Elon Musk ci spiega perché la Tesla Model 2 da 25.000 dollari non arriverà tanto presto

Elon Musk ci spiega perché la Tesla Model 2 da 25.000 dollari non arriverà tanto presto

Elon Musk getta acqua sul fuoco, ed evidenzia due problemi che impediscono in questo momento di mettere in previsione un altro veicolo con alti volumi di produzione. La situazione potrebbe non risolversi presto

di pubblicata il , alle 17:08 nel canale Mercato
Tesla
 

Qualche mese fa dalla Cina è scoppiata l'indiscrezione riguardante la presunta vettura compatta di Tesla, chiamata in modo del tutto non ufficiale Model 2. Secondo le voci sembrava che l'auto esistesse già come prototipo, e fosse addirittura pronta ad arrivare come preserie, ed a stretto giro in fase di produzione.

Ne avevamo parlato anche noi, citando la fornitura di batterie da parte di BYD, i cui tempi sembravano coincidere con un ipotetico lancio. Ora invece è lo stesso Elon Musk a gettare acqua sul fuoco, rispondendo, come spesso gli accade, a domande che gli vengono poste su Twitter.

In questo caso l'oggetto della questione è stato il camion elettrico Tesla Semi, ma il concetto espresso da Musk può essere generalizzato a tutta la sua azienda. In pratica un fan ha nuovamente citato le dichiarazione del CEO di PepsiCO, che si aspetta consegne del Semi entro la fine dell'anno, mentre pare che Tesla lo abbia invece posticipato a 2022 inoltrato.

Musk non ha né confermato né smentito, ma ha spiegato che al momento per la sua azienda è impossibile pianificare la produzione in alti volumi di un altro veicolo, a causa di due specifici problemi. Il primo è quello ormai noto a tutti, ovvero lo shortage di semiconduttori, fatto che ha portato proprio Tesla a consegnare vetture senza prese USB. Il secondo ostacolo è la mancanza di sufficienti forniture di batterie.

Tesla si era mossa in discreto anticipo per mitigare entrambi i problemi, rivolgendosi a diversi fornitori, e riscrivendo il software per utilizzare più tipologie di chip, ma nonostante questi accorgimenti non è rimasta indenne dalla crisi. In uno scenario conservativo, ovviamente, una vettura destinata alle masse (25.000 dollari significherebbe un prezzo ancora più basso con i vari incentivi) non può trovare spazio. Ruberebbe importanti risorse al resto della catena di montaggio, che già oggi non riesce a soddisfare tutta l'altissima domanda di Model 3 e Model Y.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Vash_8515 Novembre 2021, 17:27 #1
Interessante, mentre i produttori cinesi fanno svariati annunci su auto a pile dai prezzi popolari, leggevo circa 10K€ su una news di qualche giorno fa di questo stesso portale, per adesso tesla è fuori dai giochi, nolente o volente.

Chissà se oltre al fatto che non hanno i chip (qualcuno però diceva che con la potenza industriale e contrattuale di tesla questo scenario non si sarebbe mai verificato) è perché se effettivamente volessero produrre un auto a pile da 25K USD (di cui non conosciamo il prezzo di vendita in &#8364 le marginalità ora come ora sarebbero state troppo basse se non nulle?
Mia supposizione.
agonauta7815 Novembre 2021, 17:32 #2
Ok
zancle15 Novembre 2021, 17:49 #3
in poche parole, se facciamo fatica a consegnare le macchine che costano di più, chi ce lo fa fare a costruire macchine più economiche?
nonsidice15 Novembre 2021, 17:53 #4
Originariamente inviato da: Vash_85
Interessante, mentre i produttori cinesi fanno svariati annunci su auto a pile dai prezzi popolari, leggevo circa 10K€ su una news di qualche giorno fa di questo stesso portale, per adesso tesla è fuori dai giochi, nolente o volente.

Chissà se oltre al fatto che non hanno i chip (qualcuno però diceva che con la potenza industriale e contrattuale di tesla questo scenario non si sarebbe mai verificato) è perché se effettivamente volessero produrre un auto a pile da 25K USD (di cui non conosciamo il prezzo di vendita in €) le marginalità ora come ora sarebbero state troppo basse se non nulle?
Mia supposizione.


Sì ma quelle auto cinesi si accartocciano solo col guardarle, e dentro non hanno praticamente nulla, forse solo il clima (SE funziona) difatti non ci provano manco a venderle in Europa, non passerebbero i test di sicurezza manco nei loro sogni più spinti.
Il mio vicino ha preso tempo fa una cinese che può girare qui in Europa, credo MG ma non sono sicuro al 100%, fatto sta che dopo 3 mesi già cigolava tutto e pezzi di carrozzeria si staccavano da soli .
L'ha rivenduta dopo 5 mesi averla comperata nuova
dany-dm15 Novembre 2021, 17:54 #5
Originariamente inviato da: zancle
in poche parole, se facciamo fatica a consegnare le macchine che costano di più, chi ce lo fa fare a costruire macchine più economiche?


si e no, perché qui si parla anche del camion Semi
rigelpd15 Novembre 2021, 17:56 #6
Originariamente inviato da: Vash_85
Interessante, mentre i produttori cinesi fanno svariati annunci su auto a pile dai prezzi popolari, leggevo circa 10K€ su una news di qualche giorno fa di questo stesso portale, per adesso tesla è fuori dai giochi, nolente o volente.

Chissà se oltre al fatto che non hanno i chip (qualcuno però diceva che con la potenza industriale e contrattuale di tesla questo scenario non si sarebbe mai verificato) è perché se effettivamente volessero produrre un auto a pile da 25K USD (di cui non conosciamo il prezzo di vendita in €) le marginalità ora come ora sarebbero state troppo basse se non nulle?
Mia supposizione.


I margini con auto di fascia bassa sono minori. Al momento Tesla produce auto costose e la domanda è talmente elevata che non riesce a soddisfarla col la fornitura di batterie che ha. In una situazione come questa la mossa giusta è quella che sta facendo: prima soddisfa la domanda di auto costose grazie alla prossima apertura delle fabbriche in Germania e in Texas, poi inizierà a produrre auto di fascia economica.

Ma questo avverrà tra non meno di 2 anni. Non ha senso mettersi a produrre auto economiche da bassi margini quando hai una fila lunghissima di gentecche vuole comprarti auto costose.

Aggiungo che comunque con l'apertura delle fabbrice a Berlino e in Texas i prezzi caleranno, meno spese di trasporto e niente dazi. Probabilmente però bisognerà aspettare che la produzione arrivi a pieno regime.
Vash8816 Novembre 2021, 03:12 #7
Originariamente inviato da: nonsidice
Sì ma quelle auto cinesi si accartocciano solo col guardarle, e dentro non hanno praticamente nulla, forse solo il clima (SE funziona) difatti non ci provano manco a venderle in Europa, non passerebbero i test di sicurezza manco nei loro sogni più spinti.
Il mio vicino ha preso tempo fa una cinese che può girare qui in Europa, credo MG ma non sono sicuro al 100%, fatto sta che dopo 3 mesi già cigolava tutto e pezzi di carrozzeria si staccavano da soli .
L'ha rivenduta dopo 5 mesi averla comperata nuova


https://www.euroncap.com/en/results/Polestar/2/42252

Come fai notare, una macchina per il mercato europeo anche se prodotta in cina ha un prezzo completamente diverso rispwtto a un modello disponibile solo sul mercato interno
dado197916 Novembre 2021, 09:11 #8
Questo modo di fare economia non può che portarci alla fine di tutto. Le priorità sono tutte sballate.
dado197916 Novembre 2021, 09:15 #9
Originariamente inviato da: Vash88
https://www.euroncap.com/en/results/Polestar/2/42252

Come fai notare, una macchina per il mercato europeo anche se prodotta in cina ha un prezzo completamente diverso rispwtto a un modello disponibile solo sul mercato interno


Ecco un'altra cosa che non ha senso di esistere.
Il prezzo di un bene é dato dallo stipendio medio di ogni stato.
Vash_8516 Novembre 2021, 10:45 #10
Originariamente inviato da: nonsidice
Sì ma quelle auto cinesi si accartocciano solo col guardarle, e dentro non hanno praticamente nulla, forse solo il clima (SE funziona) difatti non ci provano manco a venderle in Europa, non passerebbero i test di sicurezza manco nei loro sogni più spinti.
Il mio vicino ha preso tempo fa una cinese che può girare qui in Europa, credo MG ma non sono sicuro al 100%, fatto sta che dopo 3 mesi già cigolava tutto e pezzi di carrozzeria si staccavano da soli .
L'ha rivenduta dopo 5 mesi averla comperata nuova


Chi lo sa se quelle per il mercato europeo si accartocciano o meno?

Sostieni che le macchine cinesi commercializzate nel mercato EU28 possono bypassare i test dell euro Ncap?

Io so che sono abbastanza rigidi nell'omologazione, almeno per le norme di sicurezza.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^