Hyundai Mobis Mobion si muove di lato, in diagonale e 360 gradi. È il futuro?

Hyundai Mobis Mobion si muove di lato, in diagonale e 360 gradi. È il futuro?

Il prototipo di Mobis mostra in azione cosa possono fare le ruota-motore con sterzatura ampia e indipendente

di pubblicata il , alle 14:28 nel canale Auto Elettriche
Hyundai
 

Hyundai partecipa al CES 2024 con uno stand enorme, dove però l'attenzione è stata attirata in particolare da un prototipo marchiato Mobis, il ramo d'azienda che si occupa della fornitura di componenti e parti semi assemblate.

Si tratta di Mobion, un prototipo che a prima vista ricorda una Hyundai Ioniq 5, ma che nasconde una interessante novità. Le ruote di Mobion non sono più collegate ad un asse, sul quale a sua volta si trova un motore elettrico, ma ogni ruota include tutte le parti meccaniche

Mobis Mobion

Significa che nel cerchio c'è il motore, il freno, e il collegamento con le sospensioni, ed ogni ruota ha un motore dedicato, ed è indipendente dalle altre. Il profondo cambiamento dell'assale permette alle ruote di sterzare con un angolo molto più ampio, indipendentemente una dall'altra, sia davanti che dietro. Il tutto prende il nome di e-Corner.

Mobion, come vedete anche dal video promozionale diffuso, può quindi eseguire manovre fuori dal comune, come rotazioni a 360 gradi su stessa, può spostarsi lateralmente, in diagonale - la cosiddetta crub walk - od eseguire combinazioni di questi movimenti, come fissare l'anteriore come un perno e far ruotare solo il posteriore della vettura, semplificando enormemente, ad esempio, una manovra di parcheggio.

Si tratta solo di un prototipo, ma Hyundai Mobis dimostra che il tutto è già fattibile a livello industriale, sfruttando la semplificazione permessa dalla trazione elettrica.

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbaffo12 Gennaio 2024, 16:26 #1
crAb walking non crUb.

proprio una novità :
https://www.youtube.com/watch?v=gyjfv3AnuYM
https://www.youtube.com/watch?v=S5R368iX7iI
solo grazie all'eletticoH

a parte Hummer ev e in parte cybertruck, mi ricordo che l'avevo già sentito ma non ricordo dove.
demon7712 Gennaio 2024, 16:42 #2
L'elemento ruota "all inclusive" è una cosa di cui si parla da parecchio.. forse ci avviciniamo finalmente ad una applicazione pratica su larga scala.
I vantaggi di questo tipo di configurazione sono notevoli.
AlPaBo12 Gennaio 2024, 16:51 #3
Cioè, non vedremo più su YouTube i video di chi non sa parcheggiare a nastro?
Notturnia12 Gennaio 2024, 18:23 #4
Originariamente inviato da: demon77
L'elemento ruota "all inclusive" è una cosa di cui si parla da parecchio.. forse ci avviciniamo finalmente ad una applicazione pratica su larga scala.
I vantaggi di questo tipo di configurazione sono notevoli.


e come la metti con gli svantaggi notevoli di questa configurazione ?
ora non so dove vivi tu ma da me, in Italia, l'asfalto è un disastro e in 10 anni ho rotto parecchi pneumatici finendo dentro a delle buche e ho deformato molte volte i cerchi tanto che spesso devo mandarli a rimettere in forma..

alle volte ho preso dei dossi non segnalati a velocità non idonee (70 km/h in statale) e ho piegato il cerchio (da buttare)

mettere il motore nel cerchio ha dei vantaggi notevoli in città ma mi domando quanto costa poi un banale buco che rompe due motori...

in città ci stà.. in Italia non so.. il motore dentro al pneumatico poi non è ammortizzato.. penso alle città con i sanpietrini che fanno svitare le viti delle auto.. che fanno ai motori ?

bella tecnologia sul pavimento in cemento di una fabbrica e sulle nostre strade ?
Doraneko12 Gennaio 2024, 18:47 #5
Originariamente inviato da: Notturnia
e come la metti con gli svantaggi notevoli di questa configurazione ?
ora non so dove vivi tu ma da me, in Italia, l'asfalto è un disastro e in 10 anni ho rotto parecchi pneumatici finendo dentro a delle buche e ho deformato molte volte i cerchi tanto che spesso devo mandarli a rimettere in forma..

alle volte ho preso dei dossi non segnalati a velocità non idonee (70 km/h in statale) e ho piegato il cerchio (da buttare)

mettere il motore nel cerchio ha dei vantaggi notevoli in città ma mi domando quanto costa poi un banale buco che rompe due motori...

in città ci stà.. in Italia non so.. il motore dentro al pneumatico poi non è ammortizzato.. penso alle città con i sanpietrini che fanno svitare le viti delle auto.. che fanno ai motori ?

bella tecnologia sul pavimento in cemento di una fabbrica e sulle nostre strade ?


Anche su un rover lunare può avere senso, su un'auto un po' meno.
max21612 Gennaio 2024, 19:24 #6
Originariamente inviato da: Notturnia
e come la metti con gli svantaggi notevoli di questa configurazione ?
ora non so dove vivi tu ma da me, in Italia, l'asfalto è un disastro e in 10 anni ho rotto parecchi pneumatici finendo dentro a delle buche e ho deformato molte volte i cerchi tanto che spesso devo mandarli a rimettere in forma..

alle volte ho preso dei dossi non segnalati a velocità non idonee (70 km/h in statale) e ho piegato il cerchio (da buttare)

mettere il motore nel cerchio ha dei vantaggi notevoli in città ma mi domando quanto costa poi un banale buco che rompe due motori...

in città ci stà.. in Italia non so.. il motore dentro al pneumatico poi non è ammortizzato.. penso alle città con i sanpietrini che fanno svitare le viti delle auto.. che fanno ai motori ?

bella tecnologia sul pavimento in cemento di una fabbrica e sulle nostre strade ?


Ma che auto guidi? Ho cerchi da 19" 255/35 dietro e 235/40 davanti, non ho mai deformato un cerchio e di buche "brutte" (con relativa ) ne ho prese non poche (certo non una al giorno), e certamente non mi si sono mai svitati i bulloni delle ruote solo perché viaggiavo sui sanpietrini...
Doraneko12 Gennaio 2024, 22:13 #7
Originariamente inviato da: max216
Ma che auto guidi? Ho cerchi da 19" 255/35 dietro e 235/40 davanti, non ho mai deformato un cerchio e di buche "brutte" (con relativa ) ne ho prese non poche (certo non una al giorno), e certamente non mi si sono mai svitati i bulloni delle ruote solo perché viaggiavo sui sanpietrini...


Dipende dal peso dell'auto, dal tipo di gomma/cerchio e dal tipo di buca. Ad esempio le buche che si formano dopo le lunghe piogge hanno le pareti dritte e sono delle ammazza-pneumatici (se abbastanza grandi). I rallentatori di cemento ed i bordi di marciapiedi invece tendono ad incidere di più sui cerchi.
randorama12 Gennaio 2024, 22:35 #8
quasi un supercar 8880, insomma.
demon7713 Gennaio 2024, 01:14 #9
Originariamente inviato da: Notturnia
e come la metti con gli svantaggi notevoli di questa configurazione ?
ora non so dove vivi tu ma da me, in Italia, l'asfalto è un disastro e in 10 anni ho rotto parecchi pneumatici finendo dentro a delle buche e ho deformato molte volte i cerchi tanto che spesso devo mandarli a rimettere in forma..

alle volte ho preso dei dossi non segnalati a velocità non idonee (70 km/h in statale) e ho piegato il cerchio (da buttare)

mettere il motore nel cerchio ha dei vantaggi notevoli in città ma mi domando quanto costa poi un banale buco che rompe due motori...

in città ci stà.. in Italia non so.. il motore dentro al pneumatico poi non è ammortizzato.. penso alle città con i sanpietrini che fanno svitare le viti delle auto.. che fanno ai motori ?

bella tecnologia sul pavimento in cemento di una fabbrica e sulle nostre strade ?


Mah.. io guido auto da 28 anni ed ho percorso come tutti strade con buche, dossi, avvallamenti, pavè e tutto quanto ma di gomme tagliate o cerchi piegati per ora sono a zero.. idem pezzi persi per strada per via delle vibrazioni del pavè..
Pare chiaro che tu hai uno stile di guida e probabilmente anche un veicolo molto più votato alle performance..
Ma credo sia palese che sei tu a far parte di un gruppo ristretto, di media credo che l'esperienza di guida sia più simile alla mia che alla tua.

Vero comunque che un sistema di propulsione direttamente su ruota è maggiormente sollecitato ma al contempo è anche vero che un motore elettrico è privo di parti in movimento e quindi è ben più solido di un motore termico.

Si aggiunga poi tra i vantaggi che un mezzo con quattro motori indipendenti altamente controllabili (e sterzanti) sarebbe in grado di mitigare in modo molto efficace tutta una serie di comportamenti indesiderati del veicolo in situazioni di emergenza rendendo la guida molto più sicura.

Che poi tutto questo non sia in linea con una guida sportiva ci sta. Ma la guida sportiva si fa in pista.
sbaffo13 Gennaio 2024, 14:42 #10
non so dove viva Notturnia, nè come siano le strada a Saronno (demon77), ma a Milano io personalmente ho bucato due gomme (e stortato due cerchi, non in lega) in buche quando avevo la Uno, anche mia sorella una o due. Poi con i cerchi in lega basta, ma ho anche cambiato abitudini di uso.
In scooter sia io che mia sorella abbiamo perso il bauletto sul pavè, a me si è rotta la piastra, a mia sorella non ricordo, entrambi per le vibrazioni. Io ad un certo punto sono passato dal casco integrale al jet per il peso che mi faceva male al collo con tutte le buche/pavè/rotaie che prendevo. Su un tombino mi si è rotto il cavetto del contachilometri (suppongo fosse a penzoloni e la frustata lo abbia spaccato). Ci sono vie/incroci dove mi alzo dalla sella perchè sembra di fare motocross, altro che guida sportiva.
Potrei raccontare altri episodi di conoscenti e amici, ma ci siamo capiti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^