La scelta insensata di Namx: bruciare l'idrogeno in un motore a combustione

La scelta insensata di Namx: bruciare l'idrogeno in un motore a combustione

La società specializzata nell'uso dell'idrogeno propone un SUV in cui il gas viene usato come combustibile di un motore endotermico

di pubblicata il , alle 11:52 nel canale Auto Elettriche
 

Namx è salita agli onori della cronaca quando aveva presentato un concept, in collaborazione con Pininfarina, di un SUV alimentato a idrogeno, con la particolarità di poter essere ricaricato con delle capsule a estrazione manuale, anziché con il classico rifornimento di idrogeno pressurizzato.

Ora l'azienda, fondata da Faouzi Annajah e Thomas de Lussac, torna a far parlare di sé per la decisione di modificare il progetto, e di affidare la propulsione del veicolo ad un motore a combustione endotermico (ICE), ma alimentato a idrogeno.

Namx HUV

Nel caso specifico non si può parlare di combustione in senso stretto, ma il concetto resta comunque inalterato. Il motore di Namx è un V8 modificato per funzionare con il prezioso gas, diversamente dagli altri veicoli a idrogeno, che solitamente hanno un motore elettrico alimentato da celle a combustibile a idrogeno.

Secondo Namx la scelta vuole privilegiare una tecnologia molto conosciuta, e con una filiera attiva ed esperta, quella del motore a combustione, per aiutare le aziende a mantenere sotto controllo i costi di produzione, oltre alle procedure di riparazione, con ampia disponibilità di pezzi di ricambio e di manodopera specializzata.

Namx HUV

Se da un lato queste idee possono sembrare sensate, da altri punti di vista sono esattamente l'opposto. La produzione di idrogeno avviene come sotto prodotto di altri processi industriali particolarmente inquinanti, oppure tramite elettrolisi, per il cosiddetto "idrogeno verde", un processo che genera grandi perdite di energia e di efficienza nel suo ciclo completo, dalla produzione, passando per lo stoccaggio, fino alla distribuzione.

Namx HUV

Se a questa bassa efficienza, si dovesse aggiungere la scarsa efficienza dei motori termici, da sempre punto debole impossibile da correggere, si otterrebbe una motorizzazione con probabilmente il record di perdite di energia su tutto il ciclo di vita del veicolo, con il relativo inquinamento. Dunque le emissioni zero di un mezzo a idrogeno verrebbero surclassate dall'insensato spreco di risorse.

Attualmente Namx ha completato la validazione del prototipo che chiama HUV (hydrogen utility vehicle), ed è passata alla fase di sviluppo industriale.

135 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano12 Dicembre 2023, 11:56 #1
ma tutto ciò è vero?
diabolikum12 Dicembre 2023, 12:02 #2
quell'ANDREBBE nel penultimo capoverso fa rabbrividire.
radeon_snorky12 Dicembre 2023, 12:02 #3
Originariamente inviato da: TorettoMilano
ma tutto ciò è vero?


sono fuori di testa! che poi solo idrogeno la vedo dura, sarà una miscela idrogeno gasolio (università NSW)

che spreco....
Saturn12 Dicembre 2023, 12:02 #4
O nafta agricola o niente !!!
ninja75012 Dicembre 2023, 12:08 #5
Originariamente inviato da: TorettoMilano
ma tutto ciò è vero?


se non ricordo male le prime implementazioni di idrogeno bmw erano proprio in combustione interna, non fuel cell
!fazz12 Dicembre 2023, 12:09 #6
Originariamente inviato da: Saturn
O nafta agricola o niente !!!


a legna così siamo carbon neutral
pedro97812 Dicembre 2023, 12:09 #7
Se questo consentirà ai pistoni di continuare a muoversi all'interno dei cilindri, ben venga....
Saturn12 Dicembre 2023, 12:10 #8
Originariamente inviato da: !fazz
a legna così siamo carbon neutral


Gnubbolo12 Dicembre 2023, 12:11 #9
quando andrà giù wall street e gli arabi ci gireranno le spalle andremo a gasogeno
Massimiliano Zocchi12 Dicembre 2023, 12:12 #10
Originariamente inviato da: diabolikum
quell'ANDREBBE nel penultimo capoverso fa rabbrividire.


Sorry, corretto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^