Fonti sicure, Nissan costruirà Qashqai e Juke elettrici nel Regno Unito

Fonti sicure, Nissan costruirà Qashqai e Juke elettrici nel Regno Unito

La fabbrica di Sunderland verrà convertita per la produzione dei due veicoli in versione elettrica, con l'aiuto di fondi governativi

di pubblicata il , alle 09:58 nel canale Auto Elettriche
Nissan
 

Nissan è stata tra le case automobilistiche pioniere della mobilità elettrica, con la versione originale della Leaf, all'epoca molto apprezzata dai primi clienti che decisero di sperimentare questa nuova mobilità. Ci volle però molto tempo per vedere un'altra vettura elettrica Nissan sul mercato, la Ariya, sempre se non consideriamo l'evoluzione della Leaf, rimodernata, ma sostanzialmente lo stesso progetto.

Ora sembra che il marchio giapponese si sia deciso a fare un passo in più, coinvolgendo due dei suoi modelli più importanti. È quello che ha rivelato Sky News, secondo cui Nissan starebbe per annunciare (forse proprio oggi) l'arrivo di due modelli elettrici dal nome certamente conosciuto.

Nissan Qashqai

Parliamo di Qashqai e Juke, i due crossover campioni di vendite che, secondo Sky, diventeranno elettrici, e saranno costruiti nella fabbrica di Sunderland, nel Regno Unito. La mossa sarebbe da inquadrare in un progetto che prevede la salvaguardia dei numerosi posti di lavori dello stabilimento, motivo per cui ci sarebbe anche la partecipazione del Governo inglese.

Nissan sarebbe pronta a spendere "centinaia di milioni di sterline" per la conversione degli impianti, potenzialmente fino a un miliardo di sterline, anche se non è chiaro quanti di questi fondi possano arrivare dallo stato come sovvenzione.

Le voci non sono state commentate dagli interessati, ma hanno senso, considerato che lo scorso settembre Nissan ha annunciato che gradualmente non venderà più veicoli endotermici in Europa, e dal 2030 proporrà solo elettrici. Nel caso di Qashqai, inoltre, esiste già una versione con motore elettrico, alimentato però dal sistema di generazione dell'energia elettrica partendo da un motore a benzina, chiamato e-Power, presente anche come opzione su altri veicoli del marchio. La riprogettazione sarebbe dunque solo parziale, potendo utilizzare anche lo stesso propulsore.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^