3 milioni di colonnine per macchine elettriche entro il 2030 in Europa: lo chiedono i costruttori

3 milioni di colonnine per macchine elettriche entro il 2030 in Europa: lo chiedono i costruttori

La domanda del mercato è chiara: più colonnine di ricarica in Europa, che devono incrementare di 10 volte entro il 2030 rispetto a quanto disponibile al momento

di pubblicata il , alle 09:41 nel canale Tecnologia
 

E' un obiettivo ambizioso quello fissato dalla ACEA, associazione europea dei produttori di automobili, per la diffusione di colonnine e stazioni di ricarica. Si tratta di passare dai poco meno di 300.000 punti di ricarica installati a fine 2020 a un valore di 3 milioni entro il 2030, con un traguardo intermedio in 1 milione di punti per il 2025.

A questa richiesta, alla quale dovranno dare risposta tanto l'ecosistema nel suo complesso come i governi nazionali e l'unione europea nel suo complesso, si è giunti alla luce della continua crescita nelle vendite di veicoli dotati di alimentazione elettrica e che quindi necessitano della disponibilità capillare di stazioni di ricarica sul territorio.

EAFO, l'osservatorio europeo per i sistemi di alimentazione alternativa, ha indicato la presenza di poco più di 3,1 milioni di veicoli completamente elettrici e Plug-In in Europa alla fine del 2020, con un totale di 286.000 punti di ricarica. Il numero di veicoli è incrementato rispetto all'anno precedente del 74,4% mentre quello delle colonnine del 35,5%.

renaultkze_720.jpg

Nel 2020 il numero di veicoli completamente elettrici e Plug-In ha rappresentato il 10,5% circa del totale delle automobili vendute in Europa; la stima è che tale quota aumenterà sino al 20% nel 2025 toccando il 30% nel 2030.

Le varie forme di incentivi all'acquisto messi in atto dai vari governi nazionali, unitamente alla spinta all'acquisto generata dai produttori di automobili, porta i consumatori a valutare in modo sempre più convinto veicoli con alimentazione elettrica. La crescente disponibilità di punti di ricarica pubblici andrà a generare un ulteriore effetto positivo sulle vendite di veicoli full electric e Plug-In, con i consumatori maggiormente invogliati e meno dubbiosi circa le possibilità di ricarica delle batterie.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko_00107 Maggio 2021, 10:42 #1
se le pagassero
niky8907 Maggio 2021, 12:22 #2
Originariamente inviato da: Marko_001
se le pagassero


C'è chi lo fa
calabar07 Maggio 2021, 12:31 #3
@Marko_001
Tu quanto hai investito nelle stazioni di servizio in cui ricarichi la tua auto di carburante?
tallines07 Maggio 2021, 12:37 #4
Hanno aperto un centro commerciale nelle mie vicinanze......sono andato a vederlo e............ho trovato all' esterno del centro commerciale, vicino ai parcheggi, ben 2 colonne di ricarica elettrica

Quello che mi trattiene dall' acquisto delle auto elettriche è:

- che se anche ci sono gli incentivi statali, le auto elettriche costano molto......

- e per i tempi di ricarica...........
Mparlav07 Maggio 2021, 12:57 #5
10 anni fa', le colonnine di ricarica in Europa erano meno di 1/10 di quelle attuali, quindi è un'obiettivo alla portata.
Ma parliamo delle colonnine pubbliche non dei punti di ricarica privati, che sono anche di più.
jumpjack08 Maggio 2021, 12:07 #6
Speriamo solo che partano direttamente da quelle da 50 o 100 kW. Quelle da 3kW sono davvero inutili, vanno bene solo per gli scooter.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^