Tesla svela il mega impianto di accumulo energetico in Texas. Così la comunità vuole evitare altri black out

Tesla svela il mega impianto di accumulo energetico in Texas. Così la comunità vuole evitare altri black out

Dopo i gravi problemi avuti lo scorso inverno, il Texas sta ripensando la sua rete energetica, e Tesla è stata scelta per un impianto di accumulo tra i più grandi del mondo

di pubblicata il , alle 18:20 nel canale Batterie
Tesla
 
56 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium07 Gennaio 2022, 22:25 #11
Una potenza di 100 MW.. beh, basta appena per alimentare 400 supercherger v3 e il tutto per 2 ore
Qarboz07 Gennaio 2022, 22:34 #12
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Lo scorso inverno lo Stato americano ha avuto grossi problemi quando un'ondata di freddo ha spinto molti cittadini ad aumentare il livello degli impianti di riscaldamento, causando un diffuso black out, durato tre giorni.


Ho capito male io, o da quelle parti hanno effettivamente gli impianti di riscaldamento elettrici?
rigelpd07 Gennaio 2022, 22:35 #13
Originariamente inviato da: Super-Vegè
Con quelle capacità ci si fa la birra...e chissà quanto abbassa il rendimento complessivo. Un antiquato sistema di ripompaggio (dove applicabile) vale 10 volte tanto.
Per non parlare dello spreco di materie prime e dei costi. Roba assolutamente ingestibile con le attuali tecnologie


Infatti in Texas sono tutti ignoranti spreconi che amano buttare soldi in tecnologie senza futuro. Gli manca un super vegeta li ;-)
Notturnia07 Gennaio 2022, 22:58 #14
Originariamente inviato da: Qarboz
Ho capito male io, o da quelle parti hanno effettivamente gli impianti di riscaldamento elettrici?


pompe di calore e caloriferi a resistenza

è la soluzione che vogliono portare anche in Italia ed Europa.. una sudditanza verso le pile..

la stupidità sta nel confidare nell'eolico e nel fotovoltaico in INVERNO per scaldarci pensando che le pile siano la soluzione..

per inciso.. quando da noi in montagna nevica i pannelli sono tutti sepolti e producono ZERO per mesi.. l'eolico è inesistente ed in inverno sarebbe comunque in bandiera in giorni come questi perchè si crea il giacchio sulle pale.. e quindi mi domando le pile chi le carica..

ma i green vendono soluzioni la dove non c'erano problemi prima che loro li creassero..
rigelpd07 Gennaio 2022, 23:15 #15
Originariamente inviato da: Notturnia
pompe di calore e caloriferi a resistenza

è la soluzione che vogliono portare anche in Italia ed Europa.. una sudditanza verso le pile..

la stupidità sta nel confidare nell'eolico e nel fotovoltaico in INVERNO per scaldarci pensando che le pile siano la soluzione..

per inciso.. quando da noi in montagna nevica i pannelli sono tutti sepolti e producono ZERO per mesi.. l'eolico è inesistente ed in inverno sarebbe comunque in bandiera in giorni come questi perchè si crea il giacchio sulle pale.. e quindi mi domando le pile chi le carica..

ma i green vendono soluzioni la dove non c'erano problemi prima che loro li creassero..


Chiaramente l'unico posto dove mettere dei pannelli fotovoltaici e pale eoliche in Italia è in montagna in mezzo a mucche e castori.
Notturnia07 Gennaio 2022, 23:20 #16
Originariamente inviato da: rigelpd
Chiaramente l'unico posto dove mettere dei pannelli fotovoltaici e pale eoliche in Italia è in montagna in mezzo a mucche e castori.


certo che no.. quindi produciamo energia elettrica in sicilia per portala in valle d'aosta :-D molto intelligente visto che la dorsale NON è idonea a portare certe potenze ..

la rete è distribuita a posta per ridurre i problemi di trasporto e le congestioni ma tu suggerisci di peggiorare il problema da quello che capisco producendo lontano da dove serve l'energia in modo da avere più problemi di blackout.. capisco..

effettivamente il sistema attuale funziona troppo bene e in qualche modo dobbiamo peggiorarlo per poi dire che andava ripensato :-D

giusta idea green..
Ago7207 Gennaio 2022, 23:34 #17
Originariamente inviato da: AlPaBo
Il Texas ha rifiutato di far parte della griglia di interscambio dell'elettricità con gli altri stati americani...


Esattamente, anche se in realtà tutta la rete di trasporto e di distribuzione dell'energia elettrica negli USA è vecchia e inefficiente.
alien32107 Gennaio 2022, 23:57 #18
Il problema è la logica degli estremi che ha problemi, usare le batterie è sbagliato in modo assoluto? No, vanno usate in casi particolari magari in zone
che non sono servite in modo adeguato dalla rete elettrica!

Le batterie al litio vanno bene per tutto?No, vanno usato solo dove è giusto, sulle macchine hanno senso, come accumulo in casa hanno senso, per immagazzinare 200Mwh di energia no non hanno senso!

Per quanto il riscaldamento, da quello che so il riscaldamento elettrico è molto diffuso negli USA, anche in Europa si usa molto, esempio la Francia ha tutto elettrico anche la Germania ha parecchio elettrico come l'Inghilterra e gli stati nordici. Fra le grandi solo l'Italia usa massicciamente il gas per il riscaldamento.
Opteranium08 Gennaio 2022, 07:59 #19
Originariamente inviato da: alien321
Fra le grandi solo l'Italia usa massicciamente il gas per il riscaldamento.

e meno male, direi. Il termosifone è molto meglio del riscaldamento ad aria, molto più naturale visto che è per irraggiamento e soprattutto una volta spento si mantiene, specie se si usano modelli in ghisa, mentre appena spegni il fancoil si gela dopo pochi minuti..
zappy08 Gennaio 2022, 10:01 #20
Originariamente inviato da: Dom77
basta vedere le classiche pile AA / AAA per sveglie/radiosveglie o macchinine telecomandate, non durano + un k....
poi (come spesso accade) se le dimentichi inserite nell'apparecchio scariche, quando dopo n mesi le sostituisci ti ritrovi tutto il portabatterie inguaiato dall'acido uscito dalla pile scaricatesi.....

se compri quelle cinesi a 2€ 50 pile...
a me per quegli usi durano ANNI. Anzi spesso riuso per orologi e sveglie pile usate che magari non reggono più apparecchi più "pesanti".
Originariamente inviato da: rigelpd
Sempre tante chiacchiere da bar vedo... Il futuro è appunto nell'accoppiata fonti rinnovabili batterie che diventa ogni anno più conveniente

concordo. Anche se le attuali tecnologie di batteria forse non sono l'ottimale per usi d'accumulo su vasta scala.

E cmq ci sono anche altri modi di accumulare, per es i pompaggi idroelettrici, alcuni anni fa usati massicicamente in Italia ma da qualche tempo inspiegabilmente usati sempre meno (forse per ragioni speculative )

Originariamente inviato da: agonauta78
Il futuro è l'estinzione, questione di tempo....
Il problema è che siamo troppi su questo pianeta e che soprattutto nel terzo mondo sono troppi. ...

più che ternzo mondo (che non consuma tutto insieme come un solo paese occidentale, il problema siamo NOI. Converrebbe eliminare i tanti deficienti che si aggirano per i forum, FB, ecc, sparando cazzate

Originariamente inviato da: AlPaBo
Il Texas ha rifiutato di far parte della griglia di interscambio dell'elettricità con gli altri stati americani. Il motivo ufficiale è quello di permettere una maggiore autonomia, ma in realtà lo scopo è quello di rendere più facile aumentare i prezzi ...

Ah, ecco. molto interessante.
In pratica il tema non è batterie si o no, ma ladri speculatori di merda.

Originariamente inviato da: Notturnia
pompe di calore e caloriferi a resistenza
è la soluzione che vogliono portare anche in Italia ed Europa.. una sudditanza verso le pile....

veramente è la soluzione dei tuoi amici francesi, che per decenni hanno spinto sul riscaldamento elettrico per giustificare l'assurdo numero di centrali nucleari e produrre plutonio per bombe atomiche.
le pile non c'entrano nulla, centra buttare soldi in una tecnologia (quella nucleare) pericolosa, costosissima e demenziale.

Originariamente inviato da: Opteranium
e meno male, direi. Il termosifone è molto meglio del riscaldamento ad aria,

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^