quanto riguarda il mondo delle auto elettriche. BMW ha infatti scelto BorgWarner per la fornitura del High-Voltage Coolant Heater, ovvero il riscaldatore che regola la temperatura del liquido di condizionamento del pacco batteria.

BorgWarner

La soluzione di BorgWarner si troverà (e presumiamo si trovi già, in quelle appena consegnate) a bordo delle nuove elettriche di BMW, la iX e la i4. Il componente, che può essere usato anche per il riscaldamento dell'abitacolo, è disponibile nei tagli da 3 a 10 kW di potenza, con livelli di efficienza record nel settore.

L'HVCH è costituito da elementi riscaldanti in acciaio inox (TFE - thick-film heating elements) alloggiati in un involucro di alluminio pressofuso. Secondo il produttore questa soluzione resiste a shock termici, meccanici, ed alle vibrazioni, oltre a fornire una schermatura elettromagnetica. Tutto ciò allunga la vita del componente.

BMW non è la prima casa a rivolgersi a BorgWarner per il riscaldatore: in precedenza lo aveva scelto anche Geely, per il suo marchio di auto elettriche Zeekr.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ZioMatt15 Febbraio 2022, 22:28 #1
con livelli di efficienza record nel settore.


Di solito non commento articoli del genere ma... mi spiegate cortesemente di che cappero di "efficienza record" parliamo nello specifico, visto che si tratta di un banalissimo riscaldatore resistivo??? Sempre 1 per definizione è, a meno che non abbiano inventato una fisica diversa gli yankee.

Eddai... capisco copia-incollare il press release, ma le fonti andrebbero un attimo verificate, ne va della qualità della testata.

----

BTW, purtroppo ora che i primi test stanno uscendo da parte dei recensori, BMW si sta dimostrando purtroppo molto molto MOLTO indietro nel settore elettrificazione, con la i4 che ha registrato consumi nel mondo reale spropositati, anche oltre 300Wh/km di media su tratte di superstrada, per non parlare della mastodontica iX. Spero che oltre ad aver aggiunto riscaldatori PTC abbiano recuperato anche il calore di scarto dei vari componenti.
frankie16 Febbraio 2022, 08:56 #2
è una cavolo di resistenza, punto.
Ovvio che il salto di qualità è con le pompe di calore.

PS quando guarderemo i consumi delle BEV? perchè ad oggi si guarda all'autonomia, ma ci sono consumi che sono imbarazzanti e con una differenza tra modelli assurda.

Ci sono BEV con batteria doppia che fan 100km in più.
giova2216 Febbraio 2022, 08:56 #3
Concordo. Essendo un riscaldatore che sfrutta effetto joule l'efficenza è per definizione 1.

In realtà questi pezzi di tecnologico non hanno nulla. L'unica cosa che conta è l'economia di scala, dove più ne fai meno costano. Ma effettivamente dentro non c'è quasi nulla sia a livello SW che HW.

Basta prendere un catalogo dei vari produttori di componentistica e si può vedere come siano tutti equivalenti e la differenza la fanno i pochi centesimi sul prezzo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^