Spotter, una nuova App per parcheggiare senza stress

Spotter, una nuova App per parcheggiare senza stress

Chi è in cerca del parcheggio può prenotarlo e in cambio dell’informazione usa dei token chiamati “seSterzi”, mentre chi lascia il posto riceve delle ricompense (gli “sPoints”) che è possibile convertire in varie gift cards, tra cui quelle di Amazon, o in ulteriori seSterzi

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Infotainment
 

L'idea alla base di Spotter, la nuova App di social parking, è molto semplice: una serie di ricompense per gli utenti virtuosi e un sistema di social rating al fine di creare una vera e propria community di automobilisti. L'app offre ricompense, anche sotto forma di buoni Amazon, nel momento in cui si lascia un posto libero e offre una serie di strumenti che permettono di trovare posto facilmente e di parcheggiare senza stress.

Nelle sempre più caotiche città moderne, trovare parcheggio può diventare una vera e propria sfida, più o meno importante in base all'orario. Spotter può diventare un'App veramente molto utile se utilizzata nella maniera opportuna e se la sua community crescerà. Le informazioni su geo-localizzazione e tempistiche del parcheggio libero vengono condivise all’interno della community. Chi è in cerca del parcheggio può prenotarlo e in cambio dell’informazione usa dei token chiamati “seSterzi”, mentre chi lascia il posto riceve delle ricompense, ovvero gli “sPoints”,, che è possibile convertire in varie gift cards, tra cui quelle di Amazon, o in ulteriori seSterzi.

Spotter

La serietà dell'App è dettata dal Codice di Condotta che obbliga la Community ad un comportamento virtuoso pena l'espulsione da Spotter. Il download dell'App è del tutto gratuito, e non serve neanche la registrazione visto che l'utente può registrarsi tramite social media o inserendo la propria e-mail. Si possono pubblicare informazioni sui parcheggi o cercare parcheggio con pochi semplici tap, e i parcheggi disponibili nella zona, pubblicati da altri utenti, vengono mostrati in tempo reale.

Sono disponibili criteri di ricerca avanzati quali rating minimo, orario, dimensione minima del parcheggio. Appena scaricata l’App si hanno dei token in omaggio per testarne le funzioni. Ogni utente, inoltre, ha un rating espresso in forma di stelline: un rating alto permette di ottenere accesso a più parcheggi e ulteriori ricompense in App; al contrario un rating basso può limitare l’accesso all’App e portare anche al ban definitivo dell’utente.

Spotter è un progetto ambizioso che parte da Milano e che vuole poi espandersi in Italia, prossima tappa a Roma, e successivamente all’estero. Il servizio si basa su una filosofia di fondo per cui chi usa Spotter è tenuto a: essere cortese e rispettoso nei confronti degli altri conducenti e pedoni; farsi riconoscere dall’utente che sta uscendo da un parcheggio mediante gli strumenti consigliati o conferiti dall’App; fornire sempre informazioni chiare e precise riguardo al parcheggio che condivide.

L’App Spotter è gratuita ed è disponibile per il download in lingua italiana su Android.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200616 Dicembre 2019, 20:21 #1
In due parole, si paga per avere l'informazione che qualcuno sta per lasciare libero un parcheggio, sperando che in 2 nanosecondi non venga occupato da qualcuno che sta appostato accanto al parcheggio come un giaguaro sulla preda...

Ma andiamo al Codice di comportamento di Spotter

L’utente Spotter, oltre ad essere obbligato a rispettare la normativa vigente in materia di circolazione stradale, ha i seguenti specifici obblighi e doveri mentre utilizza l’App Spotter:

è tenuto ad allacciare le cinture di sicurezza Non ci riescono le multe ed i punti decurtati sulla patente, figuriamoci una app...
è tenuto a rispettare sempre i limiti di velocità; idem
è tenuto a guidare solo se in una condizione psico-fisica lucida. idem
...
è tenuto a non distrarsi soprattutto mediante l’utilizzo del cellulare o altro strumento elettronico; Quindi non e' opportuno manco usare Spotter...
è tenuto a fermarsi quando è stanco; si, come no
è tenuto a essere cortese e rispettoso nei confronti degli altri conducenti e pedoni 92 minuti di fragorose risate
è tenuto a rispettare gli altri automobilisti e conducenti ogni qualvolta il caso lo richieda e soprattutto quando è in prossimità di un parcheggio disponibile. Chi prima arriva, meglio alloggia
Devono trovare rigorosa applicazione i diritti umani e i diritti sociali fondamentali delle persone (eventuali discussioni, violenza verbale/fisica nei confronti di altre persone non è ammessa ed è severamente vietata, pena l’esclusione dall’utilizzo dell’App); altri 92 minuti di risate
.....
è tenuto a fornire sempre informazioni chiare e precise riguardo al parcheggio che condivide in modo che esse non siano fuorvianti per gli altri utilizzatori dell’applicazione; con mappe, segnali di fumo e bengala...
è tenuto ad essere consapevole dell’impatto quotidiano del proprio comportamento sull’ambiente evitando di disperdere batterie, rifiuti o altro materiale nei parcheggi autorizzati Spotter;Altrimenti ti ritrovi Greta Thumberg che ti urla "come osi?!!?"
.....
è tenuto ad evitare ogni tipo di discriminazione o comportamento (sia con uso di immagini, frasi e parole) che possa arrecare un pregiudizio alla dignità delle persone,basata sull’età, sesso, stato di salute, nazionalità, razza, credenze religiose, opinioni politiche o stili di vita diversi;e cosi' il 99% del frasario dell'automobilista medio e' proibito...
thecatman16 Dicembre 2019, 23:02 #2
che cagata pazzesca
Ragerino17 Dicembre 2019, 08:44 #3
Secondo gli inventori di sta app, quanto dura in media un posto libero nell'ora di punta?
No perche per esperienza, quando c'è più bisogno di un posto, è proprio momento in cui tutti ne hanno bisogno, quindi le auto girano come squali appostandosi dietro ad ogni macchina che 'forse' sta per partire.
Ma poi con tutto il casino che c'è, secondo loro mi metto pure ad armeggiare con un app?

Se c'è tempo per segnalare il posto, ed il tempo per cercarlo con la app, ed il posto dura pure almeno 5-10 minuti, allora vuol dire che puoi trovare un posto anche senza app, perche non c'è traffico.
Opteranium17 Dicembre 2019, 13:53 #5
"seSterzi" la userei solo per il gioco di parole
lemming17 Dicembre 2019, 14:32 #6
E i parcheggiatori abusivi come l'hanno presa?
SpotterApp18 Dicembre 2019, 11:23 #7

Spotter

Ciao,

mi chiamo Jader e sono uno dei fondatori dell'app Spotter. Questa idea nasce proprio dallo scopo di aiutare l'automobilista medio nella ricerca del parcheggio. Mette in contatto gli utenti tra di loro, permettendo la creazione di una community di "park sharing", con persone che si aiutano tra loro!

Per questo motivo abbiamo stilato un codice di comportamento, che promuova il comportamento corretto e civile da parte di tutti gli utenti iscritti. Non promuoviamo l'uso dell'applicazione alla guida e questa è la ragione per la quale si possono cercare parcheggi disponibili anche in orari futuri. Inoltre, il navigatore integrato (che porta direttamente al posto selezionato) permette di non distrarsi dalla guida!

Alla prima registrazione forniamo gratuitamente i crediti per poter trovare il primo parcheggio. Vi invito a provarla e vedere personalmente e gratuitamente come funziona!


Spero vi unirete alla nostra community, vi aspettiamo!


Jader
recoil18 Dicembre 2019, 11:54 #8
Originariamente inviato da: SpotterApp
Ciao,

mi chiamo Jader e sono uno dei fondatori dell'app Spotter. Questa idea nasce proprio dallo scopo di aiutare l'automobilista medio nella ricerca del parcheggio. Mette in contatto gli utenti tra di loro, permettendo la creazione di una community di "park sharing", con persone che si aiutano tra loro!

Per questo motivo abbiamo stilato un codice di comportamento, che promuova il comportamento corretto e civile da parte di tutti gli utenti iscritti. Non promuoviamo l'uso dell'applicazione alla guida e questa è la ragione per la quale si possono cercare parcheggi disponibili anche in orari futuri. Inoltre, il navigatore integrato (che porta direttamente al posto selezionato) permette di non distrarsi dalla guida!

Alla prima registrazione forniamo gratuitamente i crediti per poter trovare il primo parcheggio. Vi invito a provarla e vedere personalmente e gratuitamente come funziona!


Spero vi unirete alla nostra community, vi aspettiamo!


Jader


ci avevo pensato anche io anni fa a una roba del genere, ma almeno a Milano temo che difficilmente potrebbe funzionare e vedendo il casino che c'è a Roma dubito che possa andare meglio nella capitale

l'idea andrebbe bene se tutti usassero l'app e si potesse prenotare sul serio il parcheggio, ma non è così e una cosa del genere potrebbe regolamentarla solo il comune non certo una società privata
quello di cui c'è bisogno a Milano per parcheggiare è una buona dose di fondoschiena, oppure vai in una zona dove sai che i posti abbondano (poche ma esistono) e in quel caso non ti serve l'app

l'utilità, cui credo (e spero...) abbiate già pensato è quella della raccolta dati, perché è l'unica cosa che può dare valore alla vostra app
se l'adozione è buona si può avere uno storico di dati per sapere quanto spesso si trova parcheggio in una zona e questo lo puoi rivendere al comune o meglio ancora a chi ha interesse ad aprire un'autorimessa o a costruire box in una zona e così via, inoltre la vostra stessa app se ha dei dati può capire dove ha più senso spingerla
servono però grandi numeri e il problema è acquisirli, per questo avevo abbandonato l'idea a suo tempo
buona fortuna comunque, fa sempre piacere vedere un po' di spirito imprenditoriale
bleachfan7018 Dicembre 2019, 17:39 #9
Ma a Roma parcheggiano tutti sulle strisce pedonali, al centro strada dove possibile, in doppia fila col foglietto "se devi uscire chiama il numero .." oppure direttamente sul marciapiede, perchè prenotare il posto?
Nui_Mg18 Dicembre 2019, 18:11 #10
Originariamente inviato da: lemming
E i parcheggiatori abusivi come l'hanno presa?

Appunto, in questo stato di straccioni/boccaloni (quella sull'"inventiva italiana" sulla home page potevano decisamente risparmiarsela), una cosa son le cose scritte su carta, un'altra la vera e propria loro applicazione, esempio frequentissimo: parcheggiatori ABUSIVI a go-go (almeno in varie zone di Milano: da anni lasciati tranquillamente operare come se nulla fosse) ai quali devi in un modo o nell'altro sottostare altrimenti ti ritrovi pure la macchina rigata/bottata/ecc..

Un'applicazione del genere può andar bene per paesi civili (ma essendo tali non credo nemmeno ce ne sia un grandissimo bisogno) o in parcheggi in luoghi poco frequentati da gente di merda spesso lasciata libera di fare/comandare quer cazzo che vuole.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^