Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

In Cina è stata inaugurata la più grande batteria di flusso al mondo, in grado di accumulare energia per mesi

In Cina è stata inaugurata la più grande batteria di flusso al mondo, in grado di accumulare energia per mesi

Al fine di sfruttare pienamente l’elettricità prodotta dalle fonti rinnovabili è stata messo a punto un gigantesco sistema di accumulo in grado di soddisfare quotidianamente la richiesta energetica di 200.000 persone

di pubblicata il , alle 12:50 nel canale Batterie
 

Il progetto è iniziato nell’aprile 2016 quando l'amministrazione nazionale cinese per l'energia ha approvato la costruzione della Dalian Flow Battery Energy Storage Peak-shaving, una gigantesca batteria di accumulo in grado di assorbire e rilasciare in rete 100 MW di potenza, almeno inizialmente. Il 29 settembre è stata connessa alla rete elettrica di Dalian e si prevede di metterla in funzione in un paio di settimane, ovvero a metà ottobre.

Come anticipato, nella prima fase del progetto la centrale elettrica sarà in grado di elargire 100 MW/400 MWh ovvero il consumo medio giornaliero di 200.000 persone (gli ultimi dati riportano una richiesta quotidiana di energia, in Cina, pari a 2 kWh pro capite), riducendo la pressione esercitata sulle rete durante le ore di punta e/o in momenti in cui le rinnovabili non siano al massimo della loro efficienza, mentre la seconda fase porterà la batteria a gestire il doppio dell’energia, ovvero 200 MW/800 MWh di elettricità.

Questo progetto di accumulo di energia è supportato tecnicamente dal gruppo del Prof. LI Xianfeng dell'Istituto di Fisica Chimica di Dalian (DICP) dell'Accademia Cinese delle Scienze. E il sistema è stato costruito e integrato da Rongke Power Co. Ltd.

Alt

La centrale elettrica si basa su un sistema di accumulo a flusso di vanadio, sviluppata da DICP; questa tecnologia è nata in Australia nel 1986 e sta venendo recentemente riscoperta e implementata grazie alle nuove nozioni apprese dagli esperti del settore. La batteria al vanadio utilizza coppie redox di vanadio in due semi-celle, sfruttando la capacità dell’elemento chimico numero 23 di esistere in soluzione in quattro diversi stati di ossidazione secondo le seguenti coppie: Vanadio(IV)/Vanadio(V) e Vanadio(III)/Vanadio(II). L’energia viene contenuta in due diverse soluzioni elettrolitiche, sono stoccate all’interno di due serbatoi distinti: tali soluzioni sono contemporaneamente pompate all’interno delle semi-celle, dove avviene la reazione di ossidoriduzione che porta alla carica o alla scarica della batteria. I vantaggi principali di questa tecnologia sono che si può ottenere una capacità pressoché illimitata semplicemente usando serbatoi grandi a piacere, la si può lasciare completamente scarica per lunghi periodi senza effetti avversi, la si può ricaricare semplicemente sostituendo l'elettrolita se non è disponibile altra fonte di energia per ricaricarla, e non c'è nessun danno permanente se i due elettroliti sono accidentalmente mescolati.

Alt

Inoltre può funzionare con l'energia termica convenzionale, l'energia nucleare e altre fonti di alimentazione, aiutando la rete a fornire il quantitativo di energia richiesto senza incorrere in picchi e in deficit energetico:la centrale elettrica di Dalian Flow Battery Energy Storage Peak-shaving, pertanto, è vista come un enorme miglioramento della connessione fra la rete e l’energia prodotta da fonti rinnovabili e sarà il banco di prova per rendere la Cina in grado di sfruttare al meglio l’energia green e raggiungere i suoi obbiettivi di riduzione delle emissioni di CO2in atmosfera.

Alt

Dispositivi Amazon in super offerta! Sono tanti: c'è Fire TV Stick a 19€, Echo Dot a 17€ e molto altro, guarda tutti i prezzi qui!
30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
phmk03 Ottobre 2022, 12:56 #1
In Italia arriverebbero subito i "no-a-tutto" .... e finirebbe nel nulla...
Ma ora, quando vedranno le nuove bollette sono convinto che molti "no-a-tutto" cambieranno "magicamente" idea ..... e diranno che "il nucleare in fondo non è poi così male" ...
Gringo [ITF]03 Ottobre 2022, 13:20 #2
e diranno che "il nucleare in fondo non è poi così male"

..... se paghi in Bitcoin nemmeno le senti le prossime bollette .....
..... E comunque il riscaldamendo per Irradiazione Termica ce lo regala la Russia

Per il resto quando ci fù il "Referendum" le uniche soluzioni erano di I° e II° Generazione ......
..... e sarebbero state sotto la direzione di Homer Simpson perchè ce lo chiedeva la DC ...

Se avessimo detto SI saremmo con una 20 ina di centrali di cui 20% Di Prima Generazione
e quasi il restante di Seconda Generazione...... quindi per l'epoca e tutt'ora l'Italia e Impreparata
Siamo riusciti a creare disastri con una Diga..... Recipiente tiene acqua e fa corrente.....
Pensa con Centrale di Prima Generazione.... o di Seconda.....
Mars9503 Ottobre 2022, 13:53 #3
Originariamente inviato da: phmk
In Italia arriverebbero subito i "no-a-tutto" .... e finirebbe nel nulla...
Ma ora, quando vedranno le nuove bollette sono convinto che molti "no-a-tutto" cambieranno "magicamente" idea ..... e diranno che "il nucleare in fondo non è poi così male" ...


I "no-a-tutto" hanno veramente rotto le balle, nonostante questo però l'Italia non è seconda a nessuno come tecnologia e anche in quanto a realizzazioni riusciamo a realizzare impianti innovativi nonostante i "no-a-tutto".

Un esempio: https://www.wired.it/article/energi...-solare-eolico/
gd350turbo03 Ottobre 2022, 13:54 #4
Originariamente inviato da: Gringo [ITF]
..... E comunque il riscaldamendo per Irradiazione Nucleare ce lo regale la Russia

Fixed, anche se spero di no !
joe4th03 Ottobre 2022, 14:01 #5
100 MW e' poco.

ninja75003 Ottobre 2022, 14:15 #6
Originariamente inviato da: Gringo [ITF]

Per il resto quando ci fù il "Referendum" le uniche soluzioni erano di I° e II° Generazione ......
..... e sarebbero state sotto la direzione di Homer Simpson perchè ce lo chiedeva la DC ...


ne abbiamo fatto un altro nel 2011 dove le tecnologie erano già diverse

Siamo riusciti a creare disastri con una Diga..... Recipiente tiene acqua e fa corrente.....
Pensa con Centrale di Prima Generazione.... o di Seconda.....


il disastro non l'ha fatto la diga ma il monte che è crollato

e comunque se ragioniamo così non faremo mai nulla, in italia non abbiamo menti inferiori a quelle di altri paesi
lucaf03 Ottobre 2022, 14:59 #7
Originariamente inviato da: ninja750
ne abbiamo fatto un altro nel 2011 dove le tecnologie erano già diverse



il disastro non l'ha fatto la diga ma il monte che è crollato

e comunque se ragioniamo così non faremo mai nulla, in italia non abbiamo menti inferiori a quelle di altri paesi


Il monte è crollato perchè la diga è stata costruita male. Non si è tenuto conto della situazione geologica della valle. Per risparmiare, per fare in fretta, perchè si era deciso per quella valle e non si voleva perdere tempo poichè a breve la società e la diga sarebbero state statalizate (arrivava l'ENEL...)
Unax03 Ottobre 2022, 15:59 #8
Originariamente inviato da: lucaf
Il monte è crollato perchè la diga è stata costruita male. Non si è tenuto conto della situazione geologica della valle. Per risparmiare, per fare in fretta, perchè si era deciso per quella valle e non si voleva perdere tempo poichè a breve la società e la diga sarebbero state statalizate (arrivava l'ENEL...)


nope la diga l'hanno costruita anche bene infatti regge ancora ma se tutto intorno è instabile
mail9000it03 Ottobre 2022, 17:00 #9
Originariamente inviato da: lucaf
Il monte è crollato perchè la diga è stata costruita male. Non si è tenuto conto della situazione geologica della valle. Per risparmiare, per fare in fretta, perchè si era deciso per quella valle e non si voleva perdere tempo poichè a breve la società e la diga sarebbero state statalizate (arrivava l'ENEL...)


Non diciamo fesserie.
Il monte non è crollato a causa della diga e la diga è stata costruita benissimo visto che ha retto.
L'acqua ha tracimato (passando sopra) e non rotto la diga.

Il monte è crollato a causa di infiltrazioni di acqua nel terreno del versante che erano pre-esistenti e SOPRA il livello della Diga.
Il punto è, che vista la situazione del versante, non dovevano fare la diga lì.
Ma è stata fatta per i motivi che hai detto.
Saturn03 Ottobre 2022, 17:05 #10
,,,,mai incrociare i flussi ragazzi...sarebbe male !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^