Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Con le mappe Google ora le aziende possono capire il potenziale fotovoltaico dei tetti

Con le mappe Google ora le aziende possono capire il potenziale fotovoltaico dei tetti

Un set di nuove API dedicate alle aziende comprende anche una mappa solare dei tetti, per capire costi e fattibilità del fotovoltaico

di pubblicata il , alle 10:34 nel canale Energie Rinnovabili
Google
 

Da Google sono in arrivo tre nuove API (Application Programming Interface) dedicate ad aziende e sviluppatori, tra cui la più interessante è forse API Solar. Se dovessimo in estrema sintesi spiegarne il funzionamento, potremmo dire che serve a comprendere il potenziale fotovoltaico dei tetti di (quasi) tutto il mondo.

Offre infatti l'accesso ai dati riguardanti 320 milioni di edifici in oltre 40 Paesi. Le tipiche immagini aeree delle mappe, insieme a dati ambientali, e il tutto governato dall'intelligenza artificiale, possono offrire una stima della validità di un possibile impianto fotovoltaico su un tetto che ne è sprovvisto.

Google API Solar

API Solar è basata su un progetto di Google nato tempo fa, Project Sunroof, e lo porta a un livello successivo grazie all'intelligenza artificale, che offre una ricostruzione più precisa dei dati 3D pubblici. L'IA è addestrata per estrarre ricostruzioni 3D partendo dalla geometria dei tetti.

I dati sulla superficie vengono poi incrociati con altri riguardanti il meteo della zona specifica ed i costi dei fornitori energetici. In questo modo si può estrapolare la fattibilità di un impianto, quanta luce riceverebbe, e l'eventuale miglior posizionamento o tipo di pannelli da utilizzare per massimizzare la resa.

Google API Solar

A fianco di API Solar arrivano anche API Air Quality e API Pollen. La prima offre un'analisi della qualità dell'aria, utilizzando una scala da 1 a 100. La seconda invece è specifica per la quantità di pollini nell'aria, con previsione giornaliera e heat map delle successive 96 ore. Contiene i dati di 15 specie arboree diverse, tra cui graminacee, l’ontano, il frassino, la betulla, la cotonosa, l’olmo, il nocciolo, il cedro e cipresso giapponese, il ginepro, l’acero, la quercia, l’ulivo, il pino e la temutissima ambrosia.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phoenix Fire18 Settembre 2023, 11:01 #1
API veramente interessante, sarebbe da capirne la "correttezza"
Ho paura che mostrare una cosa del genere in certi stati dimostrerebbe come il discorso Solare non sia così buono come alcuni nazigreen propagandano (sottolineo che uno nazigreen per indicare quel sottogruppo estremista)
Darkon18 Settembre 2023, 11:04 #2
Quello che non ho capito è se è possibile già usarle anche per la clientela retail o sono API che sono/saranno a disposizione solo di aziende con o senza pagamento.
UtenteHD18 Settembre 2023, 14:43 #3
Molto utile ed interessante.
Grazie.
Gringo [ITF]18 Settembre 2023, 14:57 #4
Quale era il LINK con il modulo di richiesta per anonimizzare la propria casa su Google Maps ?
Vespasianix20 Settembre 2023, 11:37 #5

Strumenti già esistenti

Mia suocera è broker di una compagia di Prato, e già da anni è disponibile questo servizio, che ti calcola anche i mq del tetto.
Darkon20 Settembre 2023, 18:22 #6
Originariamente inviato da: Vespasianix
Mia suocera è broker di una compagia di Prato, e già da anni è disponibile questo servizio, che ti calcola anche i mq del tetto.


Se posso il problema dei sistemi ad oggi presenti è che erano tutti sviluppati più o meno direttamente da chi ha interesse a venderti l'impianto fotovoltaico e venivano fuori dei numeri che sinceramente mi sono sempre apparsi un po' da fantascienza.
mrk-cj9421 Ottobre 2023, 15:03 #7
Originariamente inviato da: Darkon
Se posso il problema dei sistemi ad oggi presenti è che erano tutti sviluppati più o meno direttamente da chi ha interesse a venderti l'impianto fotovoltaico e venivano fuori dei numeri che sinceramente mi sono sempre apparsi un po' da fantascienza.

concordo, quindi ottima feature di Maps

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^