Cresce la rete italiana di Ewiva, 50 nuovi punti di ricarica, anche con POS

Cresce la rete italiana di Ewiva, 50 nuovi punti di ricarica, anche con POS

La joint venture tra Enel X Way e Volkswagen ha chiuso il 2023 con diverse nuove attivazioni, in 7 diverse regioni

di pubblicata il , alle 12:48 nel canale Auto Elettriche
Ewiva
 

Ewiva, la joint venture tra Enel X Way e il Gruppo Volkswagen, che ha lo scopo di creare la rete di ricarica HPC più estesa in Italia, ha chiuso il 2023 con importanti novità.

Da ottobre a dicembre 2023 sono state attivate 13 nuove stazioni, per un totale di 50 punti di ricarica ad alta potenza, in 7 diverse regioni italiane. Come spesso succede, la Lombardia ha un ruolo di primo piano, con un totale di 25 nuovi punti di ricarica.

A Castrezzato (BS) sono state installate 2 colonnine da 300 kW, la stessa potenza che ritroviamo anche per le 2 di Ospedaletto Lodigiano (LO), ed anche per le 3 colonnine di Caponago (MB). Si scende a 150 kW per le 2 infrastrutture attivate a Rovato (BS) e per le 3 di Gadesco-Pieve Delmona (CR). Per chiudere, a Bergamo ha trovato posto una standalone da 100 kW.

Ewiva

Si passa poi in Liguria, dove Ewiva ha attivato a Imperia una nuova stazione di ricarica ultra-veloce dotata di 2 colonnine, per un totale di 4 punti di ricarica, 2 da 150 kW e 2 da 300 kW. In Emilia Romagna invece, a Reggio Emilia, è stata installata una singola colonnina da 100 kW, mentre in Veneto, a Campo San Martino (PD) ci sono 2 colonnine, da 150 kW.

Si scende al Centro Italia, nel Lazio, dove a Colleferro (RM), sono state attivate 2 colonnine da 300 kW, all'interno del parcheggio dell'area commerciale Coop. A Orte (VT) i clienti troveranno 2 strutture da 150 kW, stessa potenza delle 2 di Sulmona (AQ).

Chiude, ma non per ordine di importanza, la Sicilia, con l’attivazione di due nuove infrastrutture di ricarica da 300 kW collocate lungo l’Autostrada Siracusa-Catania, nell’area di servizio Serramendola Est. Proprio queste ultime colonnine, insieme a quelle di Colleferro (RM), Castrezzato (BS), Ospedaletto Lodigiano (LO), sono state dotate anche di POS direttamente sulla colonnina, per pagare con carte di credito, debito o prepagate.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Never15 Gennaio 2024, 21:11 #1
Con tariffe a consumo vicine a 1€ a kW/h possono anche disattivarle per quanto mi riguarda.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^