Peugeot E-Lion Day: garanzia, batterie riparabili, ChatGPT e progetti di sostenibilità ambientale

Peugeot E-Lion Day: garanzia, batterie riparabili, ChatGPT e progetti di sostenibilità ambientale

Durante l'E-Lion Day 2024, Peugeot ha illustrato le nuove iniziative con cui vuole sostenere il passaggio ai veicoli elettrici

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Auto Elettriche
Peugeot
 

Peugeot fa parte del Gruppo Stellantis, ma non c'è dubbio che come marchio generalista sia forse quello con più offerta per quanto riguarda i veicoli elettrici. E-208, E-2008, E-308, E-308 SW, E-RIFTER, E-TRAVELLER, E-PARTNER, E-EXPERT, E-BOXER, ai quali si aggiunge ora E-3008, e nel corso del 2024 arriveranno anche E-408 ed E-5008.

Ma non basta una gamma numerosa per convincere i clienti a fare un passo epocale, ecco perché durante l'E-Lion Day 2024 il marchio francese ha appena presentato i pilastri con cui vuole sostenere la transizione energetica, e il traguardo del Net Zero entro il 2038.

Fare un salto in avanti dal punto di vista dell'autonomia elettrica è importante, e proprio E-3008 sarà la prima vettura basata sulla nuova piattaforma STLA Large, con 700 km di autonomia. I clienti, però, desiderano zero pensieri per tutta la vita del veicolo, e la risposta è "Peugeot Allure Care", un programma dedicato sempre alla E-3008, che garantisce il motore elettrico, il caricabatterie, il gruppo propulsore e i principali componenti elettrici e meccanici fino a 8 anni/160.000 km.

E-Lion Day 2024

Pronta ad arrivare anche una novità software, per arricchire l'esperienza a bordo. Come già fatto dalla "cugina" DS Automobiles, ci sarà l'integrazione di ChatGPT con l'assistente vocale Ok Peugeot. Basterà richiamare l'assistente, come sempre fatto, per poter fare qualsiasi tipo di domanda, senza accorgersi dell'interazione con l'intelligenza artificiale al posto del normale infotainment.

Sul palco dell'E-Lion Day è stato inoltre sottolineato più volte che Peugeot vuole essere protagonista dal cambiamento anche con azioni concrete. A livello tecnico questo si traduce con batterie riparabili, per evitare gravosi costi imprevisti al cliente, oltre ad una economia circolare, ovvero riciclo delle materie prime delle batterie eventualmente guaste, o il riutilizzo con seconda vita. Tutto basato sulle 4 R di Stellantis: Rifabbricazione, Riparazione, Riutilizzo e Riciclo.

Alcuni compiti, però, non possono essere svolti senza l'adeguato supporto, ed è per questo che è stata creata Sustainera Valorauto, una joint venture con Galloo, leader europeo nel riciclaggio. La nuova realtà si occuperà del ritiro dei veicoli, del riciclaggio, o del riutilizzo di parti vitali, con eventuale rimessa a nuovo. Per le batterie, invece, ci sarà un'altra joint venture dedicata, con Orano, con tecnologia a basse emissioni di carbonio, e recupero significativo dei materiali dalle batterie agli ioni di litio.

Infine c'è il lato con l'ambiente e il sociale al centro, puntando sull'educazione. Con Under The Pole si cercherà di sensibilizzare le nuove generazioni sui problemi ambientali, soprattutto per la conservazione degli oceani. Mentre con l’organizzazione benefica britannica Born Free, si lavorerà per proteggere le specie selvatiche e i luoghi selvaggi coinvolgendo, educando e consentendo alle comunità locali di convivere con gli animali selvatici in Kenya e in altri paesi del mondo.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Strato154130 Gennaio 2024, 14:17 #1
"A livello tecnico questo si traduce con batterie riparabili, [U]per evitare gravosi costi imprevisti al cliente[/U]"

Hertz insegna..

"[U]recupero significativo[/U] dei materiali dalle batterie agli ioni di litio"

Significativo, quindi fino ad ora?
Poi significativo quanto sarebbe?!
Haran Banjo30 Gennaio 2024, 15:29 #2
NAFTA FOREVER!
;-)
Ombra7730 Gennaio 2024, 15:50 #3
che palle questo chatgpt oramai ovunque, come se fosse chissà quale valore aggiunto.
Che la gente pensi a guidare piuttosto, e sapersi orientare autonomamente.
Ginopilot30 Gennaio 2024, 20:45 #4
Articolo spot, come quasi tutti quelli su auto elettriche.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^