La BYD Seal arriva in Italia, eccola nel nostro video. Design, caratteristiche e prezzo

La BYD Seal arriva in Italia, eccola nel nostro video. Design, caratteristiche e prezzo

La berlina elettrica sportiva di BYD è pronta anche per l'Italia. Ottima batteria, stile europeo e prezzo giusto

di pubblicata il , alle 15:33 nel canale Auto Elettriche
BYD
 

Dopo la Dolphin, la Atto 3 e la ammiraglia Han, la cinese BYD ha deciso di introdurre in Europa anche la berlina sportiva Seal, ed ha scelto l'IAA Mobility di Monaco per presentare la vettura, anche se non si trattava certo di una novità in senso stretto, in quanto l'auto era conosciuta da tempo.

La Seal viene identificata come possibile rivale di Tesla Model 3, vista l'appartenenza allo stesso segmento, le somiglianze estetiche, e la vicinanza di prezzo. Ma dal nostro video potete vedere che forse considerarla solo l'ennesima "Tesla Killer" può essere banale:

Il capo del design di BYD è tedesco, quindi la Seal ha dei dettagli un po' appariscenti, come accade spesso per le auto cinesi, ma mantiene anche un certo stile che non si discosta molto dai gusti europei. Il cofano molto corto porta a un frontale che si abbassa parecchio, per creare uno sguardo sportivo e cattivo, anche grazie alla forma dei fari.

Il design "oceanico" ispirato all'acqua prosegue sulla fiancata, con strane minigonne interrotte da motivi geometrici. Al posteriore i due fari sono uniti da una striscia LED orizzontale. Il bagagliaio si apre senza sollevare il lunotto e la cappelliera, ed il meccanismo è piuttosto ingombrante, il che non aiuta la capienza del vano, di soli 400 litri, e senza sedili ribaltabili.

Gli interni sono molto curati ed hanno un design avvolgente. I sedili sembrano di ottima fattura, in similpelle, forse un po' troppo plasticosa al tatto. Lo spazio non manca, anche per chi sta seduto dietro. Di sicuro impatto il tetto panoramico in vetro. La BYD Seal arriva sul mercato in due versioni. L'allestimento Design propone singolo motore posteriore, con 308 CV di potenza, ma non possiamo parlare di una versione standard range. La batteria infatti è una sola, da 82,5 kWh, che nel caso specifico offre un'autonomia di 570 km secondo il ciclo WLTP.

La Seal Excellence è invece la variante con due motori, a trazione integrale, la cui potenza sale a 523 CV (217 CV davanti e 312 CV dietro), per una accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi. Come detto, la batteria è sempre da 82,5 kWh, che per la top di gamma significano 520 km di autonomia. Ricarica in corrente continua fino a 150 kW, mentre 11 kW di potenza per il caricatore AC. Secondo BYD servono 26 minuti per passare dal 30% all'80%.

La Seal AWD ha comunque qualcosa in più oltre al motore frontale. Monta infatti ammortizzatori a frequenza variabile ed è dotata di controllo intelligente della coppia. Le auto elettriche BYD sono disponibili in Italia tramite la rete di vendita di Autotorino, e per le Seal le consegne dovrebbero iniziare il prossimo novembre, con prezzi di 46.890 euro per l'allestimento Design, e 49.390 euro per Excellence. Quest'ultimo prezzo, stranamente, è di poco più basso rispetto ad altri Paesi europei, segno che forse in Italia si vuole puntare maggiormente sul top di gamma, riducendo la forbice di prezzo tra le due proposte.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Hypergolic06 Settembre 2023, 16:12 #1
Gran bella auto, secondo me BYD farà numeri notevoli in Europa.
Mparlav06 Settembre 2023, 20:49 #2
Il centro stile della Byd è guidato da Wolfgang Egger
riporto06 Settembre 2023, 21:31 #3
Niente male davvero!
Ci vorrebbe anche Nio, speriamo arrivi presto.
Doraneko07 Settembre 2023, 07:15 #4
"Mi piace il davanti della Tycan ed il dietro della EQE...ma costano entrambe troppo"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^