Nuova Fiat 500X, sarà elettrica con piattaforma Stellantis, ma addio alla produzione italiana

Nuova Fiat 500X, sarà elettrica con piattaforma Stellantis, ma addio alla produzione italiana

Iniziano a filtrare le prime indiscrezioni sul rilancio della Fiat 500X. Resterà con le proporzioni odierne, ma arriveranno nuovo design, nuova piattaforma multi-energia, e la produzione si potrebbe spostare in Polonia

di pubblicata il , alle 11:00 nel canale Auto Elettriche
FiatStellantis
 

L'ingresso di FCA, e di conseguenza di Fiat, nell'universo di marchi gestiti da Stellantis, ha creato un certo scompiglio nei piani futuri dell'azienda torinese. Era chiaro ormai da molto tempo che il destino di Fiat fosse legato a quello del brand 500, con una gamma completa di vetture ispirate allo stesso design, e che andavano a coprire diversi segmenti.

Forse però la nuova 500 elettrica, sarà l'ultima vettura di questa famiglia, e già si potrebbero avere importanti novità in occasione del rilancio della Fiat 500X. Secondo indiscrezioni che girano nell'ambiente da alcune settimane, Stellantis potrebbe proporre una vettura dalle dimensioni e proporzioni simili, ma con una rottura col passato in termini di design e produzione.

Fiat 500X

La 500X dunque (che potrebbe anche cambiare nome) resterebbe un SUV compatto, o crossover che dir si voglia, ma con un nuovo stile estetico, slegato alle forme tondeggianti della 500, e più simile alle linee dritte e muscolose delle auto del partner PSA, come Opel Mokka o Peugeot 2008.

E proprio da queste prenderebbe anche la piattaforma, la Common Modular Platform (CMP), in grado di accogliere diverse motorizzazioni, e che PSA utilizza con gran successo per sfornare una moltitudine di auto elettriche. È plausibile quindi immaginare che anche la 500X seguirà questo destino, forse con lo stesso motore elettrico da 100 kW o 136 CV di potenza delle cugine francesi e tedesche. Anche la batteria da 50 kWh lordi potrebbe essere la stessa, nonostante talvolta sia stata criticata per l'autonomia un po' risicata.

Fiat 500X

Potrebbe essere che Stellantis si prenda del tempo per proporre una batteria più capiente, dato che il lancio dovrebbe arrivare nel 2023. Contestualmente però c'è il rischio concreto che la produzione traslochi dagli stabilimenti di Melfi, in favore di quelli a Tychy, in Polonia, dove verranno forse prodotti anche altri modelli Alfa Romeo e Jeep. 

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Vash_8513 Settembre 2021, 11:24 #1
quella che faranno a tychy è la vettura che sostituirà la punto, 500x non c'entra una mazza con il seg b che produrranno in polonia
LMCH13 Settembre 2021, 12:19 #2
Praticamente le auto FCA "europee" diventeranno come le Opel: un guscio vuoto con componentistica francese.
Ecco cosa succede a permettere che certe aziende vadano avanti per decenni a privatizzare gli utili e scaricare sul pubblico le perdite senza che lo Stato manco pretenda una golden share in cambio (notare come in Francia sia Renault che PSA abbiano anche lo Stato Francese come azionista e chi-ha-acquisito-chi realmente).
Massimiliano Zocchi13 Settembre 2021, 12:19 #3
Originariamente inviato da: Vash_85
quella che faranno a tychy è la vettura che sostituirà la punto, 500x non c'entra una mazza con il seg b che produrranno in polonia


Le informazioni sono ancora frammentarie, a meno che tu non abbia sentito direttamente i vertici Stellantis che ti hanno rivelato cose che per ora non hanno detto a nessuno. La futura 500X si vocifera possa avere due versioni, una B-SUV, e un B hatch, ma appunto sono supposizioni e il nome potrebbe cambiare del tutto.
In seguito poi potrebbe crescere di dimensioni con una versione segmento C, e nome immaginario 500XL, ma anche qui tutto da confermare. Se la piattaforma sarà la CMP, anche per la versione SUV, la produzione sarà a Tychy per questioni logistiche.
ninja75013 Settembre 2021, 12:20 #4
purtroppo nel segmento medio-basso era cosa nota

adesso il gruppo ha troppi marchi.. credo che opel non durerà ancora molto così come fiat per come la conosciamo adesso.. idem ds
Vash_8513 Settembre 2021, 12:26 #5
Originariamente inviato da: Massimiliano Zocchi
Le informazioni sono ancora frammentarie, a meno che tu non abbia sentito direttamente i vertici Stellantis che ti hanno rivelato cose che per ora non hanno detto a nessuno. La futura 500X si vocifera possa avere due versioni, una B-SUV, e un B hatch, ma appunto sono supposizioni e il nome potrebbe cambiare del tutto.
In seguito poi potrebbe crescere di dimensioni con una versione segmento C, e nome immaginario 500XL, ma anche qui tutto da confermare. Se la piattaforma sarà la CMP, anche per la versione SUV, la produzione sarà a Tychy per questioni logistiche.


Conosco di persona diverse figure di ingegneria che lavorano in stellantis, ex-fca, io stesso ci lavoravo fino a qualche anno fa.....

L'80% di quello che passano ai giornalisti sono sciocchezze....

Esiste un proggetto b-seg in 3 declinazioni, nessuna 500xl nessun b-hatch almeno da qui al 2027.

La 500x sarà bene o male sempre lo stesso segmento, prodotto a melfi, con motorizzazioni ibride e bev (ovviamente)
Massimiliano Zocchi13 Settembre 2021, 12:32 #6
Originariamente inviato da: Vash_85
Conosco di persona diverse figure di ingegneria che lavorano in stellantis, ex-fca, io stesso ci lavoravo fino a qualche anno fa.....

L'80% di quello che passano ai giornalisti sono sciocchezze....

Esiste un proggetto b-seg in 3 declinazioni, nessuna 500xl nessun b-hatch almeno da qui al 2027.

La 500x sarà bene o male sempre lo stesso segmento, prodotto a melfi, con motorizzazioni ibride e bev (ovviamente)


Vedremo, sarebbe un caso abbastanza unico nelle politiche del gruppo, che ha fatto della sinergia il suo cavallo di battaglia
Massimiliano Zocchi13 Settembre 2021, 12:34 #7
Originariamente inviato da: ninja750
purtroppo nel segmento medio-basso era cosa nota

adesso il gruppo ha troppi marchi.. credo che opel non durerà ancora molto così come fiat per come la conosciamo adesso.. idem ds


Vero in parte, ma secondo i marchi non corrono rischi per due motivi.
Il primo è che molti clienti non conoscono le questioni aziendali, e identificano solo i marchi. Il cliente tedesco magari non sa che Opel ha base francese, e vuole la nuova Astra perché gli piace il feeling estetico più tedesco. Idem quello italiano con Fiat o Alfa.
Il secondo motivo è che i singoli marchi servono come cavalli di Troia in specifici mercati (motivo in parte legato al primo)
ninja75013 Settembre 2021, 12:55 #8
Originariamente inviato da: Massimiliano Zocchi

Il primo è che molti clienti non conoscono le questioni aziendali, e identificano solo i marchi. Il cliente tedesco magari non sa che Opel ha base francese, e vuole la nuova Astra perché gli piace il feeling estetico più tedesco. Idem quello italiano con Fiat o Alfa.


non è così, vedi jeep che prima in italia non si cagava quasi nessuno adesso vedi pure le donne col renegade

americana prima americana adesso
mcarry8113 Settembre 2021, 13:05 #9
speriamo che la produzione per questo, e per futuri modelli, non venga spostata fuori dall'italia in favore di Francia o peggio paesi dell'Est.
Massimiliano Zocchi13 Settembre 2021, 13:32 #10
Originariamente inviato da: ninja750
non è così, vedi jeep che prima in italia non si cagava quasi nessuno adesso vedi pure le donne col renegade

americana prima americana adesso


Beh per Jeep la questione è un attimo più complessa. Il successo è docuto anche un massiccio investimento come modelli prodotti e come visibilità, e contestualmente i nuovi modelli sono stati molto europeizzati. Centrano quasi zero con i modelli vecchi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^