La famiglia Volkswagen Bulli si completa: ecco il nuovo Transporter, anche elettrico

La famiglia Volkswagen Bulli si completa: ecco il nuovo Transporter, anche elettrico

Volkswagen ha mostrato per la prima volta e-Transporter, il van elettrico che potrebbe dare il via a una nuova serie di conversioni ricreative

di pubblicata il , alle 16:26 nel canale Auto Elettriche
Volkswagen
 

Dopo il lancio nel 2021 del Multivan, a cui ha fatto seguito l'arrivo sul mercato del futuristico ID.Buzz, disponibile anche in versione Cargo, Volkswagen sta per completare la nuova famiglia "Bulli", presentando per la prima volta il nuovo Transporter.

Il veicolo, che sarà disponibile anche nella versione shuttle denominata Caravelle, è stato mostrato per la prima volta in un video promozionale, che vedete qui sotto, con arrivo previsto per la primavera 2024.

Per la sua gamma commerciale Volkswagen ha scelto un piano aziendale particolare, e di fatto Transporter avrà la terza piattaforma diversa su tre veicoli. Si rinnova l'alleanza con Ford, che fornirà la base Transit Custom/Tourneo.

Anche per questo motivo, è in arrivo la versione 100% elettrica, basata su E-Transit, che porterà per la prima volta un van Volkswagen di dimensioni importanti ad essere totalmente elettrico, cosa che già sta stuzzicando gli appassionati delle conversioni in veicoli ricreativi.

La casa tedesca non ha ancora rivelato i dettagli tecnici, ma se dovessero rimanere quelli di Ford, l'e-Transporter avrebbe in dote un motore da 218 CV, alimentato da una batteria con capacità netta di 64 kWh, per un'autonomia di circa 325 km. Oltre alla versione elettrica, saranno disponibili il motore diesel, e la versione plug-in hybrid. I preordini dovrebbero aprire presto in Germania, momento in cui probabilmente scopriremo tutti i dettagli.

Dal video pubblicato però già ci è stato "spoilerato" che ci saranno due lunghezze per il furgone, possibilità di versione più alta, pick-up con pianale e doppia cabina, ed ovviamente la versione passeggeri.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^