Renault svela Scénic E-Tech Electric, l'elettrica per la famiglia, elegante e spaziosa

Renault svela Scénic E-Tech Electric, l'elettrica per la famiglia, elegante e spaziosa

Renault ha tolto il velo alla sua nuova auto elettrica, la nuova versione di ScÚnic, che cambia rispetto al passato ma resta un'auto pensata per la famiglia e il confort

di pubblicata il , alle 10:03 nel canale Auto Elettriche
Renault
 

Cambia, rimanendo la stessa. Potremmo sintetizzare cosý la nuova versione della Renault ScÚnic che, pur introducendo tante novitÓ - una su tutte, la motorizzazione - resta fedele alla sua connotazione di auto per la famiglia e per chi ama la comoditÓ e le soluzioni non convenzionali.

Nell'ambito della Renaulution, la rivoluzione della casa francese ScÚnic Ŕ ora un'auto elettrica, che pesca a piene mani dall'esperienza di Renault nel settore, sia quella maturata negli anni passati, sia quella pi¨ recente. Per questo in quella che una volta era una monovolume, e che ora invece somiglia di pi¨ a una crossover, troviamo tante cose ereditate dalla Megane elettrica, o dall'ibrida Austral, ma anche dettagli che arrivano pi¨ dal passato, dalla Zoe, ad esempio.

ScÚnic E-Tech Electric Ŕ un'auto lunga 4,47 metri, larga 1,86 e alta 1,57, che ha come target la famiglia, magari con due figli non pi¨ nell'etÓ dell'infanzia, ma piuttosto adolescenti. Il passo di 2,78 metri spinge le ruote all'estremitÓ della piattaforma CMF-EV, contribuendo a mantenere compatte le dimensioni, pur senza rinunciare allo spazio a bordo e alla capacitÓ di carico. Cosý anche chi Ŕ molto alto - lo vedete nel nostro video - pu˛ stare comodo davanti e dietro, ma allo stesso tempo si pu˛ contare su un bagagliaio da 545 litri di capacitÓ.

Renault ScÚnic

All'esterno il design Ŕ muscolare, e gioca sulla combinazione di colori e appendici aerodinamiche per rendere il colpo d'occhio pi¨ filante, quasi sportiveggiante. Sulla fiancata troveremo anche il logo Alpine, ad identificare l'allestimento Esprit Alpine, che esordisce in una vettura completamente elettrica. All'interno ritroviamo ancora una volta il cruscotto ormai tipico delle vetture Renault, con i due display, uno per la strumentazione, e uno per l'infotainment, disposti a creare una L. Tanto spazio nella parte anteriore, anche grazie alla console centrale non legata al cruscotto, ma anche al posteriore gli occupanti possono trarre vantaggio dal pavimento completamente piatto. Anche chi sta seduto al centro Ŕ comodo. Se gli occupanti fossero solo due, al centro si pu˛ abbassare il bracciolo che, oltre ai soliti portabicchieri, nasconde vano per la ricarica con prese USB-C e supporti girevoli per tablet.

Renault ScÚnic

Sopra la testa Ŕ impossibile non notare il tetto in vetro panoramico SolarBay, che pu˛ diventare opaco per bloccare la luce del sole, e contribuire cosý a mantenere la giusta temperatura nell'abitacolo. Il suo spessore ridotto ha contribuito inoltre a ricavare spazio abitabile, senza aumentare l'altezza del veicolo. Il bagagliaio ha una forma molto regolare, con la cappelliera facilmente rimovibile, ed offre anche un discreto pozzetto sotto il fondo. ╚ una della rare occasioni dove una piattaforma elettrica viene utilizzata appieno. Manca un vano nel cofano anteriore, ma non Ŕ una novitÓ per questa piattaforma.

Renault ScÚnic

Per quanto riguarda la motorizzazione, ScÚnic Ŕ dotata di un singolo motore elettrico sincrono a rotore avvolto, con 8 poli magnetici, disponibile in due versioni: 125 kW e 160 kW. Rispettivamente le coppia Ŕ di 280 Nm e 300 Nm. A questi si abbinano due batterie, una da 60 kWh per 420 km di autonomia, e una da 87 kWh per 620 km. I moduli, 12 per entrambe le soluzioni, sono organizzati in due strati, e montano celle di tipo diverso, sempre "a sacchetto" e sempre del fornitore LG Energy Solutions.

Renault ScÚnic

Nonostante sia passato poco tempo dall'arrivo sul mercato della Megane elettrica, LG ha saputo migliorare le sue celle al litio, che ora hanno una densitÓ energetica superiore del 6%, sempre con chimica NMC, ma con pi¨ nichel e meno cobalto. Le prestazioni di ricarica sono migliorate, con un precondizionamento (a liquido) che si attesta sui 25 gradi celsius, e un plateu della curva che si conserva pi¨ a lungo, cosý anche con un picco di potenza di soli 150 kW, i tempi di ricarica si accorciano. Questo per quanto riguarda la corrente continua, in corrente alternata c'Ŕ il caricatore da 22 kW, che pu˛ essere di serie o optional in base ai Paesi di commercializzazione.

Renault ScÚnic

Un'auto elettrica non Ŕ pi¨ sostenibile solo perchÚ non ha emissioni nell'uso quotidiano, lo Ŕ se anche il processo di produzione usa pratiche virtuose. Nuova ScÚnic fa da apripista per questo percorso, con il 24% della massa del veicolo derivante da materiale riciclato, ed a fine vita il veicolo Ŕ riciclabile al 90%, batteria compresa. Ovunque si trova qualche materiale alla sua seconda vita, dalle plastiche derivate da bottiglie o da vecchi paraurti, o dai tessuti ricavati dagli scarti delle cinture di sicurezza. Ma c'Ŕ riciclo anche dove non si vede, come per il rame, recuperato dai cablaggi di automobili rottamate. Tutto questo insieme ad altri materiali di origine biologica, che contribuiscono ad abbattere le emissioni di CO2 equivalente del veicolo. In ScÚnic manca anche la pelle, confermando l'impegno di non utilizzarla pi¨ dal 2025. Per concludere anche il vetro opacizzante Solarbay, sviluppato in collaborazione con Sain-Gobain, per il 50% Ŕ composto da scarti di vetro piano e vetro per automobili.

Renault ScÚnic

Come sempre non poteva mancare una buona dose di tecnologia a supporto della guida, a partire dalla tecnologia LED Adaptive Vision, che consente di adattare gli anabbaglianti alle condizioni di guida, passando per il Safety Coach, che aiuta il conducente a diventare oggettivamente consapevole dei propri comportamenti, fino ai vari ADAS, con una suite completa e che fa uso di telecamere e sensori. Sicurezza anche per gli interventi di sicurezza, con QRescue, un QR Code apposto sul parabrezza e sul lunotto posteriore che dÓ accesso a tutte le informazioni tecniche ed elettriche del veicolo, per un intervento pi¨ rapido e sicuro dei servizi di emergenza. Con SD Switch il personale di intervento pu˛ facilmente scollegare la batteria di trazione, e se dovesse servire il Fireman Access consente di immettere acqua direttamente nella batteria, riducendo drasticamente i tempi di spegnimento di un ipotetico incendio.

Renault ScÚnic

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor04 Settembre 2023, 10:23 #1
non per fare il venale, ma di che cifre parliamo?
Massimiliano Zocchi04 Settembre 2023, 10:24 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
non per fare il venale, ma di che cifre parliamo?


Per ora non si sa
Paganetor04 Settembre 2023, 10:43 #3
ahia...
Unax04 Settembre 2023, 11:02 #4
Originariamente inviato da: Paganetor
non per fare il venale, ma di che cifre parliamo?


50000 euro?
ghiltanas04 Settembre 2023, 11:12 #5
prima vediamo il prezzo, poi in base a quello ci facciamo 2 risate, per non piangere, su quel "per la famiglia"
Darkon04 Settembre 2023, 11:24 #6
Originariamente inviato da: Unax
50000 euro?


Considerato che la Megane parte da 42.000Ç circa (da configurare) e che configurata arriva tranquillamente a superare i 50.000Ç penso che i prezzi saranno pressappoco simili quindi versione base tra 40 e 45kÇ che configurata in maniera normale senza eccessi arriva a 50kÇ.

Non mi aspetto grandi cambiamenti... d'altra parte i listini delle auto odierni sono questi e non è che ci siano spazi particolarmente diversi.

Perfino Tesla con la sua politica aggressiva dei prezzi non riesce a stare poi tanto lontana dai 50kÇ di listino.
Spawn758604 Settembre 2023, 12:54 #7
Originariamente inviato da: ghiltanas
prima vediamo il prezzo, poi in base a quello ci facciamo 2 risate, per non piangere, su quel "per la famiglia"


Non capisci, il fatto è che si intende che tutta la famiglia deve contribuire per pagarla! Quindi presto, mandate i bambini nelle miniere!!
aqua8404 Settembre 2023, 13:29 #8
Originariamente inviato da: Paganetor
non per fare il venale, ma di che cifre parliamo?


Scommetto che per un barcone simile ne vogliono almeno 70mila
ghiltanas04 Settembre 2023, 13:59 #9
Originariamente inviato da: Spawn7586
Non capisci, il fatto è che si intende che tutta la famiglia deve contribuire per pagarla! Quindi presto, mandate i bambini nelle miniere!!


ah avevo capito male
Cappej04 Settembre 2023, 17:37 #10
continuo a dire che se questo è il trend dei prezzi (la mia scenica nel 2018 l'ho pagata 20.000 euro!) vorrei sapere chi si potrà permettere un'auto nel prossimo futuro.
Magari è un progetto voluto, troppe auto in circolazione nelle città? bene! raddoppiamo i prezzi e mettiamo pochissime colonnine di ricarica con prezzi assurdi per via della SUPER MEGALO FAST AB-NORMED CHARGE!
Risolto il problema!

... o forse no...

W il NAFTONE!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^