Stellantis, accordo con Leapmotor: joint venture per l'Europa e quota del 20%

Stellantis, accordo con Leapmotor: joint venture per l'Europa e quota del 20%

Finalmente arriva il tanto vociferato accordo tra Stellantis e Leapmotor. Nuova società per le vendite in Europa, e collaborazione tecnica su più mercati

di pubblicata il , alle 14:22 nel canale Auto Elettriche
StellantisLeapmotor
 

Le voci che si rincorrevano da settimane, se non mesi, trovano finalmente oggi conferma: Stellantis e la cinese Leapmotor hanno trovato un accordo per una collaborazione ad ampio raggio.

Stellantis mette sul piatto 1,5 miliardi di euro per acquisire circa il 20% di Leapmotor, diventando un azionista significativo. L'accordo prevede inoltre la formazione di una joint venture, chiamata Leapmotor International, in cui Stellantis detterà una quota di maggioranza del 51%, con diritti esclusivi di vendita e produzione di prodotti Leapmotor al di fuori della Cina. Si concretizza così il sistema con cui vedremo i veicoli del produttore cinese anche in Europa.

Stellantis sfrutterà il know how di Leapmotor per crescere nel mercato cinese, un obiettivo fondamentale del programma Dare Forward 2030. Il comunicato ufficiale inoltre recita esattamente "con la possibilità di esplorare ulteriormente sinergie reciprocamente vantaggiose", e dunque resta aperta la porta all'utilizzo delle tecnologie cinesi anche nelle nuove piattaforme dei vari brand Stellantis.

Stellantis Leapmotor

Se le autorità garanti daranno il via libera all'operazione, le esportazioni di veicoli Leapmotor inizieranno nella seconda metà del 2024, sfruttando l'ampia presenza in Europa di Stellantis, con un'offerta che viene considerata complementare a quella dei veicoli elettrici di Fiat, Peugeot e degli altri brand, puntando anche (e forse soprattutto) sul prezzo competitivo di Leapmotor.

Il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, ha così commentato: "Riteniamo che sia il momento perfetto per assumere un ruolo di primo piano nel supportare i piani di espansione globale di Leapmotor, uno dei più impressionanti nuovi protagonisti dei veicoli elettrici che ha una mentalità imprenditoriale e tecnologica simile alla nostra. Attraverso questo investimento strategico, possiamo occupare uno spazio vuoto nel nostro modello di business e beneficiare della competitività di Leapmotor sia in Cina che all’estero".

Durante l'IAA Mobility di Monaco vi avevamo mostrato i prodotti Leapmotor, che si era ufficialmente presentata al mercato europeo. Trovate anche un video dedicato.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
amd-novello26 Ottobre 2023, 20:44 #1
"le esportazioni di veicoli Leapmotor inizieranno nella seconda metà del 2024, sfruttando l'ampia presenza in Europa di Stellantis, con un'offerta che viene considerata complementare a quella dei veicoli elettrici di Fiat, Peugeot e degli altri brand, puntando anche (e forse soprattutto) sul prezzo competitivo di Leapmotor."





non ho capito. facciamo i favori della cinese e vendiamo meno fiat peugeot etc...?
AlPaBo26 Ottobre 2023, 21:55 #2
Originariamente inviato da: amd-novello
"le esportazioni di veicoli Leapmotor inizieranno nella seconda metà del 2024, sfruttando l'ampia presenza in Europa di Stellantis, con un'offerta che viene considerata complementare a quella dei veicoli elettrici di Fiat, Peugeot e degli altri brand, puntando anche (e forse soprattutto) sul prezzo competitivo di Leapmotor."





non ho capito. facciamo i favori della cinese e vendiamo meno fiat peugeot etc...?


"Complementare" in questo contesto significa che si aspettano che i modelli di Stellantis e Leapmotor siano rivolti a pubblici diversi e quindi non in competizione.

Hanno probabilmente fatto qualche studio di mercato per arrivare a questa conclusione. Che poi sia così è tutto da vedere, anche se immagino che siano abbastanza sicuri.
LMCH26 Ottobre 2023, 22:27 #3
Originariamente inviato da: AlPaBo
"Complementare" in questo contesto significa che si aspettano che i modelli di Stellantis e Leapmotor siano rivolti a pubblici diversi e quindi non in competizione.

Hanno probabilmente fatto qualche studio di mercato per arrivare a questa conclusione. Che poi sia così è tutto da vedere, anche se immagino che siano abbastanza sicuri.

L'anno scorso Leapmotor ha venduto circa 110mila auto in 5 modelli diversi che vanno da auto "economiche" (sui 10mila dollari con gli incentivi) al "classico" SUV.

La "strategia" di Stellantis non ha senso, a meno che non ci sia di mezzo anche FAW (gruppo automobilistico cinese controllato dallo stato, con cui Leapmotor ha stipulato una partnership anni fa) oppure che Stellantis sia più interessata al know-how di Leapmotor che ad altro.
In entrambi i casi ... la sensazione é che Stellantis abbia qualche serio problema interno.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^