BMW passa alla vendita diretta in Europa. Si inizia con Mini, a gennaio 2024 in Italia

BMW passa alla vendita diretta in Europa. Si inizia con Mini, a gennaio 2024 in Italia

BMW vuole cambiare il processo di vendita delle auto. Il concessionario sarà solo un'interfaccia col cliente, senza più potere sui prezzi

di pubblicata il , alle 12:53 nel canale Auto Elettriche
BMWMini
 

Non solo elettrificazione e nuovi modelli, BMW, almeno in Europa, vuole stravolgere il sistema di vendita utilizzato fino ad oggi. Già dai prossimi mesi ci sarà un passaggio graduale verso il modello di vendita diretta, in cui cambierà il ruolo dei classici concessionari.

Il cambiamento significa che il partner contrattuale per i clienti non sarà più il concessionario, ma BMW stessa, mentre al dealer resterà il compito di accogliere il cliente, informarlo, e gestire la consegna del veicolo, nonché i servizi post vendita. Addio quindi a sconti variabili di giorno in giorno, e magheggi vari sui prezzi.

BMW

Ogni contrattazione verrà digitalizzata, per cui il cliente potrà continuare da solo un acquisto iniziato in show room, semplicemente accedendo al sito BMW. Secondo BMW questo nuovo modello favorirà la trasparenza dei prezzi, resi anche uniformi a livello nazionale. Per il concessionario ci sarà invece una semplificazione sulla gestione, poiché le commissioni sulle vendite e sulle consegne saranno fisse e stabili, così da permettere una più precisa programmazione. Avranno inoltre accesso all'intero parco veicoli BMW Group.

Sembra che il nuovo modello sia stato accolto in modo positivo dalla rete di vendita. Per il marchio Mini tutti i partner precedenti in Europa hanno firmato i contratti per il passaggio alla vendita diretta, mentre per BMW c'è ancora tempo per portare a bordo tutti quanti, dal 2026. Sarà infatti proprio Mini a iniziare il nuovo percorso, dall'1 gennaio 2024, in Italia, Polonia e Svezia, dove per altro possono già essere preordinate online la nuova Mini Cooper completamente elettrica e la nuova Mini Countryman.

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH20 Ottobre 2023, 13:13 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Sembra che il nuovo modello sia stato accolto in modo positivo dalla rete di vendita.


Dai proprietari delle concessionarie forse, ma non credo dai dipendenti delle concessionarie che prossimamente verranno ridotti di numero.
Strato154120 Ottobre 2023, 13:25 #2
Imitando Tesla che fece di necessità virtù, ( non aveva autosaloni e dipendenti ), anche in Europa prendiamo sempre il peggio dal punto di vista umano e occupazionale..
Oltre all'invasione cinese prossima che porterà via vendite e produzione, lasciamo a casa anche chi si occupa della vendita e distribuzione.
Un plauso va all'europa che avvalla questo sistema
s0nnyd3marco20 Ottobre 2023, 14:05 #3
Originariamente inviato da: Strato1541
Imitando Tesla che fece di necessità virtù, ( non aveva autosaloni e dipendenti ), anche in Europa prendiamo sempre il peggio dal punto di vista umano e occupazionale..
Oltre all'invasione cinese prossima che porterà via vendite e produzione, lasciamo a casa anche chi si occupa della vendita e distribuzione.
Un plauso va all'europa che avvalla questo sistema


L'Unione Europea mi ricorda sempre piu' l'orchestra del Titanic. Se non vivessi qua, prenderei i pop corn e mi goderei lo spettacolo di un continente che si sta suicidando economicamente.

Questo modello di vendita diretta, unita alla scarsa riparabilita' delle auto elettriche, portera' anche alla scomparsa degli auto riparatori terzi e all'adozione di del noleggio del veicolo al posto della proprieta'.
MIKIXT20 Ottobre 2023, 14:10 #4
Originariamente inviato da: Skogafoss
Il tuo commento potrebbe avere anche un senso...se non che gli stipendi in Italia sono fermi al palo e chi ci rimette, è sempre l'utente finale che deve pagare tutti i passaggi della catena.
Alla fine, mi spiace per chi lavora nelle concessionarie, ma chi ha uno stipendio e figli da mantenere vorrebbe magari cambiare l'auto a prezzi umani.
Prima andavamo al negozio a prendere le scarpe. Oggi te le consegna Amazon.
Prima si andava all'autosalone, oggi compri l'auto Online e te la consegnano sotto casa.


Purtroppo tutto questo non comporterà ad una diminuzione dei prezzi delle auto, ma solo ad un aumento dei profitti per concessionarie e case automobilistiche.

Amazon di certo non regala le cose, ha di buono solo il discorso dei resi "facili" e l'assortimento di alcuni prodotti difficili da reperire. Ma la maggior parte dei prodotti si possono trovare a prezzo uguale od inferiore al supermercato, in negozio o da shop online tradizionali.
Ago7220 Ottobre 2023, 14:17 #5
Ma cosa c’entra la UE con la scelte delle case automobilistiche di vendere direttamente.
Mi sembrate un disco rotto, se la UE mette naso troppo nelle modalità del mercato, allora è una dittatura. Se non lo mette allora è piegata alle multinazionali. Comunque faccia sbaglia.
La UE ha difetti e commette errori, però voi esagerate.
PapaStreamer20 Ottobre 2023, 14:48 #6
Della mafia dei dealer si sapeva già e ne leggo storie da quasi 20 anni.

Questa è la soluzione migliore!

Loro sono riusciti a fare accordi con quella mafia che viene incontro ad entrambi, poiché permette ai mafiosi di avere meno picciotti (venditori) da pagare ed una struttura più snella che comprende solo show room e officina, senza vendita, finanziamenti, ecc.

Avevo letto tempo fa di un'idea di vendita riguardo ad un'area nelle città dove le case automobilistiche portano il mezzo da visionare e testare e fanno pervenire quelli ordinati dopo la vendita, che il cliente va a prendersi direttamente dopo avere comprato anche online.

Questo meccanismo è simile a quello.

Ah i piccoli così spariscono. Solo chi ha capitali e spazi ampi può divenire multimarca e dare questo servizio a più produttori. E si può fare con personale ridottissimo.
Notturnia20 Ottobre 2023, 14:58 #7
ottimo insegnamento all'americana..
meno dipendenti, più margini per i fornitori e meno sconti per i clienti

direi ottimo..

oggi vai in concessionaria e contratti il prezzo e poi scegli la concessionaria con lo sconto maggiore domani ciao ciao sconti e tutto online identico e maggiori introiti per i fornitori

non capisco il vantaggio che dovremmo avere noi clienti dalla perdita del servizio
AUTOMAN220 Ottobre 2023, 15:25 #8
[QUOTE=Skogafoss;48332078]Il tuo commento potrebbe avere anche un senso...se non che gli stipendi in Italia sono fermi al palo e chi ci rimette, è sempre l'utente finale che deve pagare tutti i passaggi della catena.
Alla fine, mi spiace per chi lavora nelle concessionarie, ma chi ha uno stipendio e figli da mantenere vorrebbe magari cambiare l'auto a prezzi umani.
Prima andavamo al negozio a prendere le scarpe. Oggi te le consegna Amazon.
Prima si andava all'autosalone, oggi compri l'auto Online e te la consegnano sotto casa

hai perfettamente ragione ed è lo stesso motivo per cui devono sparire anche tutti quei lavori che possano essere sostituiti dall'AI.
Tutti quei lavori che possono esser gestiti come : avvocati, medici , call center di ogni tipo, buyer , funzionari insomma chiunque visto che nessuno è infallibile ed instancabile ; non credo che molti ne siano entusiasti.
Amazon ci ha abituati ad un prezzo piatto e servito a casa ma ora decide lui a quanto vendere.
Togliendo alle concessionarie la facoltà di trattare perdiamo una parte importante della relazione commerciale. Siamo sicuri che vada a nostro vantaggio?
PapaStreamer20 Ottobre 2023, 15:37 #9
Originariamente inviato da: MIKIXT
Purtroppo tutto questo non comporterà ad una diminuzione dei prezzi delle auto, ma solo ad un aumento dei profitti per concessionarie e case automobilistiche.

Amazon di certo non regala le cose, ha di buono solo il discorso dei resi "facili" e l'assortimento di alcuni prodotti difficili da reperire. Ma la maggior parte dei prodotti si possono trovare a prezzo uguale od inferiore al supermercato, in negozio o da shop online tradizionali.


Non penso proprio, anzi venendo meno un intermediario le aziende produttrici hanno più margini di manovra. Io credo che scenderanno i prezzi perché ci sono tanti produttori e tanti modelli in ogni segmento.
Notturnia20 Ottobre 2023, 16:05 #10
Originariamente inviato da: PapaStreamer
Non penso proprio, anzi venendo meno un intermediario le aziende produttrici hanno più margini di manovra. Io credo che scenderanno i prezzi perché ci sono tanti produttori e tanti modelli in ogni segmento.


ROTFL

si certo.. e migliorerà la qualità dei veicoli tornando ad avere oggetti che valgono il prezzo ridicolo a cui vengono venduti.. sicuro sicuro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^