Tesla è finalmente pronta ad ampliare la Gigafacotry Nevada, per Tesla Semi e batterie 4680

Tesla è finalmente pronta ad ampliare la Gigafacotry Nevada, per Tesla Semi e batterie 4680

A un anno esatto dall'annuncio, sono iniziati i lavori per l'espansione della Gigafactory Nevada, che si avvia verso la dimensione dei piani originali

di pubblicata il , alle 10:02 nel canale Auto Elettriche
Tesla
 

Quando Tesla aveva mostrato i rendering originali della fabbrica in Nevada, la prima a guadagnarsi il nome di Gigafactory, aveva stupito un po' tutti, per le dimensioni del progetto. Oggi sappiamo, in realtà, che i lavori si sono fermati allo stretto indispensabile per supportare la produzione attuale, e lo stabilimento è grande circa il 30% rispetto alla versione completa.

Nell'immagine pubblicata qui sotto si possono apprezzare le varie divisioni attuali, dove opera Tesla, o il partner di sempre, Panasonic, che si occupa dello sviluppo e della produzione delle celle al litio. Negli anni, però, Tesla ha aggiunto alla produzione in Nevada anche lotti pilota del camion elettrico Semi, oltre alle celle speciali 4680, che dovrebbero, in teoria, alimentare tutti i veicoli futuri del marchio.

Gigafactory Nevada

Nel gennaio 2023 Tesla aveva annunciato che si sarebbe mossa per espandere la fabbrica, ma per un anno nulla è sembrato muoversi. Fino ai giorni scorsi, in cui il solito sorvolo con drone da parte di un canale YouTube ha mostrato consistenti operazioni in un'area esterna alla fabbrica.

Sembra ci sia stata persino una cerimonia di inaugurazione dei nuovi lavori, anche se al momento non è chiaro come si stia organizzando l'azienda. I lavori esterni potrebbero essere per un nuovo parcheggio, dato che quello attuale si trova su terreno che dovrebbe essere occupato dai nuovi capannoni, ma altre fonti spiegano che l'unità dedicata ai camion potrebbe essere un edificio separato dal blocco principale. In ogni caso la macchina è in moto, e ne sapremo di più nelle prossime settimane.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^