A Torino arrivano Circ e Hive: 1000 monopattini elettrici per la micromobilità

A Torino arrivano Circ e Hive: 1000 monopattini elettrici per la micromobilità

Il capoluogo piemontese accoglie due nuovi servizi di micromobilità, ciascuno con una flotta di ben 500 monopattini per integrare il trasporto pubblico cittadino

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Tecnologia
 

Torino accoglie la micromobilità con l'arrivo nel capoluogo piemontese di due servizi che offrono la condivisione di monopattini elettrici: Circ e Hive. Ciascuna con una flotta di 500 monopattini, per un totale di ben mille mezzi di trasporto che i torinesi potranno sfruttare per quei piccoli spostamenti troppo brevi da affrontare in auto ma un po' fastidiosi da dover percorrere a piedi.

Circ è una realtà che già offre servizi di micromobilità in oltre quaranta città in dodici paesi europei. Nata a Berlino nel 201, ha già tagliato il traguardo degli oltre tre milioni di corse. La società si propone come partner responsabile degli enti cittadini, delle comunità locali con una collaborazione continua che persegue l'obiettivo di migliorare i luoghi in cui si vive e lavora.

Gli e-scooter di Circ saranno disponibili in diverse aree della città integrando il sistema di trasporto pubblico e fornendo una alternativa alle soluzioni esistenti, con in più il vantaggio del rispetto ambientale. Per usare i servizi di Circ è sufficiente dotarsi dell'app per Android o iOS e cercare il monopattino più vicino che recherà un codice QR da scansionare prima dell'utilizzo. Circle prevede inoltre alcuni pacchetti d'uso pensati per utenti abituali: Happy Hour Pass offre 1 ora di utilizzo illimitato a 4,90 euro, Weekly pass permette 7 giorni di sblocchi gratuiti a 5,90 euro mentre MonthlyPass offre 30 giorni di sblocchi a 14,90€. La tariffa base a consumo è invece di 1€ per lo sblocco e 19 centesimi al minuto.

Circ è un servizio cosiddetto "free floating": gli utenti potranno cioè lasciare i monopattini ovunque vogliano all'interno dell'area di circolazione una volta terminato di usarli. La società si impegna comunque a rispettare le esigenze dell'area urbana e a spostare i veicoli meno utilizzati e a intercettare quelli scarichi. In futuro si valuterà con l'amministrazione locale l'individuazione di aree strategiche dove realizzare aree di parcheggio e incentivare gli utenti a lasciare in queste zone i monopattini dopo l'uso.

Hive è invece un servizio di proprietà di Daimler AG e BMW Group, che ha dato il via alla sua attività lo scorso anno a Lisbona. Chi volesse sfruttare il servizo Hive potrà scaricare le app Hive e FREE NOW presenti su Play Store e App Store. Le "regole d'ingaggio" sono simili a quelle di Circ: in questo caso la tariffa a consumo è leggermente più vantaggiosa e prevede sempre lo sblocco ad 1 euro, ma un costo di 15 centesimi al minuto.

Hive è presente in 11 città di cinque paesi europei, con una flotta complessiva di 5000 monopattini elettrici che sono stati usati da oltre 650 mila passeggeri in questo primo anno di attività. La società si aspetta inoltre di espandere la prorpia presenza sul territorio nazionale nel corso del 2020.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ratavuloira15 Dicembre 2019, 18:47 #1
"La società si impegna comunque a rispettare le esigenze dell'area urbana e a spostare i veicoli meno utilizzati e a intercettare quelli scarichi."

Sì, forse nella prima settimana...
frank808515 Dicembre 2019, 19:06 #2
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade

Nata a Berlino nel 201, ha già tagliato il traguardo


Ammazza 201 d.C. chissa se il popolo taurinense (impero romano) era contento del servizio :XD

A parte gli scherzi ne ho visti in giro molti ovunque letteralmente, persino in posti impensabili dove può servire...
thecatman15 Dicembre 2019, 20:45 #3
e li guidano tutti? anche chi non ha il patentino o esperienza? e l'assicurazione? e se li rubano?
Vindicator2315 Dicembre 2019, 21:18 #4
io non ne ho uno, ma personalmente se li avrei usati, lo avrei comprato personalmente (anche a 200 euro ce ne sono dei bei modelli e tanti non ce imbarazzo della scelta)

questi servizi non sono molto trasparenti

in alcuni servizi tv certi dicono che vanno a lavoro col monopattino !! e li richiudono in ufficio beati loro
ercagno15 Dicembre 2019, 21:31 #5
Originariamente inviato da: Vindicator23
in alcuni servizi tv certi dicono che vanno a lavoro col monopattino !! e li richiudono in ufficio beati loro


che ti devo dire, se questa è la beatitudine per te, datti da fare, non è così difficile da ottenere.
futu|2e16 Dicembre 2019, 08:16 #6
Sono bellissimi, ad ogni angolo del centro ce ne sono 2/3 mollati ovunque,
davanti i cancelli, in mezzo alla strada, davanti ai locali

Se li prendi senza pagare si frenano le ruote e suonano come le sirene dei
poliziotti di GTA.
mattrix2516 Dicembre 2019, 08:55 #7
Originariamente inviato da: thecatman
e li guidano tutti? anche chi non ha il patentino o esperienza?


In teoria dovresti avere 16 (o 14, non sono sicuro) anni ed avere il patentino se sei minorenne, altrimenti se sei maggiorenne non serve il patentino. Nella pratica una volta inserita la carta per pagare, beh, ...
Naturalmente nei termini di servizio indicano la necessità di avere esperienza prima di usarli; personalmente penso basti qualche minuto di prova la prima volta per prenderci la mano
randorama16 Dicembre 2019, 11:25 #8
Originariamente inviato da: futu|2e
Sono bellissimi, ad ogni angolo del centro ce ne sono 2/3 mollati ovunque,
davanti i cancelli, in mezzo alla strada, davanti ai locali

Se li prendi senza pagare si frenano le ruote e suonano come le sirene dei
poliziotti di GTA.


stessa cosa a verona, dove sono partiti questa estate; parcheggiati talmente alla cazzo di cane (cazzo di cane: membro di segugio non rende) che, quasi sicuramente, era una strategia commerciale del fornitore di servizio pur di farli vedere.
non li usa praticamente nessuno.
d'altra parte, a 15 centesimi al minuto...
joe4th16 Dicembre 2019, 13:25 #9

cani, gatti e topi...

In effetti non si sa bene come collocarli, questi veicoli. Essendo in Italia tutto normato, per il momento sono equiparati ad acceleratori di "andatura". Esistono pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti, e ciascuna categoria "detesta" pesantemente le altre, come tra cani, gatti e...topi. Ovviamente e' una stessa persona, che in tempi diversi si "trasforma" a seconda del ruolo che ricopre in quel momento: per i pedoni, le altre categorie appartengono ai "pirati della strada", mentre per gli automobilisti (sempre costantemente ...zzati...:-) ciclisti e pedoni, causano intralcio, oltre che ad occupare le corsie riservate ad altri veicoli.

Sulla mobilita', beh forse come svago...; di fatto col monopattino se hai una borsa, anche piccola, non sai dove metterla, l'appendi sul manubrio, o l'appoggi sulla tavola? Puoi andare sulle ciclabili, il che potrebbe essere interessante per la mobilita' urbana, perlomeno Torino dovrebbe avere una buona rete ciclabile, e forse sarebbe utile in una prima mobilita' suburbana per raggiungere la postazione di lavoro, tuttavia, fuori dalle ciclabili sei esposto ad "automobilisti" e "pedoni"...;
sul marciapiede non puoi circolare e nemmeno sulle strade: art. 190 codice della strada: "La circolazione mediante tavole, pattini od altri acceleratori di andatura e' vietata sulla carreggiata delle strade" inoltre "sugli spazi riservati ai pedoni e' vietato usare tavole, pattini od altri acceleratori di andatura che possano creare situazioni di pericolo per gli altri utenti" (fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Acceleratore_di_andatura). Per cui in quei casi in cui ti trovi ad affrontare un marciapiede o un attraversamento pedonale, dovresti scendere dal monopattino e spingerlo a piedi (quindi alla fine vai a piedi e in piu' ti devi portare 15kg di monopattino).

A 4.90Euro all'ora e' in concorrenza con i mezzi pubblici (1.70Euro per 90' il biglietto urbano di Torino, 2.50Euro il biglietto suburbano).

Sul piano energetico, ovviamente i soliti micro-rendimenti dei caricabatterie/batterie.

Per il resto che monopattini avete? ;-)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^