Seat, primo produttore automobilistico a integrare Shazam nelle proprie auto

Seat, primo produttore automobilistico a integrare Shazam nelle proprie auto

Seat ha raggiunto un accordo con i titolari della popolare app di music-discovery al fine di includere le funzionalità di quest'ultima all'interno della sua DriveApp

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Infotainment
Seat
 

Seat ha rivelato che integrerà all'interno delle proprie auto le funzionalità del popolare servizio di music-discovery Shazam. Per la prima volta un produttore automobilistico raggiunge un accordo di questo tipo con i titolari della nota app musicale. L'accordo si concretizzerà a partire dal prossimo mese di aprile attraverso Seat DriveApp per Android Auto.

La parternship darà modo ai clienti di Seat di individuare con facilità e in sicurezza i brani musicali preferiti durante la guida. "Per tutti gli amanti della musica, metteremo a disposizione un servizio che consentirà di accedere ai brani musicali in maniera molto semplice. L'integrazione di Shazam ci consentirà di migliorare nell'obiettivo di garantire ai nostri clienti la massima sicurezza", sono le parole usate da Luca de Meo, Presidente della compagnia, al Mobile World Congress, il grosso evento che si tiene in questi giorni a Barcellona dove è stata annunciata la collaborazione con Shazam. "Partecipare al MWC non solo ci consente di mostrare le nostre ultime novità sul fronte della tecnologia, ma ci dà anche l'opportunità di entrare in contatto e di imparare dalle altre aziende di riferimento di questo settore".

La mobilità del futuro è un altro argomento che sta particolarmente a cuore a Seat, e a Barcellona de Meo ha annunciato a tal proposito la creazione di un nuovo brand dedicato, XMOBA, una compagnia che si occuperà di identificare, testare e promuovere quei progetti che possono contribuire a far progredire nuove soluzioni per la mobilità di domani.

Per raggiungere il suo scopo, la nuova divisione lavorerà in maniera indipendente per identificare i nuovi trend e modelli di business, implementando progetti pilota allo scopo di risolvere le sfide delle nuove forme di mobilità. "La creazione di XMOBA è inquadrata all'interno della riorganizzazione di Seat come holding aziendale composta da diverse aziende. XMOBA si unisce a Metropolis: Lab Barcelona e CUPRA, il nuovo marchio sportivo che abbiamo lanciato solo pochi giorni fa. Si tratta di iniziative che restituiscono a Seat il fascino della startup", ha puntualizzato de Meo.

Due sono le iniziative su cui XMOBA si concentra in questa fase aurorale. 'Justmoove' integrerà una serie di servizi che permetteranno ai guidatori di prenotare i parcheggi, pagare, fare rifornimento e di svolgere altre operazioni ancora. Inoltre, entrerà a far parte di XMOBA anche Respiro, la compagnia di carsharing recentemente acquisita da Seat.

Durante l'evento Seat ha annunciato anche di aver avviato una collaborazione con la Città di Barcellona a proposito di 5G. Il capoluogo della Catalogna, infatti, punta a diventare la capitale della tecnologia 5G. Seat contribuirà allo sviluppo di un prototipo di veicolo connesso che verrà provato sulle strade della città il prossimo anno. "Vogliamo che Barcellona sia il luogo in cui questo tipo di iniziative arrivano per prime, in quanto questa è la quinta città europea più innovativa e la tredicesima in tutto il mondo. Implementeremo accordi di collaborazione con Telefonica per condurre ricerche sui vantaggi della tecnologia 5G per le auto connesse" ha dichiarato de Meo.

Nello stand di Seat al MWC si può visitare anche SEAT Connected Experience 2.0, un simulatore che ha lo scopo di visualizzare a 360 gradi il futuro che Seat sta preparando per i suoi clienti. Gli utenti della Connected Experience possono personalizzare l'auto e viaggiare in maniera virtuale all'interno della città di Barcellona lungo una serie di percorsi. Seduti al volante del simulatore, i visitatori possono farsi un'idea di come sarà la guida nel futuro a bordo di veicoli connessi con sistemi di assistenza alla guida.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Personaggio28 Febbraio 2018, 15:37 #1
mi chiedo non venga montato nella auto un semplice touch screen che via BT visualizza il display del proprio smartphone dal quale se proprio si vuole si può utilizzare l'app android auto ma in ogni caso mi perette di usare qualsiasi app presento sul mio telefono, usando la stessa sim le stesse impostazioni cioè alla fino sto usando il mio telefono solo che lo faccio da un altro display più grande e vicino al volante. I costi sono anche molto più bassi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^