Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Nothvolt punta sul sale: in arrivo batterie agli ioni di sodio da 160 Wh/kg

Nothvolt punta sul sale: in arrivo batterie agli ioni di sodio da 160 Wh/kg

Northvolt sta sviluppando batterie all'avanguardia agli ioni di sodio da 160 Wh/kg: l'era del litio e del monopolio cinese potrebbe presto finire

di pubblicata il , alle 15:49 nel canale Batterie
Northvolt
 

Pochi giorni fa la norvegese Northvolt - una delle aziende di riferimento nel settore delle batterie, sotto ogni punto di vista, dalla ricerca e sviluppo, alla produzione, al riciclo - ha annunciato (tramite comunicato stampa) di aver sviluppato (assieme al partner Altris) una batteria agli ioni di sodio all'avanguardia, sviluppata per l'espansione di sistemi di stoccaggio che siano economicamente vantaggiosi e sostenibili.

Batteria al sale Northvolt

Il Northvolt Labs (Västerås, Svezia) ha convalidato la densità della batteria, che supera i 160 Wh/Kg: la cella, composta da ferro e sodio, sfrutta un anodo di carbonio duro e un catodo a base di bianco di Prussia ed è totalmente priva di litio, nichel, cobalto e grafite.

Batteria al sale Northvolt

L'avanzare della ricerca e delle prestazioni di batterie agli ioni di sodio è vista con molto interesse dai paesi in via di sviluppo (in primis India e le nazioni africane) sia per il basso costo delle materie prime, sia perché si tratta di una tecnologia al di fuori del controllo e della sfera di influenza cinese.

Peter Carlsson, CEO e co-fondatore di Northvolt, ha commentato: "Il mondo ha riposto grandi speranze negli ioni di sodio e sono molto lieto di dire che abbiamo sviluppato una tecnologia che consentirà il suo ampio impiego per accelerare il processo energetico transizione. Si tratta di una pietra miliare importante per la proposta di mercato di Northvolt, ma una tecnologia delle batterie come questa è fondamentale anche per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità globale, rendendo l'elettrificazione più economica, sostenibile e accessibile in tutto il mondo".

Durante un'intervista rilasciata al Financial Times, Carlsson ha dichiarato di ritenere lo stoccaggio energetico (quale destinazione d'uso delle batterie) un'opportunità di business più importante della produzione di batterie per veicoli elettrici.

Batteria al sale Northvolt

Sebbene al momento la chimica basata sugli ioni di sodio non siano in grado di competere con quella NMC o LFP  in termini di densità energetica, i progressi della ricerca rendendo concretamente possibile che il gap fra le tecnologie possa presta azzerarsi.

Anche per questo motivo Northvolt sta pianificando la costruzione di una fabbrica per batterie in Canada.


19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Evilquantico23 Novembre 2023, 16:07 #1
Meglio lo zucchero , almeno così la pillola che faranno pagare all'europa per costringerla a buttare tutto il sapere centenario sul motore termico e distruggere milioni di euro in indotto sarà meno amara .
Mars9523 Novembre 2023, 16:14 #2
Originariamente inviato da: Evilquantico
Meglio lo zucchero , almeno così la pillola che faranno pagare all'europa per costringerla a buttare tutto il sapere centenario sul motore termico e distruggere milioni di euro in indotto sarà meno amara .


Se ragionassimo così gireremmo ancora col carretto per non distruggere l'indotto di maniscalchi e sellai
Il sapere va conservato ma va sempre ricercato altro sapere o resti indietro.
Evilquantico23 Novembre 2023, 16:20 #3
Originariamente inviato da: Mars95
Se ragionassimo così gireremmo ancora col carretto per non distruggere l'indotto di maniscalchi e sellai
Il sapere va conservato ma va sempre ricercato altro sapere o resti indietro.


Ma infatti io sono sempre favorevole all'innovazione , ma questa non deve essere un imposizione che vada contro il libero arbitrio . Vietare un motore turbo benzina euro 6 nel nome del progresso green ė la più grande cappellata che si possa pensare e lo stanno facendo da anni
lucasantu23 Novembre 2023, 16:30 #4
Originariamente inviato da: Evilquantico
Ma infatti io sono sempre favorevole all'innovazione , ma questa non deve essere un imposizione che vada contro il libero arbitrio . Vietare un motore turbo benzina euro 6 nel nome del progresso green ė la più grande cappellata che si possa pensare e lo stanno facendo da anni


Siete RIDICOLI , le imposizioni ci sono già da 10 anni e passa con i divieti euro3/4 in alcune zone .
Ormai a milano non entri neanche più con un euro 5 ( macchina del 2011) , quanti euro 6 ci sono in italia ?
Mars9523 Novembre 2023, 16:31 #5
Originariamente inviato da: Evilquantico
Ma infatti io sono sempre favorevole all'innovazione , ma questa non deve essere un imposizione che vada contro il libero arbitrio . Vietare un motore turbo benzina euro 6 nel nome del progresso green ė la più grande cappellata che si possa pensare e lo stanno facendo da anni


Vietare il motore turbo benzina euro 6 è la cosa più bella che potessero fare.
Comunque inquina ma soprattutto fa pietà come motore termico.
Guidare una di quelle auto insulse con i nano-turbo a 3 cilindri è una tortura, secondo me è quella la strategia per incentivare la transizione all'elettrico.
Poi parlando di piacere di guidare riferendosi al benzina.
Ma piacere di guidare cosa?
Quando avevo la Civic 1.6 DOHC era un piacere guidarla che tirava come un mulo da 2 mila a 8 mila giri.
Ste caghette di oggi se sei sotto i 5 mila non sorpassi manco un monopattino.

Decisamente più piacevole l'elettrico, che io mi godo in versione ibrida senza la rottura della ricarica, ma la coppia elettrica da un certa soddisfazione.

Unica eccezione nei 3 cilindri turbo: Yaris GR che è spettacolare.
Mars9523 Novembre 2023, 16:33 #6
Originariamente inviato da: lucasantu
Siete RIDICOLI , le imposizioni ci sono già da 10 anni e passa con i divieti euro3/4 in alcune zone .
Ormai a milano non entri neanche più con un euro 5 ( macchina del 2011) , quanti euro 6 ci sono in italia ?


Le imposizioni ci sono da sempre su tutto da quando è stata inventa la civiltà.
Parlare di imposizioni è un discorso ridicolo appunto.
Evilquantico23 Novembre 2023, 16:41 #7
Originariamente inviato da: lucasantu
Siete RIDICOLI , le imposizioni ci sono già da 10 anni e passa con i divieti euro3/4 in alcune zone .
Ormai a milano non entri neanche più con un euro 5 ( macchina del 2011) , quanti euro 6 ci sono in italia ?


Ma te sei RIDICOLO che hai il marchietto M e difendi le batterie per macchine elettriche imposte da una nazione che dell'ambiente se ne frega altamente , ohhh FENOMENI accendetelo quel neurone , che centra poi parlare dei blocchi agli euro 5 6 7 ovvio che sono solo imposizioni per farti cambiare mezzo ma l'utilità a livello ambientale ė pari a 0 , solo la cina inquina per il 30% del pianeta terra per fare le batterie a Tesla . Si potrebbe vivere benissimo altri 8 miliardi di anni con gli euro 6 e far tornare la cina a coltivare solo riso deindustrializzandola , perchė deve essere l'europa tutta che conta per 5% di inquinamento globale ad andare a gambe all'aria ? E apriteli sti occhi .
Evilquantico23 Novembre 2023, 16:44 #8
Originariamente inviato da: Mars95
Vietare il motore turbo benzina euro 6 è la cosa più bella che potessero fare.
Comunque inquina ma soprattutto fa pietà come motore termico.
Guidare una di quelle auto insulse con i nano-turbo a 3 cilindri è una tortura, secondo me è quella la strategia per incentivare la transizione all'elettrico.
Poi parlando di piacere di guidare riferendosi al benzina.
Ma piacere di guidare cosa?
Quando avevo la Civic 1.6 DOHC era un piacere guidarla che tirava come un mulo da 2 mila a 8 mila giri.
Ste caghette di oggi se sei sotto i 5 mila non sorpassi manco un monopattino.

Decisamente più piacevole l'elettrico, che io mi godo in versione ibrida senza la rottura della ricarica, ma la coppia elettrica da un certa soddisfazione.

Unica eccezione nei 3 cilindri turbo: Yaris GR che è spettacolare.


Mi stai parlando di mondezza , dovrò farti fare un giretto sulla mia Audi Rs3 e si ho tanto piacere a guidare quel 5 cilindri turbo benzina euro 6 che inquina 0 .
andbad23 Novembre 2023, 18:26 #9
Originariamente inviato da: Evilquantico
Ma te sei RIDICOLO che hai il marchietto M e difendi le batterie per macchine elettriche imposte da una nazione che dell'ambiente se ne frega altamente , ohhh FENOMENI accendetelo quel neurone , che centra poi parlare dei blocchi agli euro 5 6 7 ovvio che sono solo imposizioni per farti cambiare mezzo ma l'utilità a livello ambientale ė pari a 0 , solo la cina inquina per il 30% del pianeta terra per fare le batterie a Tesla . Si potrebbe vivere benissimo altri 8 miliardi di anni con gli euro 6 e far tornare la cina a coltivare solo riso deindustrializzandola , perchė deve essere l'europa tutta che conta per 5% di inquinamento globale ad andare a gambe all'aria ? E apriteli sti occhi .


Vai a vedere quante rinnovabili ha installato la Cina negli ultimi anni, poi torna qui a cospargerti il capo di cenere.

By(t)e
Evilquantico23 Novembre 2023, 18:50 #10
Originariamente inviato da: andbad
Vai a vedere quante rinnovabili ha installato la Cina negli ultimi anni, poi torna qui a cospargerti il capo di cenere.

By(t)e


我不能用骨灰盖住自己。但我等着你们这些死去的人经过岸边,我自豪地笑。.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^