Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Una BMW iX ha percorso quasi 1.000 km con una carica, grazie alla batteria Gemini

Una BMW iX ha percorso quasi 1.000 km con una carica, grazie alla batteria Gemini

La speciale batteria di Our Next Energy sembra finalmente pronta per la produzione, ed il test con BMW è un chiaro indizio

di pubblicata il , alle 19:18 nel canale Batterie
Our Next EnergyBMW
 

Percorrere 1.000 km con una singola carica. È quello che chiedono tanti automobilisti, non soddisfatti delle autonomie odierne delle auto elettriche, e che vorrebbero prestazioni più simili ai motori diesel, destinati a sparire.

Sembra che BMW e il partner Our Next Energy (ONE) siano in realtà vicini a questo traguardo, come ha dimostrato un recente test. Una BMW iX ha percorso quasi 1.000 km, 978 km per la precisione, con una singola carica, grazie alla batteria Gemini di ONE, installata al posto di quella di serie.

Ma perché la batteria di ONE si chiama Gemini? Non un nome scelto a caso, in quanto la tecnologia si basa sull'accoppiamento di due diversi tipi di celle al litio. Nella Gemini ci sono delle celle LFP, utilizzate per i tragitti quotidiani, affiancate (letteralmente, lo vedete nel video qui sopra) a celle ad alta densità energetica senza anodo, che invece servono per i tragitti più lunghi.

Le celle speciali funzionano tramite un convertitore DC-DC ad alta efficienza, proprietario di ONE, ed è qui che si nasconde un po' il segreto del progetto. Il test è stato eseguito secondo lo standard WLTP, su un banco apposito, quindi in condizioni ideali. In strada avrebbe sicuramente dato risultati inferiori, ma è comunque un punto di partenza molto più alto rispetto alla concorrenza, che usa comunque i metodi di laboratorio per certificare le vetture.

BMW ha anche investito in ONE, ed è quindi probabile che gli ottimi risultati possano portare ad una integrazione della batteria Gemini nell'ecosistema del marchio tedesco, magari con una versione speciale della iX ad alta autonomia.

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia01 Dicembre 2023, 22:23 #1
visto il peso di quel camion se veramente hanno fatto mille km e la batteria è da meno di 100 kWh non sarebbe male per il futuro.. chissà se è possibile sostituire la pila di una vettura normale con queste o se le vetture sono tutte usa e getta
Strato154101 Dicembre 2023, 23:07 #2
Originariamente inviato da: Notturnia
visto il peso di quel camion se veramente hanno fatto mille km e la batteria è da meno di 100 kWh non sarebbe male per il futuro.. chissà se è possibile sostituire la pila di una vettura normale con queste o se le vetture sono tutte usa e getta


Io ho sempre grande fiducia in Bmw, quindi penso sia possibile.
è da capire se sarà possibile creare una filiera per la produzione su scala industriale..
Sull'usa e getta invece, credo che con le tecnologie attuali tutte le auto a batteria sono a scadenza programmata..
Notturnia02 Dicembre 2023, 07:31 #3
Originariamente inviato da: Strato1541
Io ho sempre grande fiducia in Bmw, quindi penso sia possibile.
è da capire se sarà possibile creare una filiera per la produzione su scala industriale..
Sull'usa e getta invece, credo che con le tecnologie attuali tutte le auto a batteria sono a scadenza programmata..


Io sto aspettando la serie 5 sw elettrica…

Detto questo alcune case hanno la batteria imbullonata al telaio e non saldata o integrata, per fortuna, e questo mi fa pensare che sia possibile sostituirla e non gettare l’intera vettura.

Altrimenti, come è fin troppo palese, di ecologico a chi fa queste auto non frega niente.. il grande vantaggio dei motori elettrici è l’ affidabilità e la durata mentre le pile perdono efficienza per cui poterle sostituire sarebbe bellissimo

Credo sia anche per questo che tesla le ha inserite nel telaio in ottica commerciale..

Audi per esempio ha molte auto con pile imbullonate. Perchè non prevedere una sostituzione futura ?
zappy02 Dicembre 2023, 10:01 #4
Originariamente inviato da: Strato1541
Io ho sempre grande fiducia in Bmw, quindi penso sia possibile.
è da capire se sarà possibile creare una filiera per la produzione su scala industriale..
Sull'usa e getta invece, credo che con le tecnologie attuali tutte le auto a batteria sono a scadenza programmata..


Non vedo cosa c'entri BMW.
Semmai la "fiducia" va a Our Next Energy (che è americana), la quale ha usato una BMW (ma poteva usare una Dacia, una Ford o una Fiat, ma bmw fa più figo) per montare una [U]sua[/U] batteria.

Una volta sviluppata, non la venderà certo solo ad UNA casa.
Strato154102 Dicembre 2023, 16:56 #5
Originariamente inviato da: zappy
Non vedo cosa c'entri BMW.
Semmai la "fiducia" va a Our Next Energy (che è americana), la quale ha usato una BMW (ma poteva usare una Dacia, una Ford o una Fiat, ma bmw fa più figo) per montare una [U]sua[/U] batteria.

Una volta sviluppata, non la venderà certo solo ad UNA casa.


è qui che sbagli, perchè quando le case produttrici collaborano per inserire nei loro mezzi delle componenti , sono loro a doverli usare al meglio.
Esempio sono i cambi automatici, la ZF produce cambi per molti costruttori, ma lo stesso cambio applicato a modelli e marchi diversi si comporta in modo diverso, a volte anche estremamente diverso.
agonauta7802 Dicembre 2023, 17:05 #6
Certo certo
calabar02 Dicembre 2023, 17:24 #7
Non ho ben capito come dovrebbero funzionare le batterie ad alta densità senza anodo. Qualcuno può spiegare in modo semplice?

Originariamente inviato da: Notturnia
visto il peso di quel camion se veramente hanno fatto mille km e la batteria è da meno di 100 kWh non sarebbe male per il futuro.

Se la batteria fosse da meno di 100 kWh sarebbe una buona notizia per l'efficienza del veicolo, ma se fosse da più di 100 kWh sarebbe una notizia ancora migliore, perché significherebbe che al posto della batteria standard sono riusciti a metterne una molto più capiente.

Ottima idea comunque utilizzare le LFP per il quotidiano, supportando molti più cicli di carica/scarica, la batteria nel complesso ne guadagna in longevità rispetto ad un'altra batteria ad alta densità.
Strato154102 Dicembre 2023, 17:27 #8
Originariamente inviato da: Notturnia
Io sto aspettando la serie 5 sw elettrica…

Detto questo alcune case hanno la batteria imbullonata al telaio e non saldata o integrata, per fortuna, e questo mi fa pensare che sia possibile sostituirla e non gettare l’intera vettura.

Altrimenti, come è fin troppo palese, di ecologico a chi fa queste auto non frega niente.. il grande vantaggio dei motori elettrici è l’ affidabilità e la durata mentre le pile perdono efficienza per cui poterle sostituire sarebbe bellissimo

Credo sia anche per questo che tesla le ha inserite nel telaio in ottica commerciale..

Audi per esempio ha molte auto con pile imbullonate. Perchè non prevedere una sostituzione futura ?


Il problema è come sempre di soldi.. Prendiamo appunto le Tesla Model S degli anni 2012-2015, quindi le prime serie in particolare quelle con batterie da 60-70-85 kWh, veicoli che costavano dai 70 a oltre 100 mila dollari.
Nei mercati USA si trovano in vendita con batterie usate ( spesso già sostituite) tra i 20 e i 30 mila dollari, quelle con batteria da sostituire a meno di 10..
Un pacco batteria per Model S costa mediamente 22 mila dollari più il lavoro. Chi spenderebbe tali cifre per una vettura che ha un valore inferiore ai 10 mila dollari? Praticamente nessuno, piuttosto si rivende si aggiungono i 22 mila dollari e si compra altro..
Inoltre la continua evoluzione della chimica e delle soluzioni tecniche potrebbe rendere comunque obsoleto il veicolo che ha 4-5 anni..
Pensa alle prime Zoe nel 2012 con 130 km di autonomia, 6 anni dopo sono uscite quelle con quasi 300 km, chi vorrebbe la Zoe riparata ( in caso di guasto) piuttosto di una nuova con 2,5 volte l'autonomia di quella del 2012? Nessuno, tanto che persino la casa costruttrice potrebbe non produrre i ricambi.
Le auto moderne in generale sono "usa e getta" quelle elettriche ( a batteria) estremizzano il concetto e riducono i tempi di uso alla durata della garanzia..
Questo ho capito dal mercato delle auto moderne e tutto questo non ha nulla a che fare con l'ecologia..Anzi è consumismo allo stato puro, non è un caso che Tesla sulla Model Y abbia pensato al pacco batteria strutturale, perchè sa benissimo che batteria e auto andranno in discarica insieme , ma costerà molto meno produrla!
calabar02 Dicembre 2023, 17:50 #9
Originariamente inviato da: Strato1541
Le auto moderne in generale sono "usa e getta" quelle elettriche ( a batteria) estremizzano il concetto e riducono i tempi di uso alla durata della garanzia..

Se ci pensi, è l'esatto contrario.
Un'auto elettrica richiede meno manutenzione e si usura meno di una a combustione. L'elemento critico è la batteria ma:
- i dati Tesla hanno mostrato come in auto con 10 anni d'uso le batterie mantenessero in media oltre il 90% di efficienza. Con le batterie attuali è probabile che la batteria si mantenga valida per tutto il ciclo di vita dell'auto. Certo, non tutte le ciambelle escono col buco, ma questo è valido in generale.
- con la tecnologia che avanza, e conseguenti batterie migliori, potresti far tornare come nuova un'auto un po' datata sostituendo solo la batteria (come detto prima, il resto si usura meno rispetto ad una ICE)
- con batterie migliori, una batteria di pari capienza dovrebbe costare meno anni dopo oppure a pari prezzo teoricamente potresti fare un bell'upgrade della macchina con una batteria superiore.

L'unico vero limite è la volontà delle case automobilistiche di consentire la sostituzione della batteria, ci vorrebbe una legge che lo rendesse obbligatoria questa possibilità.
Strato154102 Dicembre 2023, 18:00 #10
Originariamente inviato da: calabar
Se ci pensi, è l'esatto contrario.
Un'auto elettrica richiede meno manutenzione e si usura meno di una a combustione. L'elemento critico è la batteria ma:
- i dati Tesla hanno mostrato come in auto con 10 anni d'uso le batterie mantenessero in media oltre il 90% di efficienza. Con le batterie attuali è probabile che la batteria si mantenga valida per tutto il ciclo di vita dell'auto. Certo, non tutte le ciambelle escono col buco, ma questo è valido in generale.
- con la tecnologia che avanza, e conseguenti batterie migliori, potresti far tornare come nuova un'auto un po' datata sostituendo solo la batteria (come detto prima, il resto si usura meno rispetto ad una ICE)
- con batterie migliori, una batteria di pari capienza dovrebbe costare meno anni dopo oppure a pari prezzo teoricamente potresti fare un bell'upgrade della macchina con una batteria superiore.

L'unico vero limite è la volontà delle case automobilistiche di consentire la sostituzione della batteria, ci vorrebbe una legge che lo rendesse obbligatoria questa possibilità.


Lascia perdere le slide di chi vende le auto, il problema non è l'efficienza ( al massimo SOH lo stato di salute), il vero problema sono i "failure", che avvengono improvvisamente dopo un certo numero di anni..
Infatti la sostituzione dei pacchi delle Model S sta salendo tanto man mano che invecchiano ( le prime sono già all'8% del venduto) , e stanno crescendo gruppi che riportano questo con tanto di azione legale vs Tesla.
Quelle che funzionano bene invece registrano appunto un SOH buono, tra 85 e il 90 per quelle con 7-8 anni, ( le Model 3 stanno degradando di più e più velocemente, hanno chimiche diverse).
Andando oltre le fantasie alla fine le Zoe datate, come le Leaf e le prime Tesla quando hanno un problema fuori garanzia vengono rottamate, il resto è il libro dei sogni..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^