Quanto inquina un'auto elettrica? Volvo ci mostra (sinceramente) le emissioni paragonate al termico

Quanto inquina un'auto elettrica? Volvo ci mostra (sinceramente) le emissioni paragonate al termico

Volvo mantiene la sua linea di trasparenza sulle auto elettriche. Le considera migliori per l'ambiente, ma non le ritiene miracolose. Ecco il confronto delle emissioni di CO2 tra elettriche ed endotermiche

di pubblicata il , alle 11:41 nel canale Auto Elettriche
Volvo
 
82 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Vash8805 Novembre 2021, 15:05 #11
Ma non è possibile usare fonti energetiche rinnovabili anche per tutta la produzione a monte dei componenti? In questo caso immagino si abbatterebbe il livello di CO2 prodotta a quelle quantità minime date dai processi chimici. Queste potrebbero a loro volta essere catturate negli impianti in fase di emissione.
Mr_Green05 Novembre 2021, 15:54 #12

inquinamento?

beh, da quando ci sono le auto, ci sono anche i pneumatici che si consumano e le pastiglie freno, quindi polveri nell'aria. oltre a tutti gli oli, liquidi e filtri da cambiare...
Sempre interessanti tutti i calcoli, ma manca sempre qualcosa da considerare. E ad essere pignoli, l'elenco sarebbe anche più lungo.
Sandro kensan05 Novembre 2021, 17:49 #13
Originariamente inviato da: Vash88
Ma non è possibile usare fonti energetiche rinnovabili anche per tutta la produzione a monte dei componenti? In questo caso immagino si abbatterebbe il livello di CO2 prodotta a quelle quantità minime date dai processi chimici. Queste potrebbero a loro volta essere catturate negli impianti in fase di emissione.


Per prima cosa si usano le energie che ci sono e non quelle che non ci sono, poi in EU le fonti rinnovabili (leggi idroelettrico per la maggior parte) contano per 1-3 o 1/4 dell'energia complessiva ma in EU non vengono prodotte molte cose riguardo l'auto o riguardo i prodotti in generale. Tanta roba si fa fuori dall'EU.

Il LCA comprende la CO2 di tutto il materiale coinvolto compresi i metalli coinvolti, le viti, tutti i mezzi mobili e immobili coinvolti, torni, frese, camion, tutto. Quindi è una cosa che coinvolge tutto il mondo dove le rinnovabili sono essenzialmente l'idro dove c'è acqua.
piv05 Novembre 2021, 18:06 #14
Quanti auto arrivano a 200000km? Le elettriche specialmente sono tutto da dimostrare se non cambiando batteria saranno usabili come nuove dopo 200000km. Il grafico cambierebbe molto già con 150000km.
Notturnia05 Novembre 2021, 18:48 #15
c'è molta strada ancora da fare.. in tutti i sensi..

anche perchè oggi come oggi molti paesi che producono auto elettriche stanno aumentando il loro impatto ambientale bruciando sempre più carbone per stare dietro alla produzione peggiorando il mix di energia..

ci vorrà molto tempo mi sa..
sbaffo05 Novembre 2021, 18:51 #16
Il confronto nel secondo grafico non mi sembra corretto tra due auto diverse, la XC40 termica contro la C40 EV, dovevano usare la stessa, la XC40 che esiste sia termica che elettrica, così sembra che barino. Anzi senza il sembra, barano proprio.
Da 42 a 44 non cambia tantissimo ma il punto di pareggio sarebbe salito sopra gli 80.000km, non saprei calcolarlo esattamente.

Originariamente inviato da: Ginopilot
Sempre piu' palese quanto la transizione alla mobilita' elettrica non avra' impatti su emissioni ed inquinamento

Infatti, il margine di vantaggio c'è ma è risibile, soprattutto se confrontato agli enormi costi (incentivi, infrastrutture, ecc).

Inoltre risulta chiaro che nel breve la CO2 aumenta (produzione più energivora), verrà compensata dopo 80.000km, quindi tra qualche anno forse, ma se la si usa poco come di solito le auto urbane gli anni diventano molti. Poi bisognerebbe vedere quante auto superano i 100k km prima di essere demolite/incidentate ecc.
Comunque resta il fatto: maggior CO2 sicura subito, risparmio futuro forse.

Originariamente inviato da: Ago72
Questo ormai è un dato di fatto, già oggi in europa, il contributo dell'inquinamento della mobilità è poco impattante, basti paragonarlo a l'inquinamento dovito dai nostri edifici. Con meno, e senza aspettare miracolose batterie, si potrebbero ottenere risultati migliori investendo in risparmio energetico e mobilità di massa. Ma queste due voci non aiutano nella creazione di PIL o nella generazione di nuovi posti di lavoro. Mentre la transizione all'elettrico aiuta il PIL e i posti di lavoro (forse), inoltre è il green washing fà figo.
Le nostre strade sono congestionate, e l'auto elettrica non aiuterà questo punto.

I posti di lavoro e il pil l'elettrico non li aiuta, anzi, si parlava nell'altra news di 30.000 licenziamenti in VW. Invece per il green washing dei politici e delle coscienze collettive aiuta molto.
Gli accordi di kyoto non sono stati ripristinati, tanto ci pensa l'auto elettrica a salvare il pianeta.

La Prius è uscita nel 1997, quasi 25 anni fa, ma non se la filava nessuno tranne i taxisti. Poi è arrivato dalla california il vate musKiato che ha lanciato la moda e molti dalla sera alla mattina si sono svegliati eco-hipster, chiaramente i politici hanno seguito la moda buttandosi a pesce come sempre.
Quanti degli attuali elettro-talebani avevano la Prius o la Leaf 10 anni fa?
Notturnia05 Novembre 2021, 19:13 #17
ma credo che chiunque sano di testa abbia capito che per i prossimi 3-4 anni l'impatto delle auto elettriche causerà solo l'aumento dell'inquinamento a livello mondiale.. dopo.. pian piano.. ma molto piano.. si stabilizzerà per iniziare a scendere ben oltre il 2030 visto che il cambio dell'intero parco auto sarà costosissimo a livello ambientale.. dopo di che si scoprirà con sorpresa che non è servito a quasi niente perchè l'inquinamento non deriva dalle auto.. ma avremo speso migliaia di miliardi, avremo ridisegnato la politica economica globale e saremo pronti per cercare un nuovo colpevole per l'inquinamento e ripartiremo da capo.. poi nel 2050 finalmente smetteranno di usare il carbone in Asia e allora le cose smetteranno di peggiorare ma molti di noi saranno morti prima e quindi non vedremo la fine della storia..
Mory05 Novembre 2021, 19:19 #18
Originariamente inviato da: Ago72
Con meno, e senza aspettare miracolose batterie, si potrebbero ottenere risultati migliori investendo in risparmio energetico


risparmio energetico quando la moda è quella di avere case piene di elettrodomestici IoT che ciucciano corrente 24h? l'IoT dovrebbe essere abolito se vogliamo far del bene all'ambiente perchè aumenterà solamente i consumi non portando quasi mai alcun vero vantaggio nell'uso quotidiano
Sandro kensan05 Novembre 2021, 20:27 #19
Occorre dire che il grafico dell'equivalenza tra auto a combustione interna ed elettrica che nel migliore dei casi si posiziona su 49 mila km all'anno percorsi nel caso di produzione elettrica tramite l'eolico, sconta il fatto che l'eolico a sua volta (come le auto elettriche) non è proprio green.

Non è green perché la costruzione si basa sul mix energetico europeo in parte e mondiale in parte (cinese).

Poi non è green perché comunque per le pale eoliche si sono usati i siti migliori finché l'energia eolica prodotta è poca ma man mano che si salirà di quantità di siti eolici si andranno a sfruttare i siti mediamente ventosi portando a un decadimento dell'EROI e quindi un aumento di CO2 per ogni kWh prodotto:

EROEI:
https://it.wikipedia.org/wiki/Ritor...ergia_elettrica
Ginopilot05 Novembre 2021, 21:28 #20
E intanto non si fa nulla per l'assurdo consumo energetico delle criptocose. Solo bitcoin consuma piu' energia dell'intera olanda, circa 110TWh annui. Mentre tutte le cripto dovrebbero attestarsi tra i 150 e i 200TWh annui, pari al consumo di oltre 20 milioni di abitanti europei.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^