Gouach ha creato la batteria per e-bike e scooter elettrici completamente riparabile. Svolta nel settore

Gouach ha creato la batteria per e-bike e scooter elettrici completamente riparabile. Svolta nel settore

La start up francese ha ricevuto nuovi investimenti ed è pronta a produrre la sua batteria modulare e completamente riparabile: meno costi per l'utente, e meno rifiuti tecnologici per la mobilità elettrica

di pubblicata il , alle 10:33 nel canale e-bike
Gouach
 

La start up francese Gouach è stata fondata nel 2018, con un preciso obiettivo, ovvero creare una batteria per piccoli veicoli elettrici, che in caso di guasto si potesse riparare in meno di 10 minuti. L'idea non riguarda solo le celle al litio che vanno a comporre l'accumulatore, ma anche gli altri componenti, come scheda elettronica o BMS.

Il principio è simile a quello dello smartphone Fairphone, e mira a ridurre sensibilmente i rifiuti tecnologici nel settore, fino al 70%. questo perché sempre più spesso batterie con la maggior parte dei componenti funzionanti, vengono mandate allo smaltimento o al riciclo, a causa della difficoltà (o impossibilità) di riparazione.

Gouach

I fondatori Alexandre Vallette, Maxime Agor e Maël Primet hanno creato una batteria in cui tutte le parti, inclusi elettronica e connettori di ricarica, non hanno saldature. In questo modo qualsiasi elemento può essere velocemente e facilmente rimosso, per installarne uno nuovo e funzionante. Ovviamente ciò comprende anche le singole celle, poiché a volte ne basta una difettosa per ridurre sensibilmente le performance di tutto il pacco batteria.

Gouach

Gouach ha già oltrepassato una importante fase di test, ed ora ha concluso un nuovo round di investimenti, con un'iniezione di capitale pari a 3,3 milioni di euro. È dunque pronta a fornire il proprio prodotto ai player della micromobilità elettrica, dalle e-bike di ogni genere, passando per gli scooter elettrici, e con eventuali sviluppi per altri tipi di veicoli.

Gouach

La batteria di Gouach non è solo riparabile, ma è anche smart. Tramite l'app dedicata il modulo trasmette ogni sorta di informazione. L'utente può così conoscere a che livello è arrivata la vita della batteria, e tutti i parametri da tenere d'occhio per comprendere lo stato di salute, ed eventualmente scovare subito errori di sorta.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor21 Febbraio 2022, 10:54 #1
è un'ottima idea, ma bisogna tenere conto che così aumenta il costo di acquisto (mitigato dalla possibilità di riparare/rigenerare/ripristinare la batteria, ovviamente).

Trattandosi di piccoli pacchi batterie (tra l'altro estraibili) è anche più sensato. Per il momento sulle automobili è una pratica difficile da applicare a mio parere.
Bartsimpson21 Febbraio 2022, 12:24 #2
L'idea è una genialata. Indi per cui i pacchi batterie saranno sempre sigillati, per impedire ai comuni mortali di fare da se con poca spesa
frankie21 Febbraio 2022, 13:37 #3
Io farei degli standard per pacchi batteria medio piccoli.

poi ogni produttore può proporre i suoi con X Kwh e la possibilità o meno di essere riparati.
MainRulez21 Febbraio 2022, 16:25 #4
Da quant'è che non si può togliere la batteria dal PC o dal cellulare? Avete mai visto uno monopattino elettrico che non fosse per lo sharing a cui si può estrarre velocemente la batteria? Tra le automobili solo quelle orientate al noleggio stanno spingendo per dei pacchi batterie sostituibili al volo... quindi mi chiedo... che senso ha che tutte le Ebike in commercio abbiano la batteria rimovibile?? tantovale farla semi integrata e lo spazio/peso risparmiato usarlo per integrare un'idea come quella di questo articolo...
silviop22 Febbraio 2022, 10:42 #5
Peccato le batterie bosch non "riparabili" da mezzo kilowatt rotte (ma praticamente nuove) fanno comodo per crearsi begli accumuli fai da te.
sfoneloki23 Febbraio 2022, 08:42 #6
Le startup realizzano sempre belle "idee", una soluzione con impatto sull'ambiente ridotto e risparmio per l'utente finale.

Parlando proprio dei pacchi batteria viene in mente a chiunque una soluzione come questa ma è di fatto utopia pura.
Rimarrà tale se la comunità europea ed il resto delle nazioni del mondo lasciano liberi i costruttori di fare quello che vogliono.

Chi si sogna più di cambiare le batterie nei cellulari (a costi bassi) visto che i produttori non hanno obbligo di renderlo facilmente fruibile?


Zappz23 Febbraio 2022, 09:26 #7
Originariamente inviato da: MainRulez
Da quant'è che non si può togliere la batteria dal PC o dal cellulare? Avete mai visto uno monopattino elettrico che non fosse per lo sharing a cui si può estrarre velocemente la batteria? Tra le automobili solo quelle orientate al noleggio stanno spingendo per dei pacchi batterie sostituibili al volo... quindi mi chiedo... che senso ha che tutte le Ebike in commercio abbiano la batteria rimovibile?? tantovale farla semi integrata e lo spazio/peso risparmiato usarlo per integrare un'idea come quella di questo articolo...


Invece ha senso la batteria sostituibile nelle e-bike, per i giri lunghi puoi portare con te una seconda batteria da sostituire al volo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^