Enel X e Be Charge, via al roaming. I due principali operatori nazionali sono ora interoperabili

Enel X e Be Charge, via al roaming. I due principali operatori nazionali sono ora interoperabili

Dopo svariati accordi con altri operatori minori, le due principali reti di ricarica italiane arrivano a un punto d'incontro. Le colonnine saranno indistintamente visibili e utilizzabili in entrambe le app

di pubblicata il , alle 14:07 nel canale Soluzioni di ricarica
Enel XBe Charge
 

Il roaming esiste, ed è fondamentale, anche nel mondo della ricarica per auto elettriche, ed oggi proprio in questo settore c'è una novità importante. I due principali attori italiani, Enel X e Be Charge, hanno annunciato l'interoperabilità reciproca su tutta la rete.

Entrambi i soggetti avevano già da tempo accordi in essere con altri operatori più piccoli, come EvWay o Duferco, ma ancora non avevano trovato un punto di incontro. Ostacolo a quanto pare ora superato.

Come consuetudine, le colonnine dell'uno saranno visibili anche nell'app dell'altro, e viceversa. Saranno inoltre attivabili con gli stessi metodi e con le stesse tariffe normalmente legate all'app scelta. Questa scelta rende le colonnine Be Charge più conveniente se utilizzate tramite app di Enel X. Nel momento in cui scriviamo abbiamo verificato che le infrastrutture sono già correttamente visibili sia nell'app JuicePass che in quella Be Charge, anche se permane ancora qualche difficoltà tecnica di attivazione.

Be Charge e Enel X

Da notare che le colonnine del concorrente si allineano alla tariffa dell'app utilizzata

Nell'app JuicePass di Enel X le colonnine di altro operatore sono evidenziate con un'icona grigia con al centro un fulmine, mentre Ber Charge mostra le prese dei competitor con un'icona blu, mentre per le proprie usa il logo di ENI (che di recente ha acquisito Be Charge).

I due operatori si erano in realtà, involontariamente, già trovati ad essere parte dello stesso ecosistema mobile, grazie all'iniziativa di Telepass che le aveva riunite sotto il suo servizio di attivazione della ricarica.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia09 Novembre 2021, 17:17 #1
e visto che siamo in Italia e nulla viene lasciato al buon senso..

La joint venture tra Enel X e Volkswagen per la costruzione di colonnine di ricarica ultrafast (oltre 100 kW) potrebbe acquisire una posizione dominante nel nascente mercato italiano dei servizi alla mobilità elettrica e anche nel mercato delle auto elettriche. Per questo l'Autorità garante per la concorrenza e il mercato ha deciso lo scorso 29 ottobre di avviare un'istruttoria


ma come.. perchè non era stata avviata con tesla all'epoca che era in posizione dominante ? :-D

adesso che lo fa enel scatta l'indagine.. ridicoli.. chissà che ne pensa il ministro della transizione ecologica..

niky8910 Novembre 2021, 09:36 #2
Originariamente inviato da: Notturnia
e visto che siamo in Italia e nulla viene lasciato al buon senso..



ma come.. perchè non era stata avviata con tesla all'epoca che era in posizione dominante ? :-D

adesso che lo fa enel scatta l'indagine.. ridicoli.. chissà che ne pensa il ministro della transizione ecologica..


Forse perché le colonnine Tesla erano utilizzabili solo da i possessori di auto di quel marchio? Quindi non era dominante.
Notturnia10 Novembre 2021, 15:20 #3
era un servizio su suolo pubblico a clienti privati è un po' complessa la cosa..
le colonnine ENEL sono disponibili a tutti ma lo stesso li indagano per posizione dominante quando è un servizio ad uso pubblico fruibile in qualsiasi modo.. e con vari tipi di abbonamento..

l'indagine non fa caso a chi usa le colonnine (Tesla per Tesla) ma se Enel X ne possiederà troppe.. e fino a poco fa Tesla ne possedeva troppe..

troppe confronto a dei numeri astrusi decisi da chi fa l'indagine ovviamente..

la mia era una considerazione sulla confusione con cui si sta facendo la transizione.. vogliono fare colonnine e poi quando Enel-X si mette a fare colonnine lo stesso stato che chiede le colonnine pianta su un casino con il rischio di fermare le nuove installazioni..

è una transizione disorganica fatta male.. e la stanno pure gestendo peggio..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^