In Germania apre un nuovo mega parco di ricarica. Altro successo per le colonnine italiane di Alpitronic

In Germania apre un nuovo mega parco di ricarica. Altro successo per le colonnine italiane di Alpitronic

Ha aperto una nuova grande infrastruttura di ricarica in Germania, ad opera del gigante energetico EnBW. Possono ricaricare 52 auto contemporaneamente, a un massimo di 300 kW

di pubblicata il , alle 09:11 nel canale Soluzioni di ricarica
Alpitronic
 

È in funzione da pochi giorni un altro ottimo esempio di stazione di ricarica del futuro o, nel caso specifico, del presente. Si trova in un grande incrocio delle autostrade tedesche, dove si incontrano le autostrade 1 e 2, con direttrice nord-sud e est-ovest, presso la località Kamener Kreuz.

Il sito, ad opera del gigante dell'energia EnBW, è costituito da una grande pensilina a protezione di 26 colonnine ultrafast, con a corredo anche servizi igienici e posti a sedere al coperto.

EnBW

Le colonnine sono 26, che possono caricare fino a 52 auto elettriche, con stalli di parcheggio davanti e dietro. Ancora una volta troviamo le colonnine del produttore italiano Alpitronic. Precisamente si tratta del modello HYC300, che può caricare una vettura fino a 300 kW di potenza, oppure due per 150 kW ciascuna.

EnBW

La pensilina è inoltre interamente coperta con pannelli fotovoltaici, con una potenza di 120 kWp. In occasione dell'inaugurazione, il CEO di EnBW, Frank Mastiaux, ha anche lanciato un appello al nuovo Governo tedesco:

"Il nuovo governo federale vuole fare della Germania un mercato leader per l'elettromobilità. Affinché ciò abbia successo, abbiamo bisogno di più "coppia" per espandere l'infrastruttura di ricarica. In tal modo, possiamo imparare dalla svolta energetica: dovremmo evitare un'eccessiva regolamentazione, dare priorità all'espansione guidata dal mercato e implementare più rapidamente le procedure di pianificazione, approvazione e finanziamento in futuro".

EnBW

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^