Tesla richiama 2 milioni di veicoli con Autopilot, ma non è così tragica come sembra

Tesla richiama 2 milioni di veicoli con Autopilot, ma non è così tragica come sembra

Tesla richiama 2 milioni di auto con Autopilot negli USA, ma non ci sarà alcun ritiro nelle officine. Il richiamo avverrà attraverso aggiornamento OTA, e aggiungerà nuovi controlli e avvisi richiesti dalla NHTSA dopo un'indagine biennale. Un passo dovuto per migliorare la sicurezza, che non rappresenta la fine della tecnologia del produttore americano.

di pubblicata il , alle 09:41 nel canale Auto Elettriche
Tesla
 

Tesla ha annunciato un importante aggiornamento software attraverso un richiamo per oltre 2 milioni di veicoli negli Stati Uniti (secondo AP News, quasi tutti) equipaggiati con la sua tecnologia Autopilot. Il richiamo arriva dopo un'indagine di due anni della National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) sui dubbi legati alla sicurezza del sistema proprietario Autopilot per la guida assistita.

L'aggiornamento software, che inizierà ad essere distribuito sui veicoli interessati dal 12 dicembre, introdurrà nuovi controlli e avvisi per incoraggiare i conducenti a prestare attenzione durante l'utilizzo dell'Autopilot. Ad esempio, verranno intensificati gli avvisi visivi nell'interfaccia utente, semplificata l'attivazione e disattivazione del sistema Autosteer, che potrebbe essere temporaneamente sospeso se il conducente non presta sufficiente attenzione quando Autopilot è attivo.

Tesla, il richiamo di 2 milioni di vetture si risolverà con un aggiornamento OTA

Si tratta di un passo importante per affrontare le preoccupazioni sollevate dalla NHTSA secondo cui i controlli attuali potrebbero non essere sufficienti per garantire che i conducenti rimangano vigili. Tuttavia, nonostante diversi titoli allarmistici, vista la portata del richiamo, quest'ultimo non segna la fine per la tecnologia Autopilot di Tesla. Anzitutto, si tratta di un aggiornamento software che può essere distribuito rapidamente a tutti i veicoli interessati, il che riduce notevolmente l'onere per Tesla e i suoi clienti (non c'è nessuna necessità di recarsi in officina, ad esempio).

Inoltre, Autopilot rimane una delle tecnologie più importanti per il produttore che, quando utilizzata con la supervisione del conducente ovvero così come è stata pensata nella sua attuale definizione, può migliorare la sicurezza e il comfort di guida. Certamente Tesla deve ancora dimostrare di poter raggiungere la "piena autonomia" promessa da tempo dal suo CEO Elon Musk, ma nel frattempo miglioramenti incrementali come questo possono aiutare a rendere l'Autopilot più sicuro senza comprometterne del tutto l'utilità o il potenziale futuro.

Insomma, mentre la battaglia normativa tra Tesla e i regolatori americani in ambito sicurezza è destinata a continuare, questo richiamo sembra un passo ragionevole per affrontare le preoccupazioni sollevate dalla NHTSA. Con i miglioramenti apportati, l'Autopilot dovrebbe essere ancora una tecnologia preziosa per i possessori di Tesla, con i conducenti che saranno obbligati a prestare un po' più di attenzione durante l'utilizzo. Il tutto in attesa della guida autonoma vera e propria, la modalità Full Self Driving di Livello 4 o Livello 5 attesa per la fine del 2023, secondo le dichiarazioni di Musk, ma di cui ad oggi non c'è ancora traccia sui veicoli elettrici Tesla.

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano14 Dicembre 2023, 09:43 #1
riassunto: tesla dovrà aggiornare i popup per avvertire di usare autopilot in modo consono
riassunto del riassunto: c'è chi dorme nelle tesla
Notturnia14 Dicembre 2023, 09:56 #2
Originariamente inviato da: TorettoMilano
riassunto: tesla dovrà aggiornare i popup per avvertire di usare autopilot in modo consono
riassunto del riassunto: c'è chi dorme nelle tesla


in realtà ni.. nel senso che Tesla ha intenzione di operare in quel modo ma la NHTSA ha già avvisato che la procedura non è chiusa e che verificheranno se il problema sollevato ancora nel 2017 si può risolvere solo con un aggiornamento SW.
la NHTSA aveva chiesto interventi fisici con installazione di sensori che Tesla ha rifiutato e questo aggiornamento OTA non è ancora accettato come conclusivo per la procedura.

inoltre il richiamo è per tutte le vetture vendute in USA mentre all'estero Tesla non ha comunicato l'intenzione di fare niente tanto che il ministero dei trasporti Tedesco ha comunicato che stanno verificando se procedere anche loro contro Tesla mentre quello Italiano ha detto che "non ci frega niente"

vediamo.. finirà con un nulla di fatto e un banale OTA che la NHTSA accetterà non volendo ottenere quello che aveva chiesto realmente
Massimiliano Zocchi14 Dicembre 2023, 10:02 #3
Originariamente inviato da: Notturnia
in realtà ni.. nel senso che Tesla ha intenzione di operare in quel modo ma la NHTSA ha già avvisato che la procedura non è chiusa e che verificheranno se il problema sollevato ancora nel 2017 si può risolvere solo con un aggiornamento SW.
la NHTSA aveva chiesto interventi fisici con installazione di sensori che Tesla ha rifiutato e questo aggiornamento OTA non è ancora accettato come conclusivo per la procedura.

inoltre il richiamo è per tutte le vetture vendute in USA mentre all'estero Tesla non ha comunicato l'intenzione di fare niente tanto che il ministero dei trasporti Tedesco ha comunicato che stanno verificando se procedere anche loro contro Tesla mentre quello Italiano ha detto che "non ci frega niente"

vediamo.. finirà con un nulla di fatto e un banale OTA che la NHTSA accetterà non volendo ottenere quello che aveva chiesto realmente


Beh però anche solo via software Tesla ha un ampio margine di manovra. Ci sono i sensori sul sedile, sul volante, c'è il sensore di coppia, ora è attiva anche la videocamera interna che può monitorare l'attenzione, e già adesso se il sistema non ottiene le conferme richieste si disattiva e non si può più riattivare fino alla guida successiva. Cosa potrebbero volere di più rispetto a qualsiasi altro marchio con aiuti alla guida?
djfix1314 Dicembre 2023, 10:07 #4
io ho la sensazione che tutta questa AI e questo elettrico finiranno come con le TV 3D... una corsa sfrenata a produrre ogni cosa subito per poi tornare al tradizionale e mediocre presente.
UtenteHD14 Dicembre 2023, 11:40 #5
Forse non sara' come dici, per le automobili non so boh, ma per il lavoro le macchine ed IA sono Operai, sportelli automatici, segretarie/i, aiutanti ecc.. attivi 24 ore su 24, non si ammalano, chi e' ricco continuera' ad investire per questo settore, oramai la strada e' avviata, basta attendere X tempo.
Mars9514 Dicembre 2023, 11:53 #6
Tesla ha toppato alla grande publicizzando le sue funzioni di guida autonoma come "Autopilot", dai forse in Europa la maggior parte della gente c ela fa a capire che Autopilot è un nome commerciale ma non è un vero pilota automatico... ma in USA dove devi spiegargli di non mettere il gatto nel microonde?

Tutte le altre case automobilistiche hanno sviluppato e perfezionato gli adas partendo dal basso: cruse, cruse adattivo, mantenimento di corsia, poi inseriamo la ripartenza da fermo col cruse adattivo e così via.
Ma sempre con sistemi che controllano la presenza e l'attenzione del conducente come mani sul volante, ecc.

Tesla è partita col botto pubblicizando cose ancora non pronte e senza le dovute precauzioni.
TorettoMilano14 Dicembre 2023, 12:03 #7
Originariamente inviato da: Mars95
Tesla ha toppato alla grande publicizzando le sue funzioni di guida autonoma come "Autopilot", dai forse in Europa la maggior parte della gente c ela fa a capire che Autopilot è un nome commerciale ma non è un vero pilota automatico... ma in USA dove devi spiegargli di non mettere il gatto nel microonde?

Tutte le altre case automobilistiche hanno sviluppato e perfezionato gli adas partendo dal basso: cruse, cruse adattivo, mantenimento di corsia, poi inseriamo la ripartenza da fermo col cruse adattivo e così via.
Ma sempre con sistemi che controllano la presenza e l'attenzione del conducente come mani sul volante, ecc.

Tesla è partita col botto pubblicizando cose ancora non pronte e senza le dovute precauzioni.


va che l'autopilot è uscito quasi 10 anni fa, se la gente nel 2023/2024 decide di dormirci è perchè tale sistema si è guadagnato la fiducia.
se ogni giorno ci fossero incidenti stupidi con l'autopilot la gente continuerebbe a dormirci dentro? domanda retorica.
ad ogni modo per questo servizio è previsto di stare attenti alla guida è corretto siano messi avvisi aggiuntivi se necessari
!fazz14 Dicembre 2023, 12:04 #8
Originariamente inviato da: TorettoMilano
va che l'autopilot è uscito quasi 10 anni fa, se la gente nel 2023/2024 decide di dormirci è perchè tale sistema si è guadagnato la fiducia.
se ogni giorno ci fossero incidenti stupidi con l'autopilot la gente continuerebbe a dormirci dentro? domanda retorica.
ad ogni modo per questo servizio è previsto di stare attenti alla guida è corretto siano messi avvisi aggiuntivi se necessari


https://i.insider.com/60630e5ec9d73...amp;format=jpeg
TorettoMilano14 Dicembre 2023, 12:20 #9


hai fatto bene, anzi benissimo, a postare la foto. ho appena scoperto i tassisti commettono incidenti e quindi non prenderò più un taxi. aspè ora ho scoperto la gente in generale commette incidenti. in più ho scoperto possano avere rotture di ogni tipo e quindi causare incidenti senza colpe dell'autista. ti ringrazio, ho appena messo in vendita la mia auto e mai e poi mai ne comprerò più una, nemmeno elettrica o idrogeno!
Mars9514 Dicembre 2023, 12:27 #10
Originariamente inviato da: TorettoMilano
va che l'autopilot è uscito quasi 10 anni fa, se la gente nel 2023/2024 decide di dormirci è perchè tale sistema si è guadagnato la fiducia.
se ogni giorno ci fossero incidenti stupidi con l'autopilot la gente continuerebbe a dormirci dentro? domanda retorica.
ad ogni modo per questo servizio è previsto di stare attenti alla guida è corretto siano messi avvisi aggiuntivi se necessari


Non ho scritto che non funziona e se hai inteso questo dal mio post non è quello che intendevo.
Non importa se autopilot funziona perfettamente o no, non è un pilota automatico nel senso che non puoi lasciare che l'auto guidi per i atti suoi e fare altro.
Tesla lo dice con avvisi ok, ma già il nome è fuorviante e i dispositivi che verifichino costantemente l'attenzione del conducente sono scarsi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^