Ci siamo: la prima auto elettrica con batteria agli ioni di sodio è pronta per le vendite

Ci siamo: la prima auto elettrica con batteria agli ioni di sodio è pronta per le vendite

Tra pochi giorni inizieranno le consegne di una nuova auto elettrica cinese con batteria agli ioni di sodio. Elementi facili da reperire e prezzo più basso

di pubblicata il , alle 09:42 nel canale Auto Elettriche
JAC
 

Da qualche mese si parla spesso delle batterie agli ioni di sodio, da non confondere con le famigerate batterie al sale. Le nuove celle agli ioni di sodio hanno un funzionamento simile alle celle agli ioni di litio, ma per l'appunto utilizzano il sodio, decisamente più facile da reperire e meno costoso del litio.

In Cina era aperta la corsa per chi fosse arrivato per primo sul mercato, e sembra che la gara sarà vinta da Yiwei, nuovo marchio di auto elettriche del gruppo JAC, che a sua volta è proprietà di Volkswagen al 50%. La nuova auto con batteria agli ioni di sodio era stata presentata in realtà mesi fa, con il nome di Sehol E10X, ma JAC aveva poi deciso di abbandonare tale marchio, utilizzando invece il nuovo Yiwei. Il nuovo modello potrebbe quindi chiamarsi semplicemente Yiwei E10X.

Yiwei EV

All'epoca della prima presentazione, la vettura aveva una batteria da 25 kWh, una city car dunque, con il più grande limite nella densità energetica, di soli 120 Wh/kg. In effetti è proprio quello lo svantaggio principale delle celle agli ioni di sodio, ma le case confidano che la ricerca possa migliorare gradualmente le specifiche, proprio come successo da qualche anno con il litio. Ci sono tuttavia anche dei vantaggi, come le migliori prestazioni in ricarica alle basse temperature, e la longevità.

Tutto questo insieme ai costi, decisamente più bassi rispetto alle celle agli ioni di litio. Secondo HiNa Battery, che produce le batterie, il costo sarebbe più basso nell'ordine del 30-40%, con un grandissimo risparmio soprattutto sul catodo. Il sodio ha un prezzo al kg di soli 0,3 dollari, contro i 20 dollari del litio (nelle forme Na2CO3 e Li2CO3), ed inoltre si trova in tutti i continenti, con una abbondanza del 2,75% della crosta terrestre, contro lo 0,0065% del litio, che è presente al 75% nelle Americhe.

Yiwei EV

JAC e HiNa cercheranno fin da subito di ottimizzare la batteria, utilizzando la struttura UE (Unitized Encapsulation), una sorta di nido d'ape con celle cilindriche, che minimizza l'uso di materiale per portare al massimo lo sfruttamento in volume, un po' come fanno già altre varianti cell-to pack della concorrenza. La nuova Yiwei EV con batteria agli ioni di sodio è già in fase di produzione di serie, e le prime consegne avverranno a gennaio 2024, e sarà sicuramente una pietra miliare per il settore automotive.

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor28 Dicembre 2023, 09:52 #1
non si sa quale sia il costo dell'auto? Può essere utile per avere una idea sui possibili sviluppi futuri anche qui nel vecchio continente...

Comunque la densità energetica inferiore è meno problematica in altri contesti (come l'accumulo domestico e industriale), lì mi aspetto che questa tecnologia faccia una grande differenza rispetto ai pacchi batteria attuali!
TorettoMilano28 Dicembre 2023, 09:54 #2
ottima notizia dai, lato batterie assistiamo a miglioramenti quotidiani ormai
omerook28 Dicembre 2023, 10:07 #3
Originariamente inviato da: Paganetor
non si sa quale sia il costo dell'auto? Può essere utile per avere una idea sui possibili sviluppi futuri anche qui nel vecchio continente...

Comunque la densità energetica inferiore è meno problematica in altri contesti (come l'accumulo domestico e industriale), lì mi aspetto che questa tecnologia faccia una grande differenza rispetto ai pacchi batteria attuali!


anche per le macchine da lavoro tipo muletti, ruspe, trattori o altro
Massimiliano Zocchi28 Dicembre 2023, 10:10 #4
Originariamente inviato da: Paganetor
non si sa quale sia il costo dell'auto? Può essere utile per avere una idea sui possibili sviluppi futuri anche qui nel vecchio continente...

Comunque la densità energetica inferiore è meno problematica in altri contesti (come l'accumulo domestico e industriale), lì mi aspetto che questa tecnologia faccia una grande differenza rispetto ai pacchi batteria attuali!


L'auto dovrebbe avere un target tra 10.000 e 15.000 euro (conversione da moneta cinese), ma i prezzi cinesi non sono mai un riferimento chiaro.

Assolutamente d'accordo sull'accumulo domestico.
gigioracing28 Dicembre 2023, 10:50 #5
Originariamente inviato da: Massimiliano Zocchi
L'auto dovrebbe avere un target tra 10.000 e 15.000 euro (conversione da moneta cinese), ma i prezzi cinesi non sono mai un riferimento chiaro.

Assolutamente d'accordo sull'accumulo domestico.



Perché poi una volta importata in Europa tra tasse doganali ,Iva e il resto ci devi aggiungere altri 10.000€
ninja75028 Dicembre 2023, 10:56 #6
40% di costi minori della batteria è troppo bello per essere vero, con la più facile reperibilità risolverebbe del tutto i problemi dei costi delle auto BEV
Ombra7728 Dicembre 2023, 11:00 #7
"Il sodio ha un prezzo al kg di soli 0,3 dollari, contro i 20 dollari del litio".
Se questo fosse anche lontanamente vero in realtà vorrebbe dire batterie per accumulo domestico ad una frazione del costo, ma chiaramente non succederà. Verranno allineate all'attuale costo per KWh perchè la shrinkflation fa più comodo.
TheDarkAngel28 Dicembre 2023, 11:03 #8
Originariamente inviato da: Ombra77
"Il sodio ha un prezzo al kg di soli 0,3 dollari, contro i 20 dollari del litio".
Se questo fosse anche lontanamente vero in realtà vorrebbe dire batterie per accumulo domestico ad una frazione del costo, ma chiaramente non succederà. Verranno allineate all'attuale costo per KWh perchè la shrinkflation fa più comodo.


Entra sul mercato con le tue batterie al sodio con il 15% di sconto al kWh rispetto alle litio e vedrai che diventerai multimiliardario. Non serve fare illazioni sui cartelli se puoi entrare sul mercato senza problemi.
zappy28 Dicembre 2023, 11:07 #9
Originariamente inviato da: TorettoMilano
ottima notizia dai, lato batterie assistiamo a miglioramenti quotidiani ormai

ci si comincia a rendere conto che ridurre l'uso di fossili è la priorità assoluta... i costi in caso contrario sarebbero (e sono già devastanti
Saturn28 Dicembre 2023, 11:08 #10
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Entra sul mercato con le tue batterie al sodio con il 15% di sconto al kWh rispetto alle litio e vedrai che diventerai multimiliardario. Non serve fare illazioni sui cartelli se puoi entrare sul mercato senza problemi.


Interessato. É disponibile un "kit per l'avviamento nel settore" ?

Mi avanza qualche milione di dollari e azzarderei l'investimento.

Come mi consigli di procedere ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^