Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Protesta contro Tesla e l'auto non era guasta, il tribunale obbliga la cliente alle scuse

Protesta contro Tesla e l'auto non era guasta, il tribunale obbliga la cliente alle scuse

La cliente cinese che aveva protestato contro Tesla quasi come causa di vita, è stata inchiodata dai dati dei log, e obbligata dal tribunale a chiedere scusa

di pubblicata il , alle 17:15 nel canale Auto Elettriche
Tesla
 

La cliente cinese che era diventata stalker di Tesla è una storia di cui si è parlato spesso, almeno fino a due anni fa. La signora Zhang aveva preso a cuore la storia di un'altra proprietaria, la signora Li, che aveva causato un tamponamento, a suo dire a causa dei freni guasti della sua Tesla Model 3.

Zhang, pur non essendo coinvolta nell'incidente, aveva iniziato a protestare contro l'azienda di Elon Musk in modo clamoroso, proteste arrivate al culmine con la sceneggiata in piedi sopra un'auto esposta durante il salone di Shanghai.

In quell'occasione Tesla aveva emesso un duro comunicato contro la cliente, cosa che costò all'azienda diverse critiche pubbliche, e portò in seguito a delle scuse per non aver gestito la cosa nel modo migliore. Negli ultimi due anni non si è più sentito parlare della questione, poiché il tutto è arrivato nelle aule dei tribunali cinesi.

Tesla Zhang

In questi giorni c'è stato l'epilogo, che ha visto perdente la signora Zhang, in virtù dei dati della vettura, forniti da Tesla, e dall'analisi dei freni da parte di una società esterna. Durante l'incidente incriminato, la cliente aveva premuto il freno ad una velocità di 119 km/h, ma troppo delicatamente, ed accortasi di ciò, aveva tentato una maggiore pressione del pedale, raddoppiandola. Non ancora abbastanza però, tanto da innescare i sistemi ADAS della vettura, con forza nella frenata triplicata, e tamponamento a poco meno di 50 km/h.

Nessun guasto quindi, ma velocità troppo elevata, e frenata non tempestiva. Al contrario, i sistemi dell'auto hanno ridotto l'entità dell'incidente. Il tribunale quindi ha disposto la cancellazione di tutti i post social di accusa da parte della signora Zhang, il pagamento dell'equivalente di 280 dollari di spese legali, e 2.800 dollari per l'ispezione della società esterna sull'impianto frenante. Zhang è inoltre tenuta a pubblicare delle scuse scritte.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
deggial23 Novembre 2023, 17:52 #1
donna al dispositivo frenante, pericolo costante

Lo dice anche il detto
barzokk23 Novembre 2023, 17:54 #2
Zocchi se ne è fatto una malattia
barzokk23 Novembre 2023, 17:55 #3
Nov 21 (Reuters) - A Florida judge found "reasonable evidence" that Tesla Chief Executive Elon Musk and other managers knew the automaker's vehicles had a defective Autopilot system but still allowed the cars to be driven unsafely, according to a ruling.
https://www.reuters.com/legal/judge...ect-2023-11-22/

dany-dm23 Novembre 2023, 18:44 #4
Originariamente inviato da: barzokk
Nov 21 (Reuters) - A Florida judge found "reasonable evidence" that Tesla Chief Executive Elon Musk and other managers knew the automaker's vehicles had a defective Autopilot system but still allowed the cars to be driven unsafely, according to a ruling.
https://www.reuters.com/legal/judge...ect-2023-11-22/



noto un notevole "schadenfreude" unito anche al sadismo.

BVS23 Novembre 2023, 18:49 #5
una notizia cinese, ci un sinistro contestato in un tribunale cinese.

so che a pensare male si fa peccato, ma secondo me non è successo esattamente quello riportato nell articolo
Notturnia23 Novembre 2023, 21:00 #6
scusate ma l'ADAS della Tesla stava dormendo ? ha atteso due tentativi errati della signora al volante prima di decidere che era ora di entrare in funzione in ritardo anche lui ?..

ottimo sistema inutile direi.. complimenti per la sicurezza dell'anticollisione
Heartfox23 Novembre 2023, 23:19 #7
Tenendo presente che a 119km/h si fanno 33mt al secondo e ponendo che dopo 4 secondi si percorrono 132 mt e ammettendo che si e' resa conto dell'ostacolo a diciamo 150 mt adas o non adas ti schianti.
Unrue24 Novembre 2023, 13:55 #8
Originariamente inviato da: Notturnia
scusate ma l'ADAS della Tesla stava dormendo ? ha atteso due tentativi errati della signora al volante prima di decidere che era ora di entrare in funzione in ritardo anche lui ?..

ottimo sistema inutile direi.. complimenti per la sicurezza dell'anticollisione


Credo che l'ADAS entri in funzione entro un certo range di pericolo aspettando appunto che prima intervenga il guidatore. Evidentemente quando il pedale del freno è stato premuto dal conducente, si era ancora ad una distanza ritenuta di sicurezza. Dopo chiaramente non più, quindi è entrato in funzione.
TorettoMilano24 Novembre 2023, 13:59 #9
Originariamente inviato da: Notturnia
scusate ma l'ADAS della Tesla stava dormendo ? ha atteso due tentativi errati della signora al volante prima di decidere che era ora di entrare in funzione in ritardo anche lui ?..

ottimo sistema inutile direi.. complimenti per la sicurezza dell'anticollisione


te mi fai pisciare addosso ogni volta il ragazzo scherza, ad ogni modo per chi ha dubbi riporto dall'articolo

Durante l'incidente incriminato, la cliente aveva premuto il freno ad una velocità di 119 km/h, ma troppo delicatamente, ed accortasi di ciò, aveva tentato una maggiore pressione del pedale, raddoppiandola. Non ancora abbastanza però, tanto da innescare i sistemi ADAS della vettura, con forza nella frenata triplicata, e tamponamento a poco meno di 50 km/h.
gd350turbo24 Novembre 2023, 14:04 #10
mah...
Non è che ha dato retta a quelli del forum che scrivono che con la tesla e la frenata rigenerativa, i freni non si usano ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^