Tesla l'ha fatto davvero: da oggi la rete Supercharger è aperta alle auto della concorrenza

Tesla l'ha fatto davvero: da oggi la rete Supercharger è aperta alle auto della concorrenza

Come più volte vociferato e anticipato, Tesla oggi apre la sua rete Supercharger a tutti, ma a sorpresa il primo Paese in fase di test è l'Olanda. Ecco come funziona e come si paga

di pubblicata il , alle 15:25 nel canale Soluzioni di ricarica
Tesla
 

Se ne parla da mesi, ed oggi, forse un po' in anticipo sul previsto, è arrivata l'ora x: Tesla apre la sua rete Supercharger a tutti, anche alle auto degli altri brand. Non si tratta di un'apertura globale, in quanto il test per ora si svolgerà solo in Olanda, per 10 location, e solo per cittadini olandesi. Stranamente quindi non sarà la Norvegia il primo Paese interessato dall'importante cambiamento, anche se è tramite richieste burocratiche norvegesi che la cosa era venuta a galla mesi fa.

Tesla ha reso il tutto ufficiale tramite un comunicato sul suo sito, spiegando nel dettaglio le procedure. Sapevamo già che sarebbe stato permesso ai non-proprietari Tesla di accedere all'app e di registrare un account, ma ora emergono maggiori particolari.

Tesla open Supercharger

I proprietari olandesi di veicoli elettrici dovranno registrarsi nell'app Tesla per iOS e Android, versione 4.2.3 o successiva, inserendo un metodo di pagamento. Come detto, il progetto pilota riguarda 10 stazioni Supercharger olandesi, e precisamente:

Una volta registrato un account nell'app, si potrà scegliere l'opzione "Ricarica il tuo veicolo non Tesla", e sarà sufficiente collegare la vettura e premere il pulsante "Avvia ricarica", e al termine premere "Arresta ricarica". A quanto pare non ci saranno stalli dedicati alla sperimentazione, ma sarà l'utente del veicolo non-Tesla a dover indicare nell'app l'identificativo della colonnina, riconoscibile da un numero abbinato a una lettera, ad esempio 4A.

Tesla open Supercharger

Ancora non ci sono informazioni precise sui prezzi, ma dalle parole del comunicato pare chiaro che le auto Tesla godranno sempre di tariffe migliori. Una novità interessante, che non era emersa finora, è la possibilità per un utente di gestire tramite singola app sia ricariche per auto Tesla sia non-Tesla, nel caso sia proprietario di entrambe. AGGIORNAMNETO: arrivano i primi dati dagli utenti che li stanno pubblicando sul web. Il prezzo si aggira intorno a 0,60 euro per kWh, e varia di alcuni centesimi per via della tariffa locale variabile, mentre chi si abbona, per 12,99 euro al mese, paga la normale tariffa riservata agli utenti Tesla.

Anche per le auto non-Tesla vengono applicate le tariffe di occupazione dello stallo se non si rimuove la vettura a ricarica ultimata, ed ovviamente la sperimentazione è aperta solo alle auto con connettore di tipo DC CCS (come Tesla Model 3 e Model Y europee) e di conseguenza solo con il relativo cavo, solidale alla colonnina. Tesla avvisa inoltre i futuri utenti che la varietà di posizione dei connettori per le auto dei vari brand, potrebbe rendere difficoltoso il parcheggio per raggiungere il cavo, e invita a non ostruire lo spazio per gli stalli altrui.

78 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pin-head01 Novembre 2021, 16:37 #1
Tradotto: altri soldi, praticamente gratis, per Tesla ^_^
Ginopilot01 Novembre 2021, 17:03 #2
Sono passati quasi 10 anni dalle prime consegne di una tesla e da allora non e' cambiato ancora nulla. Mi sa che tra 10 anni prendo un'altra diesel.
hackaro7501 Novembre 2021, 17:53 #3
Originariamente inviato da: Ginopilot
Sono passati quasi 10 anni dalle prime consegne di una tesla e da allora non e' cambiato ancora nulla. Mi sa che tra 10 anni prendo un'altra diesel.


Non so come sia a Lecce ma per quanto riguarda i principali capoluoghi di provincia italiani fra 10 anni il diesel sarà completamente bannato.
pin-head01 Novembre 2021, 18:02 #4
Originariamente inviato da: Ginopilot
Sono passati quasi 10 anni dalle prime consegne di una tesla e da allora non e' cambiato ancora nulla. Mi sa che tra 10 anni prendo un'altra diesel.


A Lecce, forse.
A Milano è pieno di Tesla, e all’estero (nei Paesi civili) ancora di più.
Tra 10 anni non saprai nemmeno più che cosa è un diesel, vedrai.
Techie01 Novembre 2021, 18:50 #5
Ecco tornato l'evangelista in conflitto di interessi...
Ginopilot01 Novembre 2021, 19:14 #6
Originariamente inviato da: pin-head
A Lecce, forse.
A Milano è pieno di Tesla, e all’estero (nei Paesi civili) ancora di più.
Tra 10 anni non saprai nemmeno più che cosa è un diesel, vedrai.


Su questo non c'e' dubbio, ma in 10 anni i problemi sono rimasti gli stessi irrisolti. Tra altri 10 non cambiera' nulla a parte gli obblighi inutili e costosi in alcune zone. Qui a lecce puo' giustamente circolare qualsiasi auto, col tempo diminuiscono sempre piu' quelle vecchie ed il problema inquinamento non c'e' mai stato, quindi lasciano stare le auto. In lombardia si riconrre ancora l'idea che l'inquinamento sia causato dalle auto. Tra 10 anni, quando continuera' a peggiorare nonostante l'inutile e dispendiosa elettrificazione, ci sara' da ridere.
pin-head01 Novembre 2021, 20:42 #7
Originariamente inviato da: Ginopilot
Su questo non c'e' dubbio, ma in 10 anni i problemi sono rimasti gli stessi irrisolti. Tra altri 10 non cambiera' nulla a parte gli obblighi inutili e costosi in alcune zone. Qui a lecce puo' giustamente circolare qualsiasi auto, col tempo diminuiscono sempre piu' quelle vecchie ed il problema inquinamento non c'e' mai stato, quindi lasciano stare le auto. In lombardia si riconrre ancora l'idea che l'inquinamento sia causato dalle auto. Tra 10 anni, quando continuera' a peggiorare nonostante l'inutile e dispendiosa elettrificazione, ci sara' da ridere.


Non è un problema di inquinamento o non inquinamento.
O meglio, lo è, ma solo in piccola parte. È un problema di efficienza energetica (infinitamente superiore nelle elettiche), ed è un problema di costi.
Se del primo la maggior parte della gente se ne può anche fregare, in modo egoistico, del secondo scommetto che nessuno se ne fregherà, anzi.
E quando (tra non molto) comprare e mantenere un’elettrica costerà molto meno di un cassone a gasolio sì, ci sarà davvero da ridere.
pin-head01 Novembre 2021, 20:44 #8
Originariamente inviato da: Techie
Ecco tornato l'evangelista in conflitto di interessi...


Se pensi che parlare qui dentro dei soldi di tesla possa cambiare qualcosa nella capitalizzazione di un’azienda che cuba quasi 1.2 trillion di dollari, credo che allora tu non abbia la minima idea di come funziona la borsa.
Techie01 Novembre 2021, 21:05 #9
Originariamente inviato da: pin-head
Se pensi che parlare qui dentro dei soldi di tesla possa cambiare qualcosa nella capitalizzazione di un’azienda che cuba quasi 1.2 trillion di dollari, credo che allora tu non abbia la minima idea di come funziona la borsa.


Non lo penso infatti...
Mi fa solo sorridere il tuo comportamento.
Ginopilot01 Novembre 2021, 21:10 #10
Originariamente inviato da: pin-head
Non è un problema di inquinamento o non inquinamento.
O meglio, lo è, ma solo in piccola parte. È un problema di efficienza energetica (infinitamente superiore nelle elettiche), ed è un problema di costi.
Se del primo la maggior parte della gente se ne può anche fregare, in modo egoistico, del secondo scommetto che nessuno se ne fregherà, anzi.
E quando (tra non molto) comprare e mantenere un’elettrica costerà molto meno di un cassone a gasolio sì, ci sarà davvero da ridere.


Lasciamo perdere il discorso inquinamento perche' e' una enorme presa in giro e bastara' aspettare la transizione all'elettrico perche' anche quelli come te se ne rendano conto.
Ben venga l'efficienza, per il momento sono solo belle parole. Per altro i costi delle auto elettriche sono folli come lo erano 10 anni fa e si portano dietro problemi che difficilmente saranno risolti in meno di una 30ina d'anni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^