Sixt sta gradualmente togliendo i modelli di Tesla dalla sua flotta di veicoli a noleggio

Sixt sta gradualmente togliendo i modelli di Tesla dalla sua flotta di veicoli a noleggio

La società tedesca sta togliendo tutte le vetture Tesla presenti nella sua flotta di veicoli a noleggio: a spingere a tale decisione gli alti costi di riparazione e il crollo del valore delle vetture acquistate (anche a causa dei continui tagli al prezzo decisi dal marchio)

di pubblicata il , alle 17:45 nel canale Auto Elettriche
Tesla
 

La società di noleggio Sixt ha deciso di togliere le vetture di Tesla dalla propria offerta commerciale; a portare a questa decisione due aspetti spesso utilizzati dai detrattori della mobilità elettrica, ovvero gli alti costi di riparazione delle auto elettriche (rispetto a quelle a combustione interna della medesima fascia) e il deprezzamento delle vetture usate, complice soprattutto la politica di "taglio-prezzi" di Tesla, che molto frequentemente ritocca i listini delle sue vetture.

Sixt elimina le Tesla dalla sua flotta

Un doppio danno per una società di noleggio che periodicamente rinnova la propria flotta di auto, rivendendo quelle usate. I repentini aggiustamenti di prezzo di Tesla hanno portato più volte Sixt ed Hertz a pagare cifre molto alte per le vetture del marchio, che poche settimane dopo costavano sensibilmente meno. E quando si ordinano centinaia di auto nuove, la differenza di prezzo diventa sostanziosa.

Sixt elimina le Tesla dalla sua flotta

Oltre a questo, qualora una società di noleggio si trovasse a rivendere il proprio usato, dovrebbe abbassare ulteriormente il prezzo, regolandolo non sul valore dell'acquisto effettuato, ma sull'attuale valore del nuovo (che come detto, varia spesso al ribasso).

Secondo quanto riferito da Bloomberg, Sixt non sarebbe la sola ad essersi fatta i proverbiali "conti in tasca", decidendo di abbandonare Tesla; anche Hertz ha preso la medesima decisione, ma forse in maniera molto più drastica, voltando le spalle alla mobilità elettrica proposta anche da altri marchi (mentre sul sito ufficiale di Sixt sono ancora presenti molte vetture a zero emissioni).

Sixt elimina le Tesla dalla sua flotta

Il colosso tedesco ha invece confermato di volere procedere verso l'elettrificazione di almeno il 90% della propria flotta commerciale entro il 2030, ma facendo a meno di Tesla.

237 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko#8807 Dicembre 2023, 19:40 #1
Mi sembra assurdo. Cioè l'utente comunque può andare a comprare una Tesla, una settimana dopo c'è il taglio dei prezzi e lui non lo sapeva perché magari non è nel mercato, non si informa, non ci sta dietro. Ma un noleggio immagino faccia previsioni di acquisto, utilizzo, chilometraggio, prezzo di rivendita... vuoi che nel momento in cui ordini più di una macchina non abbiano la minima idea del taglio dei prezzi?
Capirei di più se le avessero tolte di mezzo perché hanno rilevato un elevato degrado delle batterie.
Strato154107 Dicembre 2023, 20:27 #2
Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano gli "esperti di vetture elettriche" del forum...
Sdoganato il risparmio da ricarica ( i costi delle ricariche pubbliche quasi in linea con una termica se si riesce ad indovinare un abbonamento , se a consumo siamo già molto oltre). Ora si alzano gli altarini su quanto avevo già preventivato anni or sono, ovvero che i costi si riparazione alla lunga sono elevati, mentre ci si concentrava sul costo di 4 dischi e pastiglie insieme alle cinghie di una vettura termica..
E parliamo di un parco auto comunque nuovo ( massimo 2-3 anni), figuriamoci quando si va oltre..
Certo la politica dei prezzi al ribasso applicata da Tesla ha colto tutti alla sprovvista, non solo gli autonoleggi, pensate a chi ha speso 65 mila euro per una Long range nel 2019 o oltre 70 mila per una Performance..
susetto07 Dicembre 2023, 20:40 #3
Sono curioso di vedere che prezzi avranno le vetture elettriche usate, in futuro
chi si compra una vettura usata di 8-10 anni e 100.000-150.000 km?
barzokk07 Dicembre 2023, 20:45 #4
Originariamente inviato da: Marko#88
Mi sembra assurdo. Cioè l'utente comunque può andare a comprare una Tesla, una settimana dopo c'è il taglio dei prezzi e lui non lo sapeva perché magari non è nel mercato, non si informa, non ci sta dietro. Ma un noleggio immagino faccia previsioni di acquisto, utilizzo, chilometraggio, prezzo di rivendita... vuoi che nel momento in cui ordini più di una macchina non abbiano la minima idea del taglio dei prezzi?
Capirei di più se le avessero tolte di mezzo perché hanno rilevato un elevato degrado delle batterie.

Se vuoi dire che non sono tanto delle aquile,
hai ragione, lo dimostra il fatto che hanno preso delle Tesla.
Ma forse lo avevano fatto per marketing, o moda.
Adesso la moda è passata, fine Tesla.


Originariamente inviato da: Strato1541
Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano gli "esperti di vetture elettriche" del forum
......

ti faccio un riassunto---->

Sono preoccupato per Zocchi, stasera non dormirà ?
Darkon07 Dicembre 2023, 20:46 #5
Originariamente inviato da: Strato1541
Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano gli "esperti di vetture elettriche" del forum...
Sdoganato il risparmio da ricarica ( i costi delle ricariche pubbliche quasi in linea con una termica se si riesce ad indovinare un abbonamento , se a consumo siamo già molto oltre). Ora si alzano gli altarini su quanto avevo già preventivato anni or sono, ovvero che i costi si riparazione alla lunga sono elevati, mentre ci si concentrava sul costo di 4 dischi e pastiglie insieme alle cinghie di una vettura termica..
E parliamo di un parco auto comunque nuovo ( massimo 2-3 anni), figuriamoci quando si va oltre..
Certo la politica dei prezzi al ribasso applicata da Tesla ha colto tutti alla sprovvista, non solo gli autonoleggi, pensate a chi ha speso 65 mila euro per una Long range nel 2019 o oltre 70 mila per una Performance..


Cerco di risponderti:

1) I costi di riparazione sono elevati non perché sono vetture elettriche ma perché ormai qualsiasi auto sopra i 30k€ di oggi se danneggiata oltre un certo livello non merita ripararla. Basta semplicemente vedere anche i prezzi di riparazione di una A3 benzina normalissima per capire che in caso di incidente che non sia un danno semplicemente di carrozzeria i prezzi sono altissimi. Per un singolo faro si arriva anche oltre 1000€. Quindi per questo punto più che un discorso EV o meno è che si andrà sempre più verso un mercato in cui riparare non conviene se non per danni leggeri.

2) Per quanto riguarda la termica nella seconda parte del tuo fraseggio non è semplicemente 4 dischi e pastiglie e relativo costo. Il vero problema è che trovare chi sa far bene quella manutenzione è ormai utopia. Ci saranno forse due pugni di officine in tutta Italia realmente preparate e con personale all'altezza. Quindi quasi tutti i veicoli circolanti oggi hanno si la manutenzione ma ti devi affidare a gente improvvisata sperando che non faccia danni. Un esempio che faccio sempre è la leggerezza con la quale praticamente mai controllano e cambiano il liquido dei freni... pratica sottovalutata praticamente ovunque nelle officine tanto che spesso non hanno nemmeno lo strumento per controllare l'assorbimento di acqua. L'EV ha il vantaggio invece che non avendo quasi niente di manutenzione non dovrò più confrontarmi con persone impreparate e non dovrò stare alla lotteria di come viene fatta la manutenzione.

3) La polita dei prezzi sicuramente è quella che è ma sinceramente ogni volta che ho comprato un'auto non mi sono mai posto il problema dato che anche con una normalissima termica basta appoggiarci il sedere sopra e mediamente vedi sfumare il 30%. A questo punto dovremmo essere tutti arrabbiati? Semplicemente se compro un bene al prezzo X significa che mi stava bene, se il giorno dopo ne abbassano il prezzo in maniera imprevedibile dico "che sfiga" e poi non ci penso più; se invece era prevedibile mi mando a quel paese ma comunque non ci penso più che qualche giorno tanto la vita è così a volte vinci a volte no ed è del tutto inutile piangere sul latte versato.
barzokk07 Dicembre 2023, 21:04 #6
Originariamente inviato da: Darkon
L'EV ha il vantaggio invece che non avendo quasi niente di manutenzione non dovrò più confrontarmi con persone impreparate e non dovrò stare alla lotteria di come viene fatta la manutenzione.

E' esattamente il contrario.
Se hai un problema, la complessità della macchina è tale che non trovi persone abbastanza qualificate da risolverlo.
Esperienza di un mio amico.

Non che le auto brum brum moderne siano facili, anche lì capitano problemi irrisolvibili.
blobb07 Dicembre 2023, 21:24 #7
Originariamente inviato da: Darkon
Cerco di risponderti:

1) I costi di riparazione sono elevati non perché sono vetture elettriche ma perché ormai qualsiasi auto sopra i 30k€ di oggi se danneggiata oltre un certo livello non merita ripararla. Basta semplicemente vedere anche i prezzi di riparazione di una A3 benzina normalissima per capire che in caso di incidente che non sia un danno semplicemente di carrozzeria i prezzi sono altissimi. Per un singolo faro si arriva anche oltre 1000€. Quindi per questo punto più che un discorso EV o meno è che si andrà sempre più verso un mercato in cui riparare non conviene se non per danni leggeri.

2) Per quanto riguarda la termica nella seconda parte del tuo fraseggio non è semplicemente 4 dischi e pastiglie e relativo costo. Il vero problema è che trovare chi sa far bene quella manutenzione è ormai utopia. Ci saranno forse due pugni di officine in tutta Italia realmente preparate e con personale all'altezza. Quindi quasi tutti i veicoli circolanti oggi hanno si la manutenzione ma ti devi affidare a gente improvvisata sperando che non faccia danni. Un esempio che faccio sempre è la leggerezza con la quale praticamente mai controllano e cambiano il liquido dei freni... pratica sottovalutata praticamente ovunque nelle officine tanto che spesso non hanno nemmeno lo strumento per controllare l'assorbimento di acqua. L'EV ha il vantaggio invece che non avendo quasi niente di manutenzione non dovrò più confrontarmi con persone impreparate e non dovrò stare alla lotteria di come viene fatta la manutenzione.

3) La polita dei prezzi sicuramente è quella che è ma sinceramente ogni volta che ho comprato un'auto non mi sono mai posto il problema dato che anche con una normalissima termica basta appoggiarci il sedere sopra e mediamente vedi sfumare il 30%. A questo punto dovremmo essere tutti arrabbiati? Semplicemente se compro un bene al prezzo X significa che mi stava bene, se il giorno dopo ne abbassano il prezzo in maniera imprevedibile dico "che sfiga" e poi non ci penso più; se invece era prevedibile mi mando a quel paese ma comunque non ci penso più che qualche giorno tanto la vita è così a volte vinci a volte no ed è del tutto inutile piangere sul latte versato.


i costi delle riparazioni sono elevati perchè per prima cosa i meccanici/carrozzieri devono fare un corso specifico che costa moltissimo , secondo devono allestire un reparto specifico dove si può mettere in sicurezza l'auto, poi non puoi accedere a parti di ricambio commerciali od usate , ultima cosa i meccanici che sanno riparare un auto elettrica sono pochissimi e giustamente si fanno pagare
Strato154107 Dicembre 2023, 22:31 #8
Originariamente inviato da: Darkon
Cerco di risponderti:

1)[B][U] I costi di riparazione sono elevati non perché sono vetture elettriche ma perché ormai qualsiasi auto sopra i 30k€ di oggi se danneggiata oltre un certo livello non merita ripararla.[/U][/B] Basta semplicemente vedere anche i prezzi di riparazione di una A3 benzina normalissima per capire che in caso di incidente che non sia un danno semplicemente di carrozzeria i prezzi sono altissimi. Per un singolo faro si arriva anche oltre 1000€. Quindi per questo punto più che un discorso EV o meno è che si andrà sempre più verso un mercato in cui riparare non conviene se non per danni leggeri.

2) Per quanto riguarda la termica nella seconda parte del tuo fraseggio non è semplicemente 4 dischi e pastiglie e relativo costo. Il vero problema è che trovare chi sa far bene quella manutenzione è ormai utopia. Ci saranno forse due pugni di officine in tutta Italia realmente preparate e con personale all'altezza. Quindi quasi tutti i veicoli circolanti oggi hanno si la manutenzione ma ti devi affidare a gente improvvisata sperando che non faccia danni. Un esempio che faccio sempre è la leggerezza con la quale praticamente mai controllano e cambiano il liquido dei freni... pratica sottovalutata praticamente ovunque nelle officine tanto che spesso non hanno nemmeno lo strumento per controllare l'assorbimento di acqua. L'EV ha il vantaggio invece che non avendo quasi niente di manutenzione non dovrò più confrontarmi con persone impreparate e non dovrò stare alla lotteria di come viene fatta la manutenzione.

3) La polita dei prezzi sicuramente è quella che è ma sinceramente ogni volta che ho comprato un'auto non mi sono mai posto il problema dato che anche con una normalissima termica basta appoggiarci il sedere sopra e mediamente vedi sfumare il 30%. A questo punto dovremmo essere tutti arrabbiati? Semplicemente se compro un bene al prezzo X significa che mi stava bene, se il giorno dopo ne abbassano il prezzo in maniera imprevedibile dico "che sfiga" e poi non ci penso più; se invece era prevedibile mi mando a quel paese ma comunque non ci penso più che qualche giorno tanto la vita è così a volte vinci a volte no ed è del tutto inutile piangere sul latte versato.


1) Nell'articolo non si parla di riparazione in caso di incidenti, ma di riparazioni in genere, sicuramente ci sarà la questione incidenti, tuttavia ci sono delle componenti vitali che se danneggiate in una Ev hanno costi non di 1000 euro ma di 20000 euro. Un colpo più forte che danneggia anche in parte la batteria o un urto sul sottoscocca , magari un marciapiede alto e tanti saluti.. Infatti sono stati riportati casi simili per Model 3 e Model Y.
Una riprova sono gli aumenti del costo delle assicurazioni in UK.
2)Se ti affidi alla rete ufficiale, hai competenza e certificazione dei lavori svolti, nel caso non sia così puoi impugnare il mancato lavoro. Mi reco presso la rete ufficiale di 3 marchi diversi da 20 anni e circa 1 milione di km in auto, la soluzione è sempre stata trovata. Le auto moderne hanno scadenza anche per il liquido freni , ogni 2 anni, è lo stesso computer di bordo a segnalarlo.
Se parliamo di manutenzione di una EV ti sbagli di grosso, ha la sua manutenzione ( il liquido dei freni per esempio lo dovrai cambiare lo stesso), ma ci sono anche altre componenti come il il liquido di raffreddamento con annesse pompe , sospensioni, ammortizzatori come in una termica.. Alla fine fa parte dell'utopia venduta, ma imparerai a tue spese se ci credi davvero..
3)La politica dei prezzi praticata da Tesla non era mai stata adottata dai produttori storici, per un autonoleggio o chi cambia auto ogni 3 anni ( il cliente tipo Tesla tra l'altro), è molto importante, perchè parte dell'utile viene dalla rivendita dei veicoli, se mi abbassi il prezzo di 10-15 mila euro in pochi mesi vengono meno tutti i ragionamenti fatti in fase di acquisto..
Detto ciò inizia presto la tua esperienza in EV così scoprirai la realtà e forse , dico forse, capirai come stanno le cose..
Fino ad ora sta procedendo tutto come avevo preventivato diversi anni fa, fortunatamente per me, non sulla mia pelle e bada bene che se fosse per me sarei ben felice esistesse già ora una vettura elettrica con 500 km di autonomia reale in autostrada a velocità codice, che si ricarica in massimo 15 minuti e che mi garantisca almeno 10 anni senza scendere sotto il 90% di SOC. Possibilmente riciclabile al 95% e che non costi più di 35 mila euro, se esistesse l'avrei già in garage senza remore.
TorettoMilano07 Dicembre 2023, 23:10 #9
Originariamente inviato da: Strato1541
Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano gli "esperti di vetture elettriche" del forum...


sono tra di essi e ammetto di essermi sbagliato in toto, dobbiamo tornare ai treni a vapore
Strato154107 Dicembre 2023, 23:14 #10
Originariamente inviato da: TorettoMilano
sono tra di essi e ammetto di essermi sbagliato in toto, dobbiamo tornare ai treni a vapore


Il sarcasmo non cambierà i fatti, capisco sia l'unica arma che rimane quando si è in assenza di argomentazioni. Ma in questo caso forse era meglio ammettere di aver detto un sacco di sciocchezze per anni..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^