Ricarica A2A E-Moving, finisce la sperimentazione. Ecco le tariffe a consumo, scompare (per ora?) la flat

Ricarica A2A E-Moving, finisce la sperimentazione. Ecco le tariffe a consumo, scompare (per ora?) la flat

L'operatore attivo a Milano e in poche altre località lancia le sue tariffe a consumo. Ci sono anche severe penali per occupazione della colonnina, ma non sono previste per ora offerte flat

di pubblicata il , alle 12:24 nel canale Soluzioni di ricarica
A2A
 

L'operatore milnanese A2A è ben conosciuto dal "popolo dell'elettrico", ovvero tutti quegli automobilisti che fin dalle prime generazioni di auto elettriche hanno abbracciato questa nuova mobilità. E-Moving, questo il nome dell'offerta per la ricarica pubblica, è stata infatti uno dei primi provider, non che l'unica disponibile per molto tempo nel territorio di Milano per quanto riguarda le colonnine DC fast.

Ora, dopo un lungo test gratuito e "quasi gratuito", le colonnine A2A ottengono una tariffazione commerciale definitiva, come pubblicato sul sito istituzionale.

L'offerta per privati per ora è disponibile solo a consumo, eliminando una delle opzioni molto apprezzate, ovvero la flat. Non è chiaro se la proposta con prezzo fisso mensile tornerà in un secondo momento, magari quando i prezzi dell'energia saranno tornati su valori più stabili. Di seguito le nuove tariffe così come riportate:

Il servizio di ricarica prevede il pagamento al termine della singola sessione di un corrispettivo proporzionale ai kWh prelevati:

  • Per colonnine Quick 0,37 €/kWh
  • Per colonnine Fast 0,47 €/kWh
  • Per colonnine Ultra 0,79 €/kWh

C'è poi un'aggiunta riguardante le colonnine del Comune di Milano, che in alcuni casi potrebbero avere dei costi aggiuntivi legati al tempo di occupazione, secondo questo schema:

  • Per Isole Digitali fino a 3h: 0,00 €/min; dall'inizio della 4a h: 0,166 €/min
  • L´accesso ad alcune Isole Digitali potrebbe essere momentaneamente consentito ai soli possessori di tessere E-moving in corso di validità. Verifica sulla App le modalità di accesso sulle singole infrastrutture.
  • Per colonnine Quick fino a 2h: 0,033 €/min; dall'inizio della 3a h: 0,050 €/min
  • Per colonnine Fast fino a 1h: 0,166 €/min; dall'inizio della 2a h: 0,250 €/min

Si tende dunque a penalizzare le lunghe soste, purtroppo pessima abitudine consolidata, in favore delle soste brevi per il solo tempo strettamente necessario. Chi dovesse sostare per ore presso le colonnine fast rischierebbe di pagare più del triplo della singola ricarica, rendendo l'abuso assolutamente sconveniente. A2A specifica anche che le colonnine sottoposte a questi costi aggiuntivi saranno chiaramente segnalate con apposito adesivo, e che tutti i prezzi si intendono IVA inclusa.

Nella tariffa a consumo sono anche comprese due prenotazioni giornaliere da 15 minuti, pratica controversa, ma che A2A ha deciso per ora di includere. Tuttavia questo servizio sarà disponibile solo sulle colonnine indicate nell'app, disponibile per iOS e Android.

46 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200610 Gennaio 2022, 12:45 #1
Che progresso! Mica la barbarie di soli 3 minuti complessivi alla pompa di benzina...
MaxVIXI10 Gennaio 2022, 14:17 #2
Apro una parentesi, se la colonnina è ultra ma si sceglie la ricarica lenta si pagano comunque le tariffe orarie dell ultra. Quindi occhio.
Paganetor10 Gennaio 2022, 14:39 #3
Quali sono le soglie di potenza delle diverse colonnine (quick, fast e ultra)?
Pino9010 Gennaio 2022, 15:54 #4
Prendendo una model 3, quanto costerebbe un pieno da 0 a 100 sulle tre tipologie di colonnina? Per farmi una idea... Grazie a chi risponde
Copanello10 Gennaio 2022, 16:32 #5
@Pino90 considerando che la capacità della Model 3 è 75KWh un pieno 0%-100% dovrebbe costare rispettivamente 27€, 35€ e 59€ se non erro
Strato154110 Gennaio 2022, 16:33 #6
Oltre i 50 cent al kw/h si arriva alla spesa di un buon diesel (17-18 km/l) per il pieno..
Se le auto elettriche dovevano essere una rivoluzione anche per il risparmio direi che stanno già toppando, soprattutto in un paese come il nostro nel quale non si sono fatte politiche energetiche dagli anni 80'... Ed era prevedibile..
Inoltre la sanzione per chi sosta di più , concettualmente corretta supera anche il luogo comune con le quali ci sono state presentate negli anni, ovvero si parcheggia si quello che si deve e poi si riprende l'auto..
Invece si parcheggia, si ricarica, si ritorna se le commissioni durano più della ricarica, si sposta (dove ?!) e poi si ritorna alle commissioni..
Onestamente anche no, una qualsiasi utilitaria termica offre un servizio migliore con costo minore di acquisto e paragonabile nella gestione..E siamo solo all'inizio!
Probabilmente sono i mezzi delle future élite , mentre i gregge di pecore beeelanti dovrà stare a casa o muoversi a piedi..
Tusia10 Gennaio 2022, 17:07 #7

Una considerazione.

Passerò a breve da una parchissima diesel ad una full-hybrid
Tutti i confronti tra costo delle elettriche Vs endotermiche che ho visto fino ad oggi sono basati su un prezzo del kWh di 0.25€. E parlano di un vantaggio economico di qualche punto percentuale su alti chilometraggi e molti anni di utilizzo.
Nell'articolo si parla di un costo dell'energia del 50% in più come minimo. Vero che anche i carburanti sono aumentati negli ultimi tempi ma nulla di paragonabile. E prima o poi arriveranno le accise anche sull'elettricità per la mobilità (vedi la discussione in corso in Norvegia)

Tirando le somme: costi di acquisto raddoppiati, costi di utilizzo più elevati, costi di gestione artificialmente bassi ma destinati ad aumentare, tempi di rifornimento biblici, il tutto per un vantaggio ecologico tutto da dimostrare.

Bah, mi sa che ho fatto una cacchiata...



Pino9010 Gennaio 2022, 17:19 #8
Originariamente inviato da: Copanello
@Pino90 considerando che la capacità della Model 3 è 75KWh un pieno 0%-100% dovrebbe costare rispettivamente 27€, 35€ e 59€ se non erro


Grazie.

Quindi capisco che è davvero sconveniente, nell'esempio della model 3 sarebbero circa 350-400km di autonomia in autostrada a 60€ (e una attesa davvero scocciante).
Vash_8510 Gennaio 2022, 17:24 #9
Originariamente inviato da: Pino90
Grazie.

Quindi capisco che è davvero sconveniente, nell'esempio della model 3 sarebbero circa 350-400km di autonomia in autostrada a 60€ (e una attesa davvero scocciante).


Per fortuna che ci sono i betatester a pagamento per le auto a pile odierne che ne stanno passando di cotte e di crude per noi....!

Grazie ragazzi!
Pino9010 Gennaio 2022, 17:28 #10
Originariamente inviato da: Vash_85
Per fortuna che ci sono i betatester a pagamento per le auto a pile odierne che ne stanno passando di cotte e di crude per noi....!

Grazie ragazzi!




In realtà per l'uso quotidiano la prossima sarà sicuramente elettrica, faccio 400km a settimana e sto pensando a come organizzarmi per caricare in garage.

Purtroppo o per fortuna però faccio anche dei viaggi piuttosto lunghi che sarebbero improponibili in elettrica. Venerdì scorso ho fatto 1900km in 15.5 ore (partenza alle 5 arrivo alle 22:30), per fare lo stesso con una auto elettrica ce ne avrei messe circa 30 assumendo di trovare tutte le colonnine libere e di non dover uscire dall'autostrada (cosa irrealistica in Italia).

EDIT Giustamente corretto da gsorrentino, sono 17,5 ore.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^