Grandi risultati per Fastned nel Q3. Resta il riferimento nel settore della ricarica

Grandi risultati per Fastned nel Q3. Resta il riferimento nel settore della ricarica

La compagnia olandese chiude un terzo trimestre con numeri fortissimi, che segnano una crescita importante in tutti gli ambiti. Nel frattempo è partita l'espansione nel sesto Paese europeo

di pubblicata il , alle 16:57 nel canale Soluzioni di ricarica
Fastned
 

Quando si parla di ricarica per auto elettriche si citano spesso i soliti noti: Enel X, Ionity e pochi altri. In realtà c'è un'azienda in Europa che era nata agli albori delle auto elettriche, che si è sempre giocata bene le sue carte, fino a diventare la solida società che è oggi.

Parliamo di Fastned, che ha comunicato i risultati del terzo trimestre, che paiono decisamente positivi. Fastned è attiva in Olanda, Germania, Svizzera, Belgio e Regno Unito, e nel terzo trimestre ha ricavato 3,2 milioni di euro, una crescita del 96% rispetto allo stesso periodo 2020. Un riferimento certamente condizionato dalla pandemia, ma comunque in forte rialzo anche rispetto al periodo pre-covid, come mostra il loro grafico:

Fastned Q3

Di tutto il volume di energia elettrica venduta, 5,5 GWh fanno capo alle rinnovabili (+89% vs 2020), anche grazie ai pannelli fotovoltaici che ricoprono sempre le pensiline delle stazioni Fastned. Anche il numero di clienti attivi è cresciuto, complice la maggior quota di veicoli elettrici in Europa, facendo segnare un +88% anno su anno.

Cifre simili quindi per le tonnellate di CO2 risparmiate, a quota 4.324 e +89%, ed anche per i chilometri percorsi dalle auto ricaricate, sempre +89% con 27,5 milioni di km. Mentre realizzava questi incoraggianti numeri, Fastned ha continuato ad investire nell'espansione, e durante il terzo trimestre ha installato 21 nuove stazioni, portando il totale a 164. Di queste, 14 hanno aperto in Olanda, 4 in Germania, 2 in Belgio e 1 in UK. Il totale delle colonnine ultra fast DC è aumentato di 78 unità, alcune delle quali usate per upgrade di stazioni già esistenti.

Inoltre è iniziata la costruzione dei punti di ricarica in Francia, il sesto mercato in cui Fastned è presente, con l'intento di rendere operative 9 stazioni lungo le autostrade francesi entro la fine dell'anno. Come riflesso di questi risultati, e dei programmi di ulteriore espansione, negli ultimi 9 mesi Fastned ha assunto 38 nuovi dipendenti, portando il totale a 100. 

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
niky8914 Ottobre 2021, 18:36 #1
Si citano i soliti noti perché quelli almeno hanno punti di ricarica in Italia a differenza di Fastned. Ma dettagli. Ben venga, però rimane una notizia fine a se stessa. O la società è quotata e quindi bisogna investirci sopra e anche questo è un bell'articolo sponsorizzato?
Massimiliano Zocchi14 Ottobre 2021, 18:53 #2
Originariamente inviato da: niky89
Si citano i soliti noti perché quelli almeno hanno punti di ricarica in Italia a differenza di Fastned. Ma dettagli. Ben venga, però rimane una notizia fine a se stessa. O la società è quotata e quindi bisogna investirci sopra e anche questo è un bell'articolo sponsorizzato?


Avete sta fissa degli articoli sponsorizzati… se metà di quelli che ritenete sponsorizzati lo fossero davvero, sarei già ricco.

È un articolo che aggiorna sulla situazione di uno dei più importanti player a livello europeo (sai, guardare un filo più in là del proprio orticello) ed offre quindi un metro di paragone tra chi lavora in un modo e chi in un altro.
Notturnia14 Ottobre 2021, 20:39 #3
stando al suo sito ha praticamente solo colonnine in olanda e qualche sparuta colonnina altrove..

sul loro sito dicono che adesso hanno solo energia green.. che essendo olandesi è da morir dal ridere.. credo intendano energia green-washed..

sono fra quelli messi peggio in europa come green.. anche per via della conformazione della nazione, per carità.. adesso poi beccheranno una batosta con le centrali a biomasse

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^