Garmin Catalyst è l'istruttore virtuale per correre più velocemente in pista

Garmin Catalyst è l'istruttore virtuale per correre più velocemente in pista

Garmin implementa un assistente alla guida per piloti, con il quale poter velocizzare i propri tempi in pista grazie ad un'analisi in tempo reale di percorrenza, accelerazione e frenata

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Infotainment
Garmin
 

Con Catalyst l'americana Garmin entra per la prima volta in un settore molto particolare: parliamo di dispositivi che aiutano a migliorare e velocizzare i tempi sul giro in pista sia registrando i tempi di ogni tornata, sia fornendo indicazioni specifiche come un vero coach di allenamento. Al centro di questo prodotto c'è ovviamente la tecnologia GPS, con la quale poter tenere traccia del comportamento dell'automobile lungo il percorso, oltre ovviamente a vari accelerometri integrati che forniscono indicazioni sulla velocità di accelerazione, di decelerazione e di tenuta laterale in curva.

Catalyst nasce di fatto come un progetto interno nato dalla mente di alcuni dipendenti dell'azienda appassionati di guida in circuito. La loro voglia di migliorare i tempi sul giro e il forte legame professionale con la tecnologia ha spinto verso un lavoro di ricerca di uno strumento che potesse aiutare, come una sorta di coach virtuale, a girare più velocemente tra le curve di un tracciato.

Garmin Catalyst si compone di due elementi: un piccolo tablet con schermo touch da 7 pollici di diagonale, cuore del sistema che registra ed elabora i dati mettendoli poi a disposizione del pilota, e una videocamera da montare sul cruscotto. In dotazione è fornito un meccanismo di fissaggio dello schermo al parabrezza dell'automobile, con un sistema di sgancio rapido per il tablet.

Appena terminata una sessione in pista, Garmin Catalyst fornisce un’analisi immediata della prestazione, evidenziando le aree di miglioramento direttamente sullo schermo. Tutto questo in modo intuitivo e semplice, senza dover scaricare le informazioni acquisite, configurare grafici o impiegare tempo prezioso all’interpretazione di informazioni poco chiare. Il duplice obiettivo del drive coaching e dell’analisi post prova è l’ottimizzazione della performance del pilota, in modo che con le indicazioni ricevute possa migliorare i propri tempi sul giro.

Il modo più efficace per migliorare il tempo sul giro è trovare la via più efficiente per affrontare le curve, dalla frenata alla percorrenza all'uscita. I sensori di Garmin Catalyst registrano gli elementi fondamentali per un buon approccio alla curva, ovvero staccata, inserimento, punto di corda, uscita, e accelerazione.

Fino ad oggi, per conoscere in modo teorico il giro più veloce, era necessario suddividere ogni “lap” in singoli segmenti e sommare il tempo più veloce registrato di ognuno. In questo modo si ottiene il giro più veloce teorico dell'utente. Ma questo non corrisponde alla verità e sono le leggi della fisica a dirlo, poiché il punto finale di un segmento veloce non è detto che coincida con il punto di inizio del miglior segmento successivo. Garmin Catalyst, attraverso la funzione True Optimal Lap, raccoglie le metriche della corsa e identifica i punti in cui i segmenti possono essere uniti senza soluzione di continuità per creare il giro di pista più veloce. In questo modo si ottiene un “best time” ipotetico sulla base delle traiettorie effettivamente percorse, fornendo al contempo i tempi verosimilmente raggiungibili.

La funzione True Track Positioning è stata progettata per registrare e analizzare le traiettorie dell’auto attraverso una combinazione di informazioni rilevate dai sensori inerziali integrati nello strumento, dall’elaborazione delle immagini della videocamera e dal preciso posizionamento multi-GNSS a 10 Hz. In particolare, la videocamera in dotazione permette di registrare video in qualità 1080p HD che possono essere successivamente riprodotti direttamente sullo schermo di Garmin Catalyst, sovrapponendo ad essi informazioni sulla velocità istantanea e molto altro.

I dati vengono forniti da Garmin Catalyst in tempo reale durante la guida, anche con indicazioni vocali (via cuffie bluetooth o impianto audio del veicolo) su come intervenire per migliorare la percorrenza di un determinato tratto del circuito, ma per il pilota è possibile rivedere i dati su schermo al termine della sessione in circuito non appena questa è terminata. I dati sono immediatamente disponibili. con un notevole risparmio di tempo rispetto alle complesse analisi legate alla telemetria della vettura.

Garmin Catalyst è disponibile dal mese di settembre ad un prezzo suggerito al pubblico di 999,99 euro.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^