Norvegia: passo indietro sui privilegi per le auto elettriche

Norvegia: passo indietro sui privilegi per le auto elettriche

Il Ministero dei Trasporti norvegese sta valutando la possibilità di abolire o ridurre i privilegi per i veicoli elettrici in termini di tasse e di deroghe per l'accesso nelle grandi città

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Auto Elettriche
 
15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
steverm05 Maggio 2022, 19:03 #11
E' tutta una scusa quella del traffico, la vera ragione è che lo stato è in rovina perchè non incassa l'accise sui carburanti fossili e più di tanto non potranno riversarle sull'elettrico perchè aumenterebbero troppo le bollette della luce casalinga e delle industrie (da momento che molte la caricano in casa o a lavoro soprattutto in Norvegia)
Techie05 Maggio 2022, 20:02 #12
Originariamente inviato da: Svelgen
Mi sa che non avete colto il punto.
Quest'uomo è un cazzo di genio!
Perché la gente è abituata ad usare l'auto anche per spostarsi di un paio di KM in città (ma fai anche 5).
Tutte cose che potresti fare tranquillamente a piedi oppure in bicicletta rendendo la città più vivibile e nello stesso tempo mettendo in moto un po il sistema cardiovascolare che male sicuramente non fa.
Porca puttana...ma sono l'unico che parte da casa per andare al lavoro (oppure ritorna) di corsa sparandosi 12km di corsa in circa un'ora??
Spesso quel tragitto lo copri in auto nella metà del tempo fermo come un pirla in mezzo al traffico. È questo che molti faticano a comprendere.


Che genialità ci vuole per descrivere quello che dovrebbe essere ovvio?
Apprezzo il tuo punto di vista e la tua ottima volontà... però sei fortunato se hai le docce al lavoro, e se sono decorose sei doppiamente fortunato.

Io faccio spesso percorsi di lunghezza poco inferiore in bici, bello carico anche, sforzandomi più che altro di non sudare (troppo)... altri non hanno questa fortuna.
Mezzi pubblici un pianto, come faceva notare l'altro utente, robe indegne di un paese semicivile.
Se posso evitare di prendere la macchina lo faccio, il punto è che troppo spesso non posso, per le ragioni più varie (lunghi viaggi di lavoro con attrezzatura, ritorni o andate fuori orario di transito, pluralità di tappe.intermedie etc.)

Però che anche la Norvegia - se non erro il classico caso cherry-picked dai fanboy dell'elettrico - si sia svegliata... forse da adesso tornerà un po' più di equilibrio nella discussione, e ci sarà un po' più di consapevolezza sui pro E sui contro.
sbaffo05 Maggio 2022, 23:21 #13
Originariamente inviato da: Svelgen
...ma sono l'unico che parte da casa per andare al lavoro (oppure ritorna) di corsa sparandosi 12km di corsa in circa un'ora??

Perché non ci metti anche un paio di km a nuoto, a milano é pieno di impiegati che vanno in centro a nuoto risalendo i navigli controcorrente come i salmoni, li hanno ripuliti apposta.

Sì, sei l'unico. Neanche un mio amico che faceva gli ironman a livello nazionale andava al lavoro di corsa. Alcuni casomai fanno jogging prima o dopo il lavoro, come gli americani.
ramses7706 Maggio 2022, 07:51 #14
Mi fanno morire quelli che godono delle future cancellazioni dei benefit per chi ha un’auto elettrica e inneggiano al loro dieselone.
Ricordo ancora quando il diesel costava metà della benzina e gli stessi utenti facevano gli stessi ragionamenti da privilegiati rispetto a quelli che andavano a benzina.
La storia insegna ciò che sostenente e le auto elettriche non faranno differenza, come pure quelle che verranno dopo.
Solo che chi ha un diesel, non si è accorto di averlo già preso nel didietro da tempo.
Come dire… tutti gay col sedere degli altri.
davide311207 Maggio 2022, 20:06 #15
un paese che è più grande del 10% dell'Italia e quasi 5 milioni e mezzo di abitanti (un decimo dell'Italia) non mi pare possa dare grandi riferimenti... e poi chissà che traffico avranno. Roma ha circa 2,8 milioni di abitanti, praticamente la metà del totale della popolazione Norvegese, e Oslo che arriva a circa 600 mila abitanti?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^