La Norvegia continua a guidare la transizione verso veicoli a emissioni zero

La Norvegia continua a guidare la transizione verso veicoli a emissioni zero

E la Norvegia, come noto, la nazione europea con la più elevata quota di mercato per i veicoli completamente elettrici; i dati di vendita di novembre 2021 confermano questa dinamica, con le ibride che sono in progressivo calo

di pubblicata il , alle 10:51 nel canale Auto Elettriche
 

Avevamo già segnalato nelle scorse settimane, con questa notizia, le nette preferenze di acquisto per veicoli elettrificati da parte dei consumatori norvegesi: nel corso del mese di ottobre 2021 le vendite erano state per il 95% circa di veicoli completamente elettrici o ibridi.

I risultati del mese di novembre 2021 confermano questa dinamica: nel periodo il 73,8% delle vetture nuove vendute in Norvegia è stato di tipo completamente elettrico, arrivando a circa il 95% se si sommano a queste anche i veicoli ibridi nelle loro diverse tipologie.

Le vendite di vetture a benzina hanno raccolto il 2,3% delle vendite, mentre quelle diesel sono state pari al 2,7%del totale. Significativo notare come già a novembre 2020 i dati di vendita per questa tipologia di motorizzazioni fosse molto bassa in Norvegia ma che nei 12 mesi trascorsi la quota dei motori ad alimentazione termica si sia più che dimezzata.

PortanuovaMain.jpg

A beneficiarne ovviamente le vetture con alimentazione elettrificata, con la quota principale raccolta dalle vetture completamente elettriche: a novembre 2021 3 vetture su 4 nuove acquistate sul mercato è di tipo BEV, cioè elettrica a zero emissioni. La quota di mercato di questi veicoli a novembre 2020 era stata pari al 56,1%, mentre nel corso dei primi 11 mesi del 2021 la quota complessiva di vetture BEV è stata del 64,2% tra i nuovi acquisti in Norvegia.

Le vendite delle vetture ibride, nelle loro diverse tipologie, ha inciso a novembre 2021 per il 21,1% del totale. In questo caso si tratta di un andamento in contrazione, visto che nel corrispondente mese del 2020 le vendite complessive erano state pari al 33,3% del totale. I dati della Norvegia confermano al dinamica in corso, con dati che anticipano di vari anni quello che accadrà anche in altre nazioni europee: le vetture a zero emissioni continuano ad aumentare la propria presenza sul mercato, le motorizzazioni tradizionali sono relegate a specifici ambiti di utilizzo e quelle ibride conoscono un buon successo commerciale nella fase iniziale per poi venir progressivamente assorbite dalle vetture a emissioni zero.

67 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot08 Dicembre 2021, 11:20 #1
Le elettriche non sono ad emissioni zero
robegue08 Dicembre 2021, 11:22 #2
e grazie al cavolo, guadagnano il triplo di noi!!
King8308 Dicembre 2021, 12:03 #3
Originariamente inviato da: Ginopilot
Le elettriche non sono ad emissioni zero


Dire che le vetture elettriche sono ad emissioni zero è corretto, differente è affermare che siano ad impatto ambientale pari a zero...
thedoctor196808 Dicembre 2021, 12:25 #4

certo certo

vendendo petrolio a mezzo mondo si può certamente fare l'ecologia con il deretano degli altri
Atanor08 Dicembre 2021, 12:27 #5
Originariamente inviato da: King83
Dire che le vetture elettriche sono ad emissioni zero è corretto, differente è affermare che siano ad impatto ambientale pari a zero...

Esatto, inoltre la produzione di energia elettrica ha una prospettiva di possibile sostenibilità, mentre l'estrazione di combustibili fossili certamente no.
Ginopilot08 Dicembre 2021, 13:25 #6
Originariamente inviato da: King83
Dire che le vetture elettriche sono ad emissioni zero è corretto, differente è affermare che siano ad impatto ambientale pari a zero...


L'emissione e' data anche dalla produzione/estrazione dell'energia impiegata. Altrimenti avrebbe poco senso sbandierarlo come fosse una grande conquista.
C'e' anche l'immissione di particolato con i freni.
L'impatto e' invece un discorso piu' ampio e tiene conto dell'intero ciclo di vita.
ramses7708 Dicembre 2021, 13:35 #7
Originariamente inviato da: Ginopilot
Le elettriche non sono ad emissioni zero


Ci vorrebbero i post a emissione zero, di fesserie.
Lithios08 Dicembre 2021, 13:35 #8
IMHO... Oggi come oggi non comprerei mai una auto completamente elettrica. Il rischio di rimanere a piedi senza colonnina, o nel migliore dei casi costretto a una sosta di 8 ore attaccato ad una presa elettrica normale è troppo alto.

Credo che la situazione ibrida sia la più ragionevole per i prossimi 20 anni. Tanto più che stanno spuntando fuori anche modifiche per aggiungere sulle ibride l'alimentazione GPL che credo sia la "killer application" definitiva finchè le colonnine non saranno diffuse quanto le pompe di benzina e tempi di ricarica < 30 min.
agonauta7808 Dicembre 2021, 14:08 #9
Non dire queste cose sull'elettrico che poi ti ricoprono di offese. Stanno tutti ad aspettare qualcuno che parli male dell'elettrico che è perfetto, economico e praticissimo nelle ricariche. Aspettando che il governo ci carichi su un superbollo da qualche migliaio di euro all'anno per compensare le mancate accise sui carburanti...
Sp3cialFx08 Dicembre 2021, 14:14 #10
Originariamente inviato da: Ginopilot
Le elettriche non sono ad emissioni zero


ci sono due modi di avere una visione critica delle cose:
- approfondisci e fai andare il cervello
- pigli le suggestioni che più ti attirano della narrativa che piace a te (nel tuo caso tutto ciò che è contro l'elettrico) e le ripeti a pappagallo.

ora, parti dal presupposto che magari siamo un po' saturi del secondo approccio per via di tutti i no vax che fanno questo da mattina a sera

ti dò qualche indicazione. Ci potevi (forse) arrivare anche tu in autonomia:
- sono ad emissione zero. Non ad impatto ambientale zero
- l'impatto ambientale dipende da una serie di fattori tra cui l'energy mix che sta dietro alla produzione della corrente elettrica utilizzata. Qui ci sono due approcci:
a) "dobbiamo rendere l'energy mix sempre più green" => beneficio per tutti
b) "ecco vedi una parte dell'elettricità è prodotta con il petrolio quindi è tutto inutile" => era un test di intelligenza ed è uscito che hai il QI sotto 90
- l'energy mix in Italia non è così male e sta migliorando di anno in anno
- comunque nulla ti vieta di installare anche ad es. qualche KW di fotovoltaico sul tetto => ancora più green

MA SOPRATTUTTO

- se non si capisce qual è l'enorme vantaggio di delocalizzare l'inquinamento, ovvero di abbattere l'inquinamento dove la gente vive (e quindi, mi sembra, respira), era un altro test di intelligenza e conferma il risultato di prima

faccio un parallelo

le discariche le tieni in città o le delocalizzi? oh, e dire che a delocalizzarle in questo caso si spende più energia che a lasciarle dove viene prodotta l'immondizia. E' che oggi siamo abituati ad avere l'immondizia in città (è una metafora => ad avere le città inquinate) ma per la prossima generazione la normalità sarà un'altra e per loro sarà pazzesco pensare che un tempo le auto emettevano gas tossici in città.

"eh ma ci sono anche i riscaldamenti" => QI = 70

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^