Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Autostrade per l'Italia: Free To X raggiunge il traguardo di 50 aree di soste con ricarica fast

Autostrade per l'Italia: Free To X raggiunge il traguardo di 50 aree di soste con ricarica fast

Free To X ha completato la realizzazione della cinquantesima stazione di ricarica presso un'area di sosta in autostrada, e si avvia verso il completamente del progetto

di pubblicata il , alle 18:18 nel canale Soluzioni di ricarica
Free to X
 
47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia10 Febbraio 2023, 11:41 #11
Originariamente inviato da: bonzoxxx
Si, sapevo del numero di colonnine, e concordo c'è sicuramente tanta parte di marketing.

Senza abbonamento di può ricarica con prezzi pay per use, ma costa molto.


è quello che immaginavo (sui costi..)

su da noi ho visto anche il furgoncino di Enel-X per la ricarica in posti "remoti" .. da sbellicarsi.. ma almeno ci hanno pensato..
bonzoxxx10 Febbraio 2023, 12:05 #12
Originariamente inviato da: Notturnia
è quello che immaginavo (sui costi..)

su da noi ho visto anche il furgoncino di Enel-X per la ricarica in posti "remoti" .. da sbellicarsi.. ma almeno ci hanno pensato..


Indubbiamente oltre all'infrastruttura di ricarica serve anche valutare la cosa dei costi, al momento enel X way ha una tariffa davvero conveniente e anche il costo al kwh dell'energia domestica è calato, confermi?

E ripeto, secondo me una EV senza impianto FV è un pò un meh..
Gellison10 Febbraio 2023, 12:06 #13
sempre troppo poco...stiamo sempre indietro su tutto (italia)
bonzoxxx10 Febbraio 2023, 12:17 #14
Originariamente inviato da: Gellison
sempre troppo poco...stiamo sempre indietro su tutto (italia)


no, a dire la verità se tu avessi letto poco sopra ce ne sono oltre 36000 di colonnine in Italia, è che sono mal distribuite, quello si, ma non sono poche.
ale_rx10 Febbraio 2023, 14:08 #15
Originariamente inviato da: Techie
Io un'idea delle cose ce l'ho... mi sa che sono anche un po' meno ingenuo di te, che ti aspetti la manna dal cielo gratis et amore Dei.


stai letteralmente delirando, forse è il caso di posare il fiasco.

nessuno si aspetta la manna dal cielo, e se avessi una minima idea delle cose sapresti già che il prezzo del kwh erogato è deciso a livello nazionale dal provider e non dal singolo ""benzinaio"" o chi per esso anche perchè è tutto gestito da remoto da poche entità e non da singoli.. quindi i giochetti del prezzo al rialzo non si possono fare.

bonzoxxx10 Febbraio 2023, 16:34 #16
Quando succederà, succederà.

Anche pagassero la potenza a libretto sarebbe come una ICE di pari livello con il vantaggio, però, di rifornire da un impianto FV o eolico.

Quanto sta la benza in Italia ora?

Ti aiuto io, quasi 1.9 al litro.
Qui sto cominciando a vedere prezzi intorno ai 1.6€ e lo stipendio medio è ben più alto che in Italia.
bonzoxxx10 Febbraio 2023, 18:00 #17
Si dico a te.
Ma sono parole sprecate, hai ragione, sei l'ennesimo troll che non vede l'ora di sparare stupidaggini.

Addio bel.
Chelidon11 Febbraio 2023, 16:02 #18
Parli a vanvera come tanti altri, basta qualcuno che abbia esperienza per accorgersene banalmente.

Un impianto fotovoltaico da 3 kWp base a Milano ti produrrebbe 4000 kWh all'anno, circa 180 kWh nel mese di minore insolazione, in media al giorno sarebbero 11 kWh hai detto niente!
I consumi di un'appartamento moderno tutto elettrico (ben coibentato, no gas) possono essere sui 4-6 kWh al giorno, cioè sui 2000 kWh all'anno. Quindi già la produzione di un impianto base a Milano, nella media giornaliera sarebbe superiore al consumo domestico. Chiaro che senza un accumulo, non sarà possibile sfruttare tutta l'energia prodotta in un anno col consumo residenziale, ma ad esempio con il BEV messo in carica opportunamente uno può ovviare a questo limite che coi consumi di casa è ben più difficile da pianificare: 11 kWh di produzione giornaliera corrispondono a 60 km di autonomia (lo spostamento medio giornaliero è la metà.
In generale un BEV se fa 17000 km all'anno consuma 3000 kWh all'anno, quindi mettendo insieme i due già con un impiantino fotovoltaico un po' più grande da 4 kWp sei virtualmente neutrale (se la tua energia la usasse qualcun altro sulla rete hai comunque compensato) sui tuoi consumi annui residenziali e dei trasporti.
Originariamente inviato da: Techie
aspetto al varco, quando la situazione si sarà normalizzata, per verificare il differenziale di prezzo tra colonnina urbana e autostradale... con la differenza rispetto ai fossili che con una ICE spesso non hai motivo di farti spennare in autostrada.

Come ti hanno già detto a differenza dei carburanti si comprano pacchetti prepagati che sono concorrenziali coi costi dell'energia domestica e con cui puoi usare tutti i caricatori lenti, veloci, dentro l'autostrada, fuori nei paesini, fuori dall'Italia e così via. Quindi è proprio l'opposto rispetto a quando subite coi carburanti, i costi sono piatti ovunque ricarichi, vi hanno preso in giro i giornalisti ignoranti o detrattori tipo facile.it la verità è che pagando 45 € al mese chi ha un BEV si fa 800 km alla modica spesa di 5,6 € ogni 100 km e in barba agli aumenti dei carburanti.

Originariamente inviato da: Notturnia
sai che l'Italia ha più colonnine di tutti in europa ? l'ho scoperto qualche giorno fa

Tra l'altro è grazie agli aiuti della UE di cui sempre ci si lamenta e nonostante le nostre lungaggini burocratiche per cui rischiamo di perdere altri finanziamenti. Fa piacere di avervi tolto almeno il primo pregiudizio che avevate, vediamo se piano piano vi accorgerete che anche gli altri sono solo nella mente di qualcuno.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Originariamente inviato da: Techie
Tutto questo con una percentuale di adozione ridicola, stesso discorso per l'esenzione dal bollo.
Aspetta solo che la percentuale di auto elettriche salga, e poi vedi come cambieranno le cose... altro che deliri e fiaschi da posare

Guarda per la percentuale di adozione non sono preoccupato, in Italia con l'adozione dei BEV siamo in controtendenza al 4% rispetto al 30% di altri paesi europei, quindi per i vostri pregiudizi vi dovrei anche ringraziare se non fosse che sono indice di quanto si è condizionati per partito preso e di quanto la nostra classe dirigente voglia puntare sull'innovazione tecnologica e produttiva della nazione.
Poi comunque anche quando si pagherà il bollo, comunque il costo dell'energia elettrica sarà sempre inferiore a quello dei combustibili fossili oltre ad avere meno impatto sanitario ed ecologico. Pensi che tasseranno l'energia prelevata dalle colonnine? Che senso avrebbe uno potrebbe sempre caricare a casa? Tasseranno l'elettricità per tutti? E chi se la autoproduce come lo tassano? Al limite potranno mettere delle tasse di possesso per l'auto, io intanto adesso mi godo tutti i vantaggi del BEV poi ci rivediamo al varco tra non so quando. Voi continuate a credere che non sia conveniente economicamente oltre che ecologicamente.
Notturnia11 Febbraio 2023, 17:28 #19
Originariamente inviato da: bonzoxxx
Indubbiamente oltre all'infrastruttura di ricarica serve anche valutare la cosa dei costi, al momento enel X way ha una tariffa davvero conveniente e anche il costo al kwh dell'energia domestica è calato, confermi?

E ripeto, secondo me una EV senza impianto FV è un pò un meh..


confermo che siamo passati dai 300 €/MWh del 2022 (media anno) a circa 170 €/MWh come media 2023 (previsionale) per la sola energia.

come bolletta finita diciamo che siamo passati da 0,4 €/kWh a 0,3 €/kWh (hanno reintrodotto le Asos per sostenere le FER mangiando parte del calo)

ma l'energia alla colonnina non ha mai rispecchiato questi valori alla fin fine..
come dici poi anche tu.. sarebbe corretto che chi ha i soldi si facesse un FV con accumulo al posto di calcolare le colonnine.. dovrebbero essere solo "l'emergenza" e non la norma se si vuole risparmiare anche perchè stanno già ragionando sul come trasferire la tassazione delle ICE sulle BEV per non perdere le tasse..
Notturnia11 Febbraio 2023, 17:33 #20
Originariamente inviato da: Chelidon
Parli a vanvera come tanti altri, basta qualcuno che abbia esperienza per accorgersene banalmente.

Un impianto fotovoltaico da 3 kWp base a Milano ti produrrebbe 4000 kWh all'anno, circa 180 kWh nel mese di minore insolazione, in media al giorno sarebbero 11 kWh hai detto niente!
I consumi di un'appartamento moderno tutto elettrico (ben coibentato, no gas) possono essere sui 4-6 kWh al giorno, cioè sui 2000 kWh all'anno. Quindi già la produzione di un impianto base a Milano, nella media giornaliera sarebbe superiore al consumo domestico. Chiaro che senza un accumulo, non sarà possibile sfruttare tutta l'energia prodotta in un anno col consumo residenziale, ma ad esempio con il BEV messo in carica opportunamente uno può ovviare a questo limite che coi consumi di casa è ben più difficile da pianificare: 11 kWh di produzione giornaliera corrispondono a 60 km di autonomia (lo spostamento medio giornaliero è la metà.
In generale un BEV se fa 17000 km all'anno consuma 3000 kWh all'anno, quindi mettendo insieme i due già con un impiantino fotovoltaico un po' più grande da 4 kWp sei virtualmente neutrale (se la tua energia la usasse qualcun altro sulla rete hai comunque compensato) sui tuoi consumi annui residenziali e dei trasporti.

Come ti hanno già detto a differenza dei carburanti si comprano pacchetti prepagati che sono concorrenziali coi costi dell'energia domestica e con cui puoi usare tutti i caricatori lenti, veloci, dentro l'autostrada, fuori nei paesini, fuori dall'Italia e così via. Quindi è proprio l'opposto rispetto a quando subite coi carburanti, i costi sono piatti ovunque ricarichi, vi hanno preso in giro i giornalisti ignoranti o detrattori tipo facile.it la verità è che pagando 45 € al mese chi ha un BEV si fa 800 km alla modica spesa di 5,6 € ogni 100 km e in barba agli aumenti dei carburanti.


Tra l'altro è grazie agli aiuti della UE di cui sempre ci si lamenta e nonostante le nostre lungaggini burocratiche per cui rischiamo di perdere altri finanziamenti. Fa piacere di avervi tolto almeno il primo pregiudizio che avevate, vediamo se piano piano vi accorgerete che anche gli altri sono solo nella mente di qualcuno.

Link ad immagine (click per visualizzarla)


Guarda per la percentuale di adozione non sono preoccupato, in Italia con l'adozione dei BEV siamo in controtendenza al 4% rispetto al 30% di altri paesi europei, quindi per i vostri pregiudizi vi dovrei anche ringraziare se non fosse che sono indice di quanto si è condizionati per partito preso e di quanto la nostra classe dirigente voglia puntare sull'innovazione tecnologica e produttiva della nazione.
Poi comunque anche quando si pagherà il bollo, comunque il costo dell'energia elettrica sarà sempre inferiore a quello dei combustibili fossili oltre ad avere meno impatto sanitario ed ecologico. Pensi che tasseranno l'energia prelevata dalle colonnine? Che senso avrebbe uno potrebbe sempre caricare a casa? Tasseranno l'elettricità per tutti? E chi se la autoproduce come lo tassano? Al limite potranno mettere delle tasse di possesso per l'auto, io intanto adesso mi godo tutti i vantaggi del BEV poi ci rivediamo al varco tra non so quando. Voi continuate a credere che non sia conveniente economicamente oltre che ecologicamente.


in merito alla parte finale si.. l'energia alle colonnine è già tassata e l'energia autoprodotta che finirà nella BEV è tassabile senza nessuna fatica visto che è letta dalla rete.. non vi sono particolari problemi a farlo se si vuole ma le tasse ci sono già e gli impianti FV sono TUTTI dichiarati e censiti per cui non ci sono problemi a sapere quanta energia hanno prodotto e tassarla se si volesse, sugli impianti sopra i 20 kW è già così da sempre.. solo il domestico vive in una bolla.. bolla che dura fino a che c'è l'interesse di farlo..

se poi siamo in controtendenza è solo perchè siamo molto più poveri della media europea e teniamo le auto per molto più tempo visto che nessuno di noi apprezza sprecare soldi.. poi c'è chi cambia auto ICE di 3 anni per BEV nuove pechè fa figo ma di norma non si dovrebbe sprecare così risorse del pianeta ..

ci si arriva si alle tasse maggiorate per l'elettricità dei veicoli..
ci sono 24 miliardi di euro di accise sui carburanti e dubito che lo stato possa perderli per il banale cambio di combustibile da gasolio/benzina a elettricità.. solo uno stolto puo' credere che si possa fare a meno delle tasse sulle auto.. una delle più grandi fonti di entrate per lo stato..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^