Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Le batterie allo stato solido di NIO da 1.000 km di autonomia potrebbero essere presto disponibili

Le batterie allo stato solido di NIO da 1.000 km di autonomia potrebbero essere presto disponibili

La comunicazione ufficiale da parte del Ministero cinese dell'Industria e dell'Information Technology ha scatenato le indiscrezioni riguardo ai nuovi pacchi batteria montati sui tre modelli di NIO. Ecco cosa sappiamo

di pubblicata il , alle 09:21 nel canale Batterie
NIOWeLion
 

Il 9 maggio, il Ministero cinese dell'Industria e dell'Information Technology ha pubblicato il catalogo dell'ultimo lotto di modelli che presto potranno essere venduti in Cina, oltre a centinaia di richieste di modifiche alle specifiche dei veicoli.

Si tratta di una prassi comune in Cina tramite cui le case automobilistiche avviano il processo normativo per vendere i propri modelli o apporvi alcune modifiche, permettendo anche al pubblico di valutare le nuove proposte attraverso l'invio feedback [dal 10 al 16 Maggio], e - non ultimo - di attirare l'attenzione su di sé. Come nel caso - fortuito o voluto - di NIO.

NIO batteria semi solida

Il marchio non ha richiesto nuovi modelli, ma solo alcune modifiche riguardanti un'aggiunta sulle specifiche della batteria, ovvero l'uso delle celle prodotte dalla Huzhou WeLion Technology Co Ltd, il cui assemblaggio avviene nella filiale di NIO a Nanchino.

Le informazioni in possesso dal Ministero non menzionano le batterie a stato solido, ma WeLion è una consociata interamente controllata dal fornitore di batterie semi-solide di NIO, Beijing WeLion New Energy Technology e da queste particolare sono partite le indiscrezioni.

La casa, d'altro canto, aveva annunciato di essere al lavoro su una nuova batteria diverse volte, spesso in concomitanza con eventi di grane rilievo come i NIO Day, ma l'arrivo delle nuove celle - atteso per fine 2022 - era stato più volte rimandato.

NIO batteria semi solida

Secondo la testata cinese CnEvPost, che segue da vicino il mercato della mobilità elettrica in Cina, stavolta più che di indiscrezioni si potrebbe veramente parlare di anticipazioni: gli annunci delle modifiche, così come la menzione a WeLion, compaiono infatti su documenti ufficiali.

I tre modelli che riceveranno le modifiche sono due SUV e una berlina, numerati - rispettivamente - HFC6502ECSEV9-W, HFC6502ECSEV5-W e HFC7002CSEV1-W e secondi i dati diffusi dal Ministero, con le nuove batterie di WeLion peseranno solo 20 kg in più rispetto a prima.

In ultimo, Qin Lihong [co-fondatore e presidente del marchio], ha dichiarato in un evento tenutosi l'11 Febbraio a Changzhou, nella provincia di Jiangsu, che i proprietari di NIO potranno iniziare a sperimentare il pacchetto da 150 kWh durante questa estate, quindi un paio di mesi dopo la presentazione del catalogo da parte del Governo cinese.

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano16 Maggio 2023, 09:23 #1
e poi cosa se ne fa di tutti le stazioni di swap batterie?
ghiltanas16 Maggio 2023, 09:28 #2
La vera novità sono le batterie ad alta densità di catl, spero entro pochi anni diventeranno lo standard così da avere finalmente bev con autonomie decenti e pesi contenuti
TheAle16 Maggio 2023, 10:43 #3
Originariamente inviato da: TorettoMilano
e poi cosa se ne fa di tutti le stazioni di swap batterie?


Queste batterie quindi non sono sostituibili come le altre usando una di quelle stazioni? QUESTO articolo sembra intendere il contrario, sempre che si tratti della stessa modifica.
TorettoMilano16 Maggio 2023, 10:46 #4
Originariamente inviato da: TheAle
Queste batterie quindi non sono sostituibili come le altre usando una di quelle stazioni? QUESTO articolo sembra intendere il contrario, sempre che si tratti della stessa modifica.


non parlavo di compatibilità, semplicemente con l'aumentare dell'autonomia delle auto e l'aumentare delle colonnine (oltre alle possibilità di ricaricare in proprio) mi chiedo chi utilizzerà più le stazioni swap
TheAle16 Maggio 2023, 11:16 #5
Originariamente inviato da: TorettoMilano
non parlavo di compatibilità, semplicemente con l'aumentare dell'autonomia delle auto e l'aumentare delle colonnine (oltre alle possibilità di ricaricare in proprio) mi chiedo chi utilizzerà più le stazioni swap


Dipenderà anche dal costo di quelle stazioni e dai tempi di ricarica delle colonnine immagino, e poi più capacità implica anche che per fare "il pieno" magari ci metti di più. Come soluzione quella dello swap secondo me è ottima, se in 6 minuti hai l'auto carica praticamente è come andare dal benzinaio e fare il pieno di carburante, a livello di tempistiche intendo.
DevilsAdvocate16 Maggio 2023, 11:17 #6
Originariamente inviato da: ghiltanas
La vera novità sono le batterie ad alta densità di catl, spero entro pochi anni diventeranno lo standard così da avere finalmente bev con autonomie decenti e pesi contenuti


Guarda che quelle di CATL sono da 500Wh/Kg.... queste promettono autonomia doppia con 20Kg in più quindi potrebbero stare tra i 550 ed i 600Wh/Kg, se non meglio.
Goofy Goober16 Maggio 2023, 11:21 #7
bene per l'autonomia, ma la cosa interessante dal mio punto di vista è capire se, giunti a potenziali autonomie di questo calibro, il costo per il cliente di un'auto con autonomia molto più bassa, diciamo tra 400 e 500km, sarà ben più contenuto delle attuali, oppure no.

se creeranno solo auto più costose perchè hanno più autonomia, lasciando le attuali con costo simile, allora siamo sempre fermi al punto di partenza.
TorettoMilano16 Maggio 2023, 11:26 #8
Originariamente inviato da: TheAle
Dipenderà anche dal costo di quelle stazioni e dai tempi di ricarica delle colonnine immagino, e poi più capacità implica anche che per fare "il pieno" magari ci metti di più. Come soluzione quella dello swap secondo me è ottima, se in 6 minuti hai l'auto carica praticamente è come andare dal benzinaio e fare il pieno di carburante, a livello di tempistiche intendo.


senza dilungarmi non metto in dubbio le comodità dello swap, semplicemente nell'arco di 1000 km reputo praticamente impossibile non ritrovarsi con una colonnina libera dove poter ricaricare mentre dormi/fai la spesa/eccetera
Stefano Landau16 Maggio 2023, 14:09 #9

iniziamo ad avvicinarci a qualcosa di utile.....

1000 km... wltp.
Poi per non danneggiare la batteria devi caricarla tra il 30 ed l'80 % = 500 km

Poi in autostrada (magari al freddo e pieno carico) durano anche la metà..... 250 km .

Diciamo che iniziamo ad avvicinarci a qualche cosa di decente......

Anche perchè in questo caso..... non è che sempre mi capita di dover fare 250 km di tappa singola e parcheggiare nel nulla in alta montagna...... in quei casi se lo so posso partire al 100% e magari scaricarla anche un po' di più......

Comunque con quel conto verrei avere almeno 400 meglio se 500 km di autonomia reale.......

Meglio comunque di adesso.

Con la mia mhev attualmente viaggio tra i 600 ed i 700 km di autonomia senza arrivare alla riserva, che saranno altri 100 almeno...... ma non pretendo di arrivare allo stesso punto

Rimane comunque la cosa importante il prezzo. Max 25.000 per un'auto del segmento 'C' (modello d'ingresso) . Li penso siamo ancora lontani anni luce.....
ghiltanas16 Maggio 2023, 14:54 #10
Originariamente inviato da: DevilsAdvocate
Guarda che quelle di CATL sono da 500Wh/Kg.... queste promettono autonomia doppia con 20Kg in più quindi potrebbero stare tra i 550 ed i 600Wh/Kg, se non meglio.


Dove hai letto questi dati? nell'articolo non ci sono, e in quello riferito si parla di:

"Secondo la stessa WeLion questa soluzione raggiungerebbe 360 Wh/kg di densità energetica."

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^