Tesla risponde alle accuse di Reuters: "informazioni incomplete e palesemente errate"

Tesla risponde alle accuse di Reuters: "informazioni incomplete e palesemente errate"

In una delle rare prese di posizione verso articoli dei media, Tesla ha risposto alle accuse di Reuters sulle riparazioni non in garanzia

di pubblicata il , alle 08:50 nel canale Auto Elettriche
Tesla
 

Durante le fgestività natalizie ha fatto molto discutere un reportage di Reuters, secondo il quale Tesla sarebbe solita effettuare riparazioni a pagamento, negando ai clienti la garanzia anche in caso di difetti noti. In particolare l'articolo originale citava il caso di un proprietario, per una riparazione delle sospensioni.

Partendo da quel caso, secondo Reuters, ci sarebbero tanti casi di garanzia negata, anche in presenza di avvisi nella rete interna di Tesla per rilevare difetti di cui sarebbe a conoscenza. Tra le righe l'accusa è anche di voler lucrare sulle riparazioni. Tesla solitamente non risponde ai singoli articoli delle testate, anche perché da tempo non ha più una divisione PR, ma in questo caso, tramite un lungo post su X, ha analizzato la questione.

Fin dalle prime righe, la casa di Elon Musk rimanda nettamente al mittente le accuse: "Reuters ha pubblicato un articolo che inizia con un titolo estremamente fuorviante ed è pieno di informazioni incomplete e palesemente errate. Quest’ultimo pezzo suggerisce vagamente e senza senso che ci siano migliaia e migliaia di clienti Tesla scontenti. Non ha senso perché non è reale: la realtà è che la fidelizzazione dei clienti di Tesla è tra le migliori e le più alte del settore".

Si scende poi nel dettaglio del caso che ha originato la diatriba che, secondo Tesla, non sarebbe un semplice componente guasto, ma piuttosto una conseguenza post incidente, nel tentativo di ridurre gli effetti negativi di una collisione. Tesla specifica anche che il cliente era stato informato, e che il tutto era stato confermato dalla telemetria, e per questo l'intervento non avrebbe avuto accesso alla riparazione in garanzia.

In chiusura Tesla dichiara apertamente che quelle di Reuters sono false accuse, dato che l'autore dell'articolo avrebbe confuso alert riguardanti difetti noti, ma riferiti solo ad un problema di rumorosità, con ben più seri difetti di sicurezza. Di conseguenza, ovviamente, Tesla rimanda al mittente anche l'accusa di non essere trasparente con gli organi di controllo nei vari Paesi.

Viene negata anche la necessità degli addetti di effettuare riparazioni fuori garanzia, dato che non vengono retribuiti per provvigione, ed hanno già in essere vantaggi e benefit vari, e non ottengono nessun plus aumentando il numero di interventi a pagamento. Nel post X, incluso qui sopra, è possibile leggere la risposta completa.

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano28 Dicembre 2023, 09:45 #1
la ricerca della notizia acchiappaclick dei siti di tutto il mondo (in questo caso mi riferisco a reuters) è una piaga mica male, aimè l'informazione ha raggiunto livelli infimi

è interessante l'esperienza condivisa dal campione del rally piero longhi con un tesla, parla di 380k km senza manutenzione/tagliandi, la si reperisce direttamente dal suo profilo fb https://www.facebook.com/pierolonghi65
barzokk28 Dicembre 2023, 09:50 #2
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
il tutto era stato confermato dalla telemetria

Comunque bella questa cosa
Tesla vede dove vado, come ci vado, ecc
e ha una telecamera sempre puntata di me.
Posso almeno grattarmi il belino mentre guido, o mi vedono ?
barzokk28 Dicembre 2023, 10:03 #3
@Zocchi

Mi scusi ma a che articolo di Reuters si riferisce, questo ?
https://www.reuters.com/investigate...ing-suspension/
Non viene citato UNO, ma tante persone, l'articolo è bello lungo


[I]In April 2021, the owner of a 2020 Model 3 with less than 15,000 miles on the odometer, went to a Tesla repair center in Brooklyn, New York, after an accident.
The technician’s summary: “Front wheel fell off while driving on Autopilot at 60 mph,” referring to Tesla’s automated driving system. The wrecked car was sold, without the front wheel, in November 2021, auction records show.[/I]

[I]Valentin Oetliker, an engineer and company intern based in France, expressed alarm that the part had a “high failure rate” despite a redesign. In an analysis written for other engineers, he noted that many customers were dissatisfied at paying for the repairs in newer vehicles. At the time, about 5% of the 12,858 Model S and Model X vehicles on the road in Tesla’s southern Europe and Middle East markets had needed repairs because of aft-link failures, according to a Reuters calculation of the data reported by Oetliker.[/I]
Massimiliano Zocchi28 Dicembre 2023, 11:01 #4
Originariamente inviato da: barzokk
@Zocchi

Mi scusi ma a che articolo di Reuters si riferisce, questo ?
https://www.reuters.com/investigate...ing-suspension/
Non viene citato UNO, ma tante persone, l'articolo è bello lungo


[I]In April 2021, the owner of a 2020 Model 3 with less than 15,000 miles on the odometer, went to a Tesla repair center in Brooklyn, New York, after an accident.
The technician’s summary: “Front wheel fell off while driving on Autopilot at 60 mph,” referring to Tesla’s automated driving system. The wrecked car was sold, without the front wheel, in November 2021, auction records show.[/I]

[I]Valentin Oetliker, an engineer and company intern based in France, expressed alarm that the part had a “high failure rate” despite a redesign. In an analysis written for other engineers, he noted that many customers were dissatisfied at paying for the repairs in newer vehicles. At the time, about 5% of the 12,858 Model S and Model X vehicles on the road in Tesla’s southern Europe and Middle East markets had needed repairs because of aft-link failures, according to a Reuters calculation of the data reported by Oetliker.[/I]


Corretto, ho aggiunto il link nell'articolo, per correttezza. In ogni caso si tratta di tutti casi singoli, singolarmente indagati, che in nessun modo possono essere collegati in un sistema fallimentare di qualità e costruzione. Forse Reuters fa indagini simili anche per tutti gli altri marchi? Sono decenni che su riviste tipo Al Volante sono elencati ogni mese casi di auto con problemi anche dopo pochi km, significa forse che tutte le case imbrogliano i clienti? Ciò che dice Tesla è reale, la soddisfazione è la più alta secondo sondaggi indipendenti.
Saturn28 Dicembre 2023, 11:04 #5
Si sa.

Per TESLA la soddisfazione del cliente è il suo miglior premio ! -semi cit.

Link ad immagine (click per visualizzarla)
TheDarkAngel28 Dicembre 2023, 11:13 #6
Incredibile come sia criticabile per ogni cosa Tesla, sembra quasi che costringa la gente a comprare le sue auto
Speriamo che a breve non pubblichi l'ennesimo trimestre record di consegne, se no altre milioni di persone soggiogate da auto maledette.
TorettoMilano28 Dicembre 2023, 11:16 #7
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Incredibile come sia criticabile per ogni cosa Tesla, sembra quasi che costringa la gente a comprare le sue auto
Speriamo che a breve non pubblichi l'ennesimo trimestre record di consegne, se no altre milioni di persone soggiogate da auto maledette.


ma infatti le tesla, per quanto mi facciano cagare, vendono uno sproposito e la model y è l'auto in ASSOLUTO più venduta nel mondo nel 2023 nonostante venga circa 50k. alla faccia dell'insoddisfazione del cliente
alfredaino28 Dicembre 2023, 11:20 #8
Originariamente inviato da: barzokk
Comunque bella questa cosa
Tesla vede dove vado, come ci vado, ecc
e ha una telecamera sempre puntata di me.
Posso almeno grattarmi il belino mentre guido, o mi vedono ?


Ti vedono e non solo Tesla.

It’s Official: Cars Are the Worst Product Category We Have Ever Reviewed for Privacy
New Mozilla research has revealed that popular global car brands — like Chevrolet, Nissan, Toyota, Kia, Audi, Jeep, Honda, Volkswagen, and more — are collecting your deeply personal data, like your genetic information and sexual activity. This invasive harvesting of information is collected via a web of sensors, microphones, cameras and the phones, apps, and connected services you use in your vehicle.

Tesla is only the second product we have ever reviewed to receive all of our privacy “dings.” (The first was an AI chatbot we reviewed earlier this year.) What set them apart was earning the “untrustworthy AI” ding. The brand’s AI-powered autopilot was reportedly involved in 17 deaths and 736 crashes and is currently the subject of multiple government investigations.
barzokk28 Dicembre 2023, 14:23 #9
Originariamente inviato da: Massimiliano Zocchi
In ogni caso si tratta di tutti casi singoli, singolarmente indagati,


E come potebbero essere dei casi non singoli ? Lei per caso compra 10 Tesla e le unisce per fare un trenino ?

Originariamente inviato da: Massimiliano Zocchi
che in nessun modo possono essere collegati in un sistema fallimentare di qualità e costruzione.

Questo lo dice Tesla, e i suoi 4 fans da stadio che ripetono a pappagallo.
Nell'articolo ce ne sono così tante, che una frasetta buttata lì non fa nemmeno ridere.
Al confonto la difesa della Ferragni è da manuale del crisis management.


Originariamente inviato da: Massimiliano Zocchi
Forse Reuters fa indagini simili anche per tutti gli altri marchi?

Oddio santo, siamo arrivati al complotto contro Tesla.
barzokk28 Dicembre 2023, 14:26 #10
Originariamente inviato da: alfredaino
and sexual activity.

Ecco lo sapevo, nemmeno si può più in auto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^