XPeng annuncia quello che molti pensavano: espansione in altri mercati europei

XPeng annuncia quello che molti pensavano: espansione in altri mercati europei

Le mosse recenti della cinese XPeng avevano fatto sospettare quanto viene ora confermato: l'azienda sta preparando un'espansione in altri mercati europei e punta ad esportare metà della produzione

di pubblicata il , alle 16:35 nel canale Auto Elettriche
XPeng
 

Di recente si è parlato spesso di XPeng, soprattutto dopo il lancio ufficiale della sua berlina elettrica P7 in Norvegia, o dopo la presentazione del SUV G9, nato per essere idonei da subito a tutti i mercati mondiali. Queste mosse avevano più che suggerito una probabile espansione in altri mercati europei, volontà oggi confermata dal Presidente di XPeng, Brian Gu.

Il costruttore cinese intende entrare in altri mercati nord europei, ovvero in Svezia, Danimarca e Olanda. Curiosamente per ora non si parla della Germania, che sembrava uno dei principali indiziati. I lanci in tutti questi Paesi dovrebbero avvenire entro il 2022.

XPeng G9

Durante un'intervista con CNBC il direttore Gu ha anche chiarito i piani a lungo termine di XPeng: metà della produzione di XPeng sarà destinata al di fuori della Cina. Sicuramente la programmata espansione è anche necessaria per stabilizzare la situazione finanziaria di XPeng. Nell'ultimo trimestre i numeri sono stati positivi, tanto da surclassare le previsioni degli analisti, ma il segno per ora resta rosso, a causa di tanti investimenti fatti per sostenere la crescita.

Sempre secondo Gu, ora la sua azienda pianifica un break even entro due anni, un tempo tutto sommato congruo, ma non in linea con previsioni passate. La pandemia di Covid-19 prima, e la crisi dei semiconduttori poi, hanno spostato questo orizzonte temporale in là di 12 mesi.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH01 Dicembre 2021, 18:28 #1
Considerando che aria tira in Cina e nel mondo, mi sa che sposteranno il break even ancora più in la.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^