Apre la prima stazione di ricarica esclusivamente per auto elettriche

Apre la prima stazione di ricarica esclusivamente per auto elettriche

La stazione di ricarica, aperta nel Regno Unito, è la prima unicamente dedicata alle auto elettriche. L'evento segna un grande passo avanti per la sostenibilità ambientale

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Soluzioni di ricarica
 

Le notizie e le iniziative legate alla sostenibilità ambientale sono in continuo aumento, sottolineando una maggiore sensibilità al tema negli ultimi anni. Il primo ministro inglese Boris Johnson ha recentemente dichiarato il blocco completo della produzione di auto a gasolio e benzina dal 2030. In Italia invece si parla di un nuovo ecobonus, che prevede un incentivo del 50% sull'acquisto di auto completamente elettriche.

Nella giornata odierna è stata inaugurata a Braintree, una cittadina nella contea dell'Exsess in Inghilterra, la prima stazione di ricarica esclusivamente destinata alle auto elettriche, rappresentando un importante passo avanti per l'espansione dell'infrastruttura di ricarica dei veicoli elettrici (EV) nel Regno Unito. In Inghilterra sono già programmate costruzioni in più di 100 località diverse. La stazione è gestita da Gridserve, società che si occupa di energia sostenibile.

baintree

“L'annuncio di oggi rappresenta un'importante pietra miliare nel raggiungimento dello scopo di GRIDSERVE di fornire energia sostenibile e spostare l'ago sul cambiamento climatico. È nostra responsabilità collettiva impedire che le emissioni di gas serra aumentino ulteriormente e i veicoli elettrici alimentati da energia pulita rappresentano gran parte della soluzione. Tuttavia, la ricarica deve essere semplice e priva di ansia, motivo per cui abbiamo progettato i nostri Electric Forecourts® interamente intorno alle esigenze dei conducenti, aggiornando il modello di stazione di servizio tradizionale per un mondo a zero emissioni di carbonio e offrendo la sicurezza di cui le persone hanno bisogno. fare il passaggio al trasporto elettrico oggi, un intero decennio prima del divieto del 2030 sulle auto a benzina e diesel. Insieme alla nostra attività di leasing di veicoli elettrici inclusa la ricarica, che stiamo anche lanciando oggi in collaborazione con Hitachi Capital (UK) PLC, le persone ora hanno la piena fiducia per effettuare la transizione a un veicolo elettrico, sapendo che la ricarica è a portata di mano, ed è effettivamente meno costoso utilizzare un'auto elettrica rispetto a un'alternativa a benzina o diesel". Ha affermato Toddington Harper, fondatore e CEO di Gridserve.

Un passo avanti verso il futuro delle auto elettriche

Nel sito troviamo 36 caricatori per auto elettriche con erogazione massima a 350 kW di potenza, sufficiente per garantire poco più di 300 km di autonomia in 20 minuti. I conducenti che effettueranno la ricarica pagheranno un prezzo iniziale di 24 centesimi per Kw di energia (IVA inclusa). La società ha affermato che la tariffa di ricarica ad alta potenza proposta è la più conveniente sul mercato.

La rete nel Regno Unito di oltre 100 stazioni elettriche alimentate da energia a zero emissioni di carbonio risolverà i problemi di ricarica dei veicoli elettrici e aprirà la strada all'adozione di massa dei veicoli elettrici ben prima del divieto di benzina e diesel del 2030.

baintree

A livello globale, lo scorso anno nel Maryland negli Stati Uniti, una pompa di benzina ha sostituito le quattro pompe a carburante con induttori a ricarica elettrica. Anche se non può competere con la grandezza ed efficacia della nuova stazione di Braintree, questo la resa per la CNBC, la prima stazione di ricarica esclusivamente per auto elettriche al mondo.

 

 

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium08 Dicembre 2020, 11:44 #1
la potenza massima combinata sfiora i 13 megawatt.. anche se dubito che tutti caricheranno in contemporanea e a quelle correnti, restano cifre impressionanti. Siamo sicuri che la rete poi regga davvero?
fmf6708 Dicembre 2020, 12:25 #2

pannelli solari

non credo venga tutto dalla rete, probabilmente avranno batterie di stoccaccio e parte dell'energia viene autoprodotta dai loro pannelli solari, dico bene?
Nautilu$08 Dicembre 2020, 12:30 #3
altre batterie che caricano batterie? non credo proprio...
Parte dell'energia sarà presa dai loro pannelli (ben pochi lì.... probabilmente ne avranno dislocati ettari nelle campagne...) , tutto il resto (la maggior parte necessaria) dalla rete...

Secondo me anche tra decenni, il parco auto mondiale PRIVATO non potrà mai essere tutto elettrico..... impossibile!
Ce ne sarà una certa quantità.... ma con altre alternative (idrogeno? o altro...); oltre al fatto che progressivamente l'auto di proprietà diminuirà notevolmente, con alternative sempre più presenti come car sharing, mezzi pubblici elettrificati senza conducente più capillari (sogno una enorme rete "intelligente" sotterranea su rotaia, lievitazione magnetica o altro, efficiente e affidabile).
Tra 100 anni? o saremo già estinti?...
zappy08 Dicembre 2020, 12:37 #4
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://auto.hwupgrade.it/news/tecn...iche_94022.html

La stazione di ricarica, aperta nel Regno Unito, è la prima unicamente dedicata alle auto elettriche. L'evento segna un grande passo avanti per la sostenibilità ambientale

Click sul link per visualizzare la notizia.

cosa significa "stazione di [I]ricarica[/I] destinata unicamente alle auto elettriche"?

semmai "stazione di [I]servizio[/I] destinata unicamente alle auto elettriche", visto che quelle a fossili non si "ricaricano"... e normalmente ci si ferma al "distributore" o alla "stazione di servizio"... Quelle "di ricarica" sono per definizione per auto elettriche...

ma si, usiamo le parole a cazzo...
le auto elettriche chiamiamole "a mele", anzi, chiamiamole "ceste di verdura"... perchè non un titolo "aperto il primo frigorifero per scoiattoli ad aria"...?
nx-9908 Dicembre 2020, 13:35 #5
Originariamente inviato da: zappy
cosa significa "stazione di [I]ricarica[/I] destinata unicamente alle auto elettriche"?

semmai "stazione di [I]servizio[/I] destinata unicamente alle auto elettriche", visto che quelle a fossili non si "ricaricano"... e normalmente ci si ferma al "distributore" o alla "stazione di servizio"... Quelle "di ricarica" sono per definizione per auto elettriche...

ma si, usiamo le parole a c***o...
le auto elettriche chiamiamole "a mele", anzi, chiamiamole "ceste di verdura"... perchè non un titolo "aperto il primo frigorifero per scoiattoli ad aria"...?


Hahahah
Giusto sì è confuso nel confondersi.
Ma ormai l'andazzo è questo.
zappy08 Dicembre 2020, 17:27 #6
Originariamente inviato da: nx-99
...Ma ormai l'andazzo è questo.

Mparlav08 Dicembre 2020, 19:50 #7
Originariamente inviato da: Opteranium
la potenza massima combinata sfiora i 13 megawatt.. anche se dubito che tutti caricheranno in contemporanea e a quelle correnti, restano cifre impressionanti. Siamo sicuri che la rete poi regga davvero?


Non serve che la potenza combinata sia 13 MW, se dovesse fare un'ipotesi direi che è meno della metà, sulla base del sistema d'accumulo installato.

In realtà il sw di gestione del sistema di ricarica, ripartisce la potenza ad ogni auto, in base a quante ce ne sono in carica in quel momento, la potenza supportata da ognuna, la carica residua e da quanto tempo sono in carica.

Quindi un'auto che è appena arrivata con poca carica, ha la massima priorità e riceve il massimo della potenza supportata (una Taycan 350 kW DC, una Zoe 50 kW DC, per esempio)
Un auto che è lì da mezz'ora, alla massima potenza ha già quasi finito di caricare e quindi in ogni caso sta' già riducendo la potenza (una Taycan ha messo almeno il 70% di carica, così come una Zoe).
Sopra l'80%, stanno caricando a tipo 1/3 o 1/4 della potenza massima supportata.

Nella situazione peggiore in assoluto: stazione vuota, arrivano 36 auto quasi scariche che occupano tutti i posti alla loro massima potenza, il sistema partirà con potenze inferiori e man mano modificherà le potenze di carica sulla base delle ricariche effettive.

I pannelli solari della foto sono solo per le esigenze dell'edificio.
La stazione è collegata anche ad un campo fotovoltaico di oltre 240.000 m^2 posto a 70 Km che produce 10 GWh l'anno (un auto consuma 2-3 MWh l'anno) ed il sistema d'accumulo della stazione è da 6 MWh.
E' costata l'equivalente di 12 milioni di sterline, ce ne sono altre 25 prossime all'apertura e contano di farne 100 nei prossimi 5 anni.

Occorre tener presente cos'altro include:
palestra supermarket, bar, centro benessere, sala yoga, area giochi bambini, autolavaggio...
AarnMunro09 Dicembre 2020, 05:37 #8
...pub.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^