Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Autostrada A1, una Smart Road di 52 chilometri per sperimentare la viabilità del futuro

Autostrada A1, una Smart Road di 52 chilometri per sperimentare la viabilità del futuro

Il Gruppo ASPI e Volkswagen Group Italia hanno inaugurato i primi 52 km di strade intelligenti in Italia. I due tratti da 26 km sulla A1 consentiranno alle vetture equipaggiate con Car2X di ricevere informazioni dall'ambiente in tempo reale.

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Auto Elettriche
ASPIVolkswagen
 

Autostrade per l'Italia insieme alla controllata Movyon e in collaborazione con Volkswagen Group Italia ha inaugurato le prime Smart Road autostradali lungo le quali veicoli e infrastruttura riescono a comunicare in tempo reale. In particolare, l'operatività riguarda un tratto di 26 km tra Firenze Nord e Firenze Sud e un tratto di pari lunghezza sul nodo urbano di Bologna.

Nel complesso, quindi, si tratta di 52 km totali di strada intelligente che consente ai conducenti dei veicoli abilitati di riceve informazioni sulla viabilità in tempo reale. Al momento, gli unici veicoli abilitati alla comunicazione V2I (Vehicle To Infrastructure) sono quelli del Gruppo Volkswagen equipaggiati con tecnologia Car2X.

Si tratta della tecnologia, utilizzata per la sperimentazione, che consente all'auto di comunicare con l'ambiente circostante in pochi millisecondi nel raggio di 800 metri. In questo modo la vettura riceve tutte le informazioni su code, ostacoli lungo il percorso, incidenti, lavori in corso, ma anche sulla presenza di stazioni di servizio suggerendo le zone in cui effettuare le soste.

Si tratta di un sistema, inoltre, che sfrutta il principio di intelligenza collettiva. Questo significa che all'aumentare dei veicoli circolanti equipaggiati con tale tecnologia, aumenteranno anche le sue capacità ed il tasso di sicurezza sulle strade. In futuro, infatti, Volkswagen conta di riuscire ad adottare Car2X per la guida completamente autonoma dei propri veicoli.

"Per velocizzare la creazione dell'ecosistema della mobilità connessa e, in un momento successivo, di quella autonoma, è necessaria la collaborazione tra tutti i player coinvolti: costruttori automobilistici, aziende tecnologiche, gestori delle infrastrutture, istituzioni e centri di ricerca. L'attivazione delle prime Smart Road è un ottimo esempio in tal senso" ha commentato Stefano Sordelli, Future Mobility Director di Volkswagen Group Italia.

Il progetto rientra nell'ambito del programma Mercury, una piattaforma nata dal gruppo ASPI per realizzare un polo unitario e coordinato volto all'innovazione del settore infrastrutturale. Fa parte di un piano di ammodernamento da 21 miliardi e mezzo di euro e si propone di sviluppare soluzioni innovative che consentano di semplificare l'incontro tra domanda e offerta di mobilità sostenibile.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ramses7730 Luglio 2022, 11:22 #1
Fatemi capire, Autostrade per l’Italia ha dotato 52 km della A1 di rilevatori, antenne etc., che andranno manutenute e aggiornate (e parliamone, se non fanno manutenzione nemmeno ai viadotti) peraltro compatibili solo con una nicchia di auto, per fare quello che fa già un qualsiasi cellulare al giorno d’oggi su tecnologia esistente, largamente diffusa e collaudata?
Dei veri innovatori.
Le strade saranno anche intelligenti, ma chi fa queste pensate ne dubito e come minimo avrà pagato qualcun altro.
marcram30 Luglio 2022, 11:56 #2
A me sembrava che la prima smart road italiana fosse la Longarone Cortina, nel 2021...
Adesso, mano a mano, diventano tutte le "prime"...
Notturnia30 Luglio 2022, 13:22 #3
Originariamente inviato da: marcram
A me sembrava che la prima smart road italiana fosse la Longarone Cortina, nel 2021...
Adesso, mano a mano, diventano tutte le "prime"...


esatto
Unax30 Luglio 2022, 18:46 #4
Originariamente inviato da: ramses77
Fatemi capire, Autostrade per l’Italia ha dotato 52 km della A1 di rilevatori, antenne etc., che andranno manutenute e aggiornate (e parliamone, se non fanno manutenzione nemmeno ai viadotti) peraltro compatibili solo con una nicchia di auto, per fare quello che fa già un qualsiasi cellulare al giorno d’oggi su tecnologia esistente, largamente diffusa e collaudata?
Dei veri innovatori.
Le strade saranno anche intelligenti, ma chi fa queste pensate ne dubito e come minimo avrà pagato qualcun altro.


esiste un app trafficointenso?
Marko#8831 Luglio 2022, 07:52 #5
Originariamente inviato da: ramses77
Fatemi capire, Autostrade per l’Italia ha dotato 52 km della A1 di rilevatori, antenne etc., che andranno manutenute e aggiornate (e parliamone, se non fanno manutenzione nemmeno ai viadotti) peraltro compatibili solo con una nicchia di auto, per fare quello che fa già un qualsiasi cellulare al giorno d’oggi su tecnologia esistente, largamente diffusa e collaudata?
Dei veri innovatori.
Le strade saranno anche intelligenti, ma chi fa queste pensate ne dubito e come minimo avrà pagato qualcun altro.


Così avranno la scusa per aumentare i prezzi dei pedaggi: "eh ma abbiamo fatto le autostrade intelligenti"
Goofy Goober31 Luglio 2022, 10:03 #6
Vergogna autostrada! Fanno i buffoni mentre dovrebbero pensare a cospargersi il capo di ceneri per disastri come quello del viadotto polcevere a Genova, riparare tutti gli altri viadotti autostradali marci che sono in giro per l'italia prima di installare elettronica e far voce grossa sull'innovazione, che non sanno nemmeno tener su un ponte senza ridurre le corsie, pagliacci!
Notturnia31 Luglio 2022, 18:18 #7
Originariamente inviato da: Goofy Goober
Vergogna autostrada! Fanno i buffoni mentre dovrebbero pensare a cospargersi il capo di ceneri per disastri come quello del viadotto polcevere a Genova, riparare tutti gli altri viadotti autostradali marci che sono in giro per l'italia prima di installare elettronica e far voce grossa sull'innovazione, che non sanno nemmeno tener su un ponte senza ridurre le corsie, pagliacci!


l'elettronica di cui parli è quasi certamente pagata con le sovvenzioni europee mentre per la manutenzione devono usare i loro soldi

credo capisca anche tu che per una SPA è più importante fare soldi..

è assurdo che in Italia si privatizzino settori di importanza vitale per il lavoro ma abbiamo privatizzato telefonia, energia, ferrovie, aerei, etc etc etc..

suvvia.. l'importante è far fare soldi a qualcuno e non far crescere l'Italia per cui di che ti stupisci ?
Goofy Goober01 Agosto 2022, 07:54 #8
Originariamente inviato da: Notturnia
credo capisca anche tu che per una SPA è più importante fare soldi..


vero, e la gente nasce per morire, quindi giusto morire sotto un ponte che crolla, scemo io che non ci penso mai a come ragionano i capoccia
wobbly01 Agosto 2022, 09:47 #9
"Quando guidi, guida e basta."

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^