Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Ecco Project Arrow, una nuova auto elettrica realizzata dai fornitori automobilistici canadesi

Ecco Project Arrow, una nuova auto elettrica realizzata dai fornitori automobilistici canadesi

L'associazione dei fornitori automotive canadesi ha presentato un progetto per un'auto elettrica completamente prodotta in patria, sfruttando l'industria locale recentemente sviluppata

di pubblicata il , alle 08:20 nel canale Auto Elettriche
 

Il CES di Las Vegas da alcuni anni è scenario di annunci e presentazioni importanti anche per il settore automotive e della mobilità, ed è proprio questo il palcoscenico che ha scelto anche APMA, ovvero la Canadian Automotive Parts Manufacturers Association, che lancerà dalla nota fiera la sua prima auto elettrica.

Non nell'edizione che ci sarà tra pochi giorni però, ma in quella del gennaio 2023. E non abbiamo sbagliato a scrivere: non c'è uno specifico brand dietro il progetto, ma tutta la rete di fornitori canadesi. Alcuni costruttori statunitensi hanno stabilimenti e produzione anche in Canada, e per questo localmente si è sviluppato tutto un settore di appaltatori, fornitori e indotto, e l'APMA vuole proprio sfruttare questa catena industriale per realizzare un'auto elettrica.

Project Arrow

Per il momento non ci sono molte caratteristiche, trattandosi di un progetto più sulla carta che altro, chiamato Project Arrow. Sappiamo già che la piattaforma sarà quella tipica delle auto elettriche, con la batteria al centro del pianale, e i motori montati direttamente sugli assi delle ruote, o meglio, il motore, dato che per ora è segnalata la sola trazione anteriore.

Project Arrow

La dimensione dovrebbe essere a metà strada tra Tesla Model Y e Model X, quindi qualcosa meno di 5 metri di lunghezza. Di ispirazione Tesla anche la tecnica produttiva, che prevede lo stampo di sole otto parti, che andranno a comporre il telaio. La caratteristica più distintiva è sicuramente l'apertura delle portiere, a scorrimento e senza montante centrale. Le porte anteriori scorrono in avanti, mentre quello posteriore all'indietro, lasciando tantissimo spazio per salire a bordo.

Secondo il presidente dell'APMA Flavio Volpe, più di 130 aziende hanno già espresso interesse nel progetto. Un prototipo verrà presentato nel corso del 2022, mentre al CES 2023 ci sarà un esemplare marciante.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH24 Dicembre 2021, 15:42 #1
Hanno scelto un nome "autarchico", spero che gli vada meglio rispetto all'aereo.

Piuttosto, é da notare che anche in Italia é possibile un iniziativa analoga, anzi, in teoria avrebbe pure maggiori possibilità di successo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^