Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Batterie 2170 Panasonic per Tesla, lo sviluppo non è finito: nel 2024 aumenta la densità energetica

Batterie 2170 Panasonic per Tesla, lo sviluppo non è finito: nel 2024 aumenta la densità energetica

Panasonic ha reso noto di voler lavorare ancora sulle celle al litio nel formato 2170, con un aumento della capacità e del volume produttivo annuale

di pubblicata il , alle 14:48 nel canale Batterie
PanasonicTesla
 

Nonostante diversi step migliorativi nel corso degli ultimi anni, Panasonic non ha finito di sviluppare le celle al litio nel formato cilindrico 2170. Queste unità sono diventate famose per l'utilizzo nelle vetture Tesla, e sono prodotte, proprio insieme all'azienda di Elon Musk, nella fabbrica in Nevada.

A rivelare i piani è stato Shoichiro Watanabe, CTO di Panasonic, che ha spiegato come ci sia ancora margine per migliorare le prestazioni di queste batterie, senza però dichiarare di quanto ci si aspetta che possa aumentare la densità energetica. Ha aggiunto, inoltre, che non sarà una decisione presa unilateralmente, ma di concerto con Tesla.

Tesla 2170

Sempre secondo quanto dichiarato da Watanabe, Panasonic non vuole lavorare solo da un punto di vista qualitativo, ma anche quantitativo, aumentando il volume di produzione della GigaNevada. Secondo il manager un aumento produttivo del 10% non richiederebbe investimenti, ma solo aggiustamenti per velocizzare le operazioni.

Le celle 2170 migliorate potrebbero arrivare già nel corso del 2024, o al più tardi nel 2025, lo stesso anno in cui Panasonic punta ad ottimizzare la produzione, prima che siano operative le nuove fabbriche su suolo statunitense. Panasonic deve praticamente quadruplicare la produzione, passando da 50 GWh a 200 GWh, entro il 2030.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano15 Gennaio 2024, 14:52 #1
ho il presentimento non ci sarà chissà quale aumento di densità su queste 2170, comunque sempre meglio di nulla
acitre15 Gennaio 2024, 15:40 #2
Originariamente inviato da: TorettoMilano
ho il presentimento non ci sarà chissà quale aumento di densità su queste 2170, comunque sempre meglio di nulla


La densità è più che sufficiente (devono migliorare le LFP da questo punto di vista)... È più importante continuare a far crollare i costi. Solo così si toglierà l'ultimo spauracchio di chi è restio all'acquisto di auto elettriche.
lucasantu15 Gennaio 2024, 16:01 #3
È più importante continuare a far crollare i costi. Solo così si toglierà l'ultimo spauracchio di chi è restio all'acquisto di auto elettriche.

No , devono aumentare i punti di ricarica, ora si va bene perchè ci sono pochi mezzi in circolazione ma se continuano a crescere solo le vendite e meno le infrastrutture non si va da nessuna parte .
Qua in italia siamo messi da panico , se si passa il confine a nord ci sono parcheggi con 6/8 punti di ricarica DC ogni 5km nelle superstrade , mentre qua in italia troviamo giusto qualche colonnina in AC 1 o 2 stalli da 11/22kw che non ci fai niente
acitre15 Gennaio 2024, 16:09 #4
Originariamente inviato da: lucasantu
No , devono aumentare i punti di ricarica, ora si va bene perchè ci sono pochi mezzi in circolazione ma se continuano a crescere solo le vendite e meno le infrastrutture non si va da nessuna parte .
Qua in italia siamo messi da panico , se si passa il confine a nord ci sono parcheggi con 6/8 punti di ricarica DC ogni 5km nelle superstrade , mentre qua in italia troviamo giusto qualche colonnina in AC 1 o 2 stalli da 11/22kw che non ci fai niente


Sicuramente ma quello è un altro discorso. La situazione è comunque molto meno tragica di quella che descrivi e te lo dico da possessore di auto elettrica. La quantità di punti di ricarica ad alta potenza è una delle cose più sopravvalutate e da anni stanno aumentando con l'aumento del parco circolante. In italia siamo al 5% di auto elettriche non avrebbe senso avere i punti di ricarica della germania che ha il 15% di auto elettriche.
Black Shark15 Gennaio 2024, 19:07 #5

mah

Nel 2024 aumenta la densità energetica, però non te lo dico.................... e allora non ditelo
hereiam15 Gennaio 2024, 20:25 #6
Originariamente inviato da: acitre
Sicuramente ma quello è un altro discorso. La situazione è comunque molto meno tragica di quella che descrivi e te lo dico da possessore di auto elettrica. La quantità di punti di ricarica ad alta potenza è una delle cose più sopravvalutate e da anni stanno aumentando con l'aumento del parco circolante. In italia siamo al 5% di auto elettriche non avrebbe senso avere i punti di ricarica della germania che ha il 15% di auto elettriche.


Sela gente nn vede i punti di ricarica ma anche Ac da 7 8 o 10 kw non compra.
Evilquantico15 Gennaio 2024, 21:32 #7
No devono tornare a fare motori a benzina!
Stefano Landau16 Gennaio 2024, 09:36 #8
Buon passo per aumentare l'autonomia.....ma di quanto ?
Ora come ora serve un 400 % in più almeno, ed immagino che sarà un miglioramento del 10 % se va bene........

Oltre al discorso colonnine devono
- Abbassare i costi (10 k segmento a, 15 k segmento b, 20 k segmento c (intesi come prezzi base dei modelli di ingresso chiavi in mano già scontati....)
- Autonomia reale nelle peggiori condizioni di 500 km (quindi d'inverno a 130 km/h in autostrada a pieno carico con partenza a freddo a -20)
- Garantire le batterie per una durata simile al motore termico: almeno 20 anni o 200.000 km. Mantenendo un autonomia di almeno 450 km (perdita 10%)

In pratica non mi interessa che tecnologia sta dietro all'auto. Per andare da 'A' a 'B' non voglio spendere inutilmente di più per poi avere dei limiti.
- Voglio spendere uguale al termico
- Non voglio avere limiti assurdi come ora.
- Non mi interessano le super prestazioni dell'elettrico....... invece di fare auto da 250 kw...... fatele come ora da 90/100 kw per una segmento 'c' che sono più che sufficienti senza però far impennare i prezzi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^